Cronaca

Accusata di concussione, ha già risarcito l'Asl

Prima udienza davanti al tribunale di Alessandria per l'ex funzionario dell'ufficio Igiene dell'Asl di Novi accusata di concussione. L'Asl rinuncia a costituirsi parte civile, essendo stata risarcita. L'imputata, che nega gli addebiti, ha rinunciato all'abbreviato per poter dimostrare pienamente la sua estraneità ai fatti

 CRONACA – E' accusata di concussione per aver “abusato della sua qualità e dei suoi poteri (in quanto funzionaria dell'ufficio di Igiene e Sanità Pubblica del distretto Asl di Novi Ligure)” e “costretto” alcuni cittadini, per lo più stranieri, a pagare un “extra” per accelerare le pratiche di rilascio del certificato di abitabilità. Somme che andrebbero, secondo l'accusa, dai 30 ai 100 euro, per un totale complessivo di qualche centinaia di euro. Difesa dall'avvocato Domenico Ghio, è comparsa ieri in tribunale Daniela Lomolino, 57 anni di Novi Ligure per la prima udienza. Intanto L'Asl ha annunciato di non volersi costituire parte civile, in quanto già risarcita. Due invece sono le persone che si sono costituite per ottenere risarcimento del presunto danno.

L'imputata ha sempre respinto le accuse, affermando di non aver mai chiesto nulla alle persone che si sono rivolte a lei, in veste non di funzionario Asl, bendì di tecnico operante intra moenia, e quindi autorizzato dall'ente. A suo favore, l'avvocato ha presentato una lunga lista di testi. Proprio per dimostrare pienamente la sua estraneità ai fatti, aveva rinunciato ad un rito abbreviato che avrebbe garantito uno sconto di pena. 
Era stata posta ai domiciliari perchè colta dai carabineri di Novi in flagranza di reato, nell'atto cioè, sempre secondo l'accusa, di ricevere le banconote.
Nel frattempo la funzionaria è stata licenziata dall'Asl ma è in corso una causa davanti al giudice del lavoro poiché, rileva l'avvocato, l'eventuale licenziamento avrebbe dovuto avvenire in caso di condanna e a sentenza definitiva.
21/06/2018







blog comments powered by Disqus


Asia è malata: per la bimba di Pozzolo scatta una gara di solidarietà

Pozzolo Formigaro | Gara di solidarietà per aiutare la piccola Asia, una bimba di 11 anni di Pozzolo Formigaro a cui è stata diagnosticata una grave malattia. Sul web già raccolti quasi 6 mila euro. La mamma: "Stupita da tanto affetto, sono arrivate donazioni anche da persone che non conosco"

La lotta prosegue: "Istituzioni unite per difendere la Pernigotti"

Novi Ligure | Le posizioni rimangono distanti: la proprietà vuole chiudere la fabbrica di Novi Ligure mentre tutto il mondo politico e sindacale chiede che la Pernigotti rimanga sul territorio. L'unità d'intenti di tutte le istituzioni lascia margini di speranza

Cinque chef insieme per la serata benifica Food for change

Novi Ligure | La condotta Slow food del Gavi e Ovada partecipa anche quest'anno alla campagna Food for change e lo fa insieme a cinque cuochi di cinque osterie del territorio che porteranno a tavola prodotti locali a km0

Bufale alimentari

Opinioni | Food and the city: le pillole di benessere di Nene. Internet è senza dubbio un vulcano di informazioni, ma purtroppo capita spesso di imbattersi in notizie del tutto false o quanto meno poco attendibili

Avis, sede aperta per donare il sangue

Arquata Scrivia | Domenica la sede dell'Avis di Arquata Scrivia sarà aperta e accoglierà le persone che vorranno donare il sangue. La donazione è semplice e sicura e rappresenta un gesto di grande solidarietà