Cronaca

Accusata di concussione, ha già risarcito l'Asl

Prima udienza davanti al tribunale di Alessandria per l'ex funzionario dell'ufficio Igiene dell'Asl di Novi accusata di concussione. L'Asl rinuncia a costituirsi parte civile, essendo stata risarcita. L'imputata, che nega gli addebiti, ha rinunciato all'abbreviato per poter dimostrare pienamente la sua estraneità ai fatti

 CRONACA – E' accusata di concussione per aver “abusato della sua qualità e dei suoi poteri (in quanto funzionaria dell'ufficio di Igiene e Sanità Pubblica del distretto Asl di Novi Ligure)” e “costretto” alcuni cittadini, per lo più stranieri, a pagare un “extra” per accelerare le pratiche di rilascio del certificato di abitabilità. Somme che andrebbero, secondo l'accusa, dai 30 ai 100 euro, per un totale complessivo di qualche centinaia di euro. Difesa dall'avvocato Domenico Ghio, è comparsa ieri in tribunale Daniela Lomolino, 57 anni di Novi Ligure per la prima udienza. Intanto L'Asl ha annunciato di non volersi costituire parte civile, in quanto già risarcita. Due invece sono le persone che si sono costituite per ottenere risarcimento del presunto danno.

L'imputata ha sempre respinto le accuse, affermando di non aver mai chiesto nulla alle persone che si sono rivolte a lei, in veste non di funzionario Asl, bendì di tecnico operante intra moenia, e quindi autorizzato dall'ente. A suo favore, l'avvocato ha presentato una lunga lista di testi. Proprio per dimostrare pienamente la sua estraneità ai fatti, aveva rinunciato ad un rito abbreviato che avrebbe garantito uno sconto di pena. 
Era stata posta ai domiciliari perchè colta dai carabineri di Novi in flagranza di reato, nell'atto cioè, sempre secondo l'accusa, di ricevere le banconote.
Nel frattempo la funzionaria è stata licenziata dall'Asl ma è in corso una causa davanti al giudice del lavoro poiché, rileva l'avvocato, l'eventuale licenziamento avrebbe dovuto avvenire in caso di condanna e a sentenza definitiva.
21/06/2018







blog comments powered by Disqus


Iperdì, manifestano i dipendenti. Intanto si apre un tavolo nazionale

Novi Ligure | Si preparano a manifestare i lavoratori dell'Iperdì di Novi Ligure rimasti senza stipendio. La crisi dell'azienda intanto è arrivata anche al Mise. Fabrizio Gallo (M5s): "Bene l'apertura del tavolo nazionale, c'era il rischio che la trattativa rimanesse confinata alla Lombardia"

Veicoli elettrici, in arrivo le colonnine di ricarica

Serravalle Scrivia | Sono i parcheggi di piazza Matteotti e di piazza XXVI Aprile quelli in cui l'amministrazione comunale di Serravalle Scrivia è intenzionata a posizionare due colonnine per la ricarica dei veicoli alimentati a energia elettrica. Il bando pubblico comunale è inteso a raccogliere candidature «inerenti la concessione di suolo pubblico a operatore che svolga attività economica in completa autonomia e che abbia interesse, a propria cura e spese, a fornire, installare, gestire» le due colonnine

La Costituzione sale in bici: tappa in provincia per "Sulle ali della libertà"

Novi Ligure | La Costituzione monta in sella e diventa protagonista di un viaggio in bicicletta che partirà da Torino e arriverà a Roma toccando anche i luoghi simboli del ciclismo come Novi Ligure, Castellania e Cassano Spinola

Federica Sassaroli: "Fare teatro è un lavoro di ricerca su se stessi"

Spettacolo | La sua voce non è di certo nuova, ma pochi lo sanno. Lei, Federica Sassaroli - attrice, doppiatrice, cabarettista, speaker e molto altro - dal 2007 è la voce ufficiale di Vodafone Italia. Federica sta organizzando laboratori teatrali per bambini e adulti a Novi Ligure e Arquata Scrivia

Morta la casalinga coinvolta nello scontro frontale sulla 35 bis

Pozzolo Formigaro | Troppo devastanti le ferite riportate: la 73enne casalinga di Pozzolo Formigaro coinvolta nello scontro frontale sulla statale 35 bis dei Giovi è morta in ospedale. Il marito rimane ricoverato in gravi condizioni