Cronaca

Accusata di concussione, ha gią risarcito l'Asl

Prima udienza davanti al tribunale di Alessandria per l'ex funzionario dell'ufficio Igiene dell'Asl di Novi accusata di concussione. L'Asl rinuncia a costituirsi parte civile, essendo stata risarcita. L'imputata, che nega gli addebiti, ha rinunciato all'abbreviato per poter dimostrare pienamente la sua estraneitą ai fatti

 CRONACA – E' accusata di concussione per aver “abusato della sua qualità e dei suoi poteri (in quanto funzionaria dell'ufficio di Igiene e Sanità Pubblica del distretto Asl di Novi Ligure)” e “costretto” alcuni cittadini, per lo più stranieri, a pagare un “extra” per accelerare le pratiche di rilascio del certificato di abitabilità. Somme che andrebbero, secondo l'accusa, dai 30 ai 100 euro, per un totale complessivo di qualche centinaia di euro. Difesa dall'avvocato Domenico Ghio, è comparsa ieri in tribunale Daniela Lomolino, 57 anni di Novi Ligure per la prima udienza. Intanto L'Asl ha annunciato di non volersi costituire parte civile, in quanto già risarcita. Due invece sono le persone che si sono costituite per ottenere risarcimento del presunto danno.

L'imputata ha sempre respinto le accuse, affermando di non aver mai chiesto nulla alle persone che si sono rivolte a lei, in veste non di funzionario Asl, bendì di tecnico operante intra moenia, e quindi autorizzato dall'ente. A suo favore, l'avvocato ha presentato una lunga lista di testi. Proprio per dimostrare pienamente la sua estraneità ai fatti, aveva rinunciato ad un rito abbreviato che avrebbe garantito uno sconto di pena. 
Era stata posta ai domiciliari perchè colta dai carabineri di Novi in flagranza di reato, nell'atto cioè, sempre secondo l'accusa, di ricevere le banconote.
Nel frattempo la funzionaria è stata licenziata dall'Asl ma è in corso una causa davanti al giudice del lavoro poiché, rileva l'avvocato, l'eventuale licenziamento avrebbe dovuto avvenire in caso di condanna e a sentenza definitiva.
21/06/2018







blog comments powered by Disqus


Imballaggi sostenibili, Smurfit premia l'idea migliore

Economia | Concorso indetto da Smurfit Kappa per due progetti relativi ad imballaggi in carta sostenibili. E' aperto a tutti, senza limiti di etą o altro. I vincitori si aggiudicheranno un premio in denaro. Le domande entro il 29 marzo

Moglie e amici portavano avanti l'attivitą del "boss"

Cronaca | I retroscena dell'arresto della moglie di Domenico Dattola e del gruppo di collaboratori. Per convincere i debitori a saldare il "dovuto" usavano anche manganelli. Resta sotto sequestro la pizzeria "Bandiera"

Magioncalda, nuova vita per l'antico mulino grazie ai giovani della frazione

Carrega Ligure | I ragazzi di Magioncalda produrranno farine utilizzando grano e castagne e riattivando il vecchio mulino ad acqua che sorge nella frazione di Carrega Ligure, grazie ai finanziamenti del Gal Giarolo Leader

Inchiesta Monopoli, finisce in carcere anche la moglie di Dattola

Novi Ligure | Altre due persone sono finite in carcere nell'ambito dell'inchiesta Monopoli, che a dicembre dello scorso anno aveva portato all'arresto del 48enne di Novi Ligure Domenico Dattola. Nei guai anche un 21enne di Ovada

Elezioni, il centrosinistra conferma la fiducia a Muliere: "Avanti cosģ"

Novi Ligure | La coalizione di centrosinistra ha rinnovato la fiducia al sindaco di Novi Ligure Rocchino Muliere e ha confermato che sarą candidato alle elezioni del 26 maggio: "E' una persona onesta e ha lavorato bene"