Novi Ligure

"Non applaudite, non è teatro questo. Per salvare Pernigotti dovete fare di più"

Tanti gli interventi al consiglio comunale aperto convocato a Novi Ligure per discutere di Pernigotti. Mantegazza (Uila) ha chiesto di varare una legge che impedisca lo "scippo" dei marchi storici. Molinari (Lega): "Se sono in buona fede possiamo convincere i Toksoz". Gribaudo (Pd): "Siamo di fronte a speculatori"

NOVI LIGURE – Ieri sera, durante il consiglio comunale convocato per discutere della vicenda Pernigotti, si sono alternati numerosi esponenti politici e sindacali. Gli interventi più applauditi sono stati quelli Yonny Chaves, il portavoce degli operai, anche se lui continuava a ripetere: «Non applaudite, non è teatro questo, è la realtà».

Chaves ha letto gli articoli della Costituzione che riguardano il lavoro e ha regalato a Muliere la bandiera italiana con tutte le firme dei dipendenti. «L’anno scorso ho perso un figlio – ha ricordato Chaves – Oggi perdo anche il lavoro. Ma vado avanti a testa alta, perché non mi possono strappare la dignità. Ai parlamentari dico che vederli tutti insieme senza distinzione di schieramento mi sta restituendo fiducia nella politica. Ma non basta, abbiamo bisogno che facciate di più».
Applausi a scena aperta anche quando il sindaco Rocchino Muliere ha ricordato la figura di Stefano Pernigotti, oggi 97enne, fino al 1995 patron dell’azienda di famiglia, «gentiluomo e imprenditore attento ai lavoratori».

Stefano Mantegazza [foto a fondo pagina], segretario nazionale della Uila, ha chiesto ai parlamentari presenti di «varare una legge che impedisca di scollegare i marchi aventi valore storico dagli stabilimenti o dai territori di produzione». «Vogliono portarsi via questi cioccolatini? Allora che li chiamino in un altro modo, non di certo gianduiotti».

Il capogruppo della Lega alla Camera Riccardo Molinari ha spiegato che «se la chiusura è dettata da buona fede, è possibile convincere i Toksoz che possono rientrare delle perdite vendendo il marchio e la fabbrica oppure rilanciando le produzioni». Federico Fornaro ha invitato i lavoratori a rimanere uniti, «perché sarà una battaglia lunga»; «Ci avete dato una lezione – ha detto il capogruppo di LeU alla Camera – che la dignità del lavoro viene prima della logica del profitto».

Chiara Gribaudo, deputata del Pd, ha rimarcato la differenza tra imprenditori e speculatori, «e qui siamo di fronte a speculatori». La senatrice Rossana Boldi (Lega) ha sottolineato in maniera colorita gli effetti perversi della globalizzazione: «Non possiamo permettere che si presenti qui un Pincopallo qualsiasi dalla Turchia e si porti via le nostre imprese» (se lo può fare, però, è perché siamo stati noi a vendergliele).

Durante il consiglio comunale sono intervenuti inoltre il segretario provinciale Cisl Marco Ciani a nome anche di Cgil e Uil, il presidente della Provincia Gianfranco Baldi, i senatori Massimo Berutti (Forza Italia) e Roberta Pinotti (Pd), l’assessore regionale al Lavoro Gianna Pentenero, i consiglieri regionali Giorgio Bertola (M5s), Domenico Ravetti (Pd) e Walter Ottria (LeU), il presidente dell’Anpi di Novi Gianni Malfettani, il presidente dell’associazione commercianti novesi Massimo Merlano e il referente locale di Dema Davide Fossati. Tutti hanno espresso la propria solidarietà e hanno chiesto di tutelare il marchio Pernigotti e le storiche produzioni del made in Italy.
13/11/2018







blog comments powered by Disqus


Muliere: "Non mi tiro indietro, ma sulla mia candidatura decide la coalizione"

Novi Ligure | "I cittadini novesi hanno un sindaco onesto". Il giorno dopo l'avviso di conclusione delle indagini su Rimborsopoli bis il sindaco Muliere non si tira indietro ma dice: "Sulla ricandidatura deciderà la coalizione"

Nuove speranze per chi cerca lavoro: a Serravalle apre il Santachiara

Serravalle Scrivia | C'è una nuova speranza per chi è in cerca di un lavoro. Ma anche per chi, al contrario, il lavoro lo offre ma non riesce a trovare il dipendente giusto o i fondi necessari per assumere. E' l'istituto Santachiara che ha aperto una sede anche a Serravalle Scrivia

Dalla Russia per combattere con i partigiani: Chiamparino ricorda Fedor

Cantalupo Ligure | Sarà il governatore Sergio Chiamparino a ricordare a Cantalupo Ligure il sacrificio di Fedor Poletaev, il partigiano morto nella battaglia del febbraio 1945. Sarà anche presentata il nuovo ente per la collaborazione Russia-Italia

Croce Rossa, alleanza con il centro commerciale di Serravalle

Serravalle Scrivia | Lo shopping unito alla solidarietà: il centro commerciale di Serravalle Scrivia lancia un'iniziativa in collaborazione con la Croce Rossa per l'acquisto di nuove ambulanze

Il viaggio cinematografico del film "Un posto sicuro"

Cinema | Il regista Francesco Ghiaccio : “il film è davvero di tutti, era scritto che tutta questa storia dovesse finire così. Anzi non è ancora finita, manca il lieto fine che tutti si aspettano: la cura al mesotelioma per cancellare per sempre la paura e il dolore, lasciando l’esempio di una città che ha lottato senza rancore, con una rabbia sana, come degli eroi”