Arquata Scrivia

"Arquata con Genova" nel ricordo di Alessandro e Giovanna

Ricordare gli amici Ale e Gio, ma anche inviare un messaggio di cordoglio ai parenti di coloro che in quel tragico 14 agosto hanno perso la vita e di solidarietà agli sfollati. "Arquata con Genova" - serata benefica per ricordare coloro che hanno perso la vita in seguito al tragico crollo del ponte Morandi, e in particolare Alessandro Robotti e Giovanna Bottaro - si svolgerà al Cinema Teatro Roma

ARQUATA SCRIVIA - Ricordare gli amici Ale e Gio, ma anche inviare un messaggio di cordoglio ai parenti di coloro che in quel tragico 14 agosto hanno perso la vita e di solidarietà agli sfollati. “Arquata con Genova” - serata benefica voluta dal Comune di Arquata, da cittadini e associazioni per ricordare coloro che hanno perso la vita in seguito al tragico crollo del ponte Morandi, e in particolar modo gli amici arquatesi Alessandro Robotti [nella foto] e Giovanna Bottaro - si svolgerà domenica 14 ottobre, dalle ore 21.00 al Cinema Teatro Roma di Arquata Scrivia.

Allo spettacolo, condotto dall'attrice Federica Sassaroli, parteciperanno la Corale e la Banda Musicale arquatese, il coro gospel Saint Nicolas Gospel Choir, Le Arcobalene, il Gruppo Spontaneo Trallallero, Antonella e Giulia. Saranno presenti Robby Pensato e Martina Nuovo, autori e interpreti della canzone “Genova è”, diventata ormai un inno per la città. Ci sarà anche il contributo di Simone Repetto, attore arquatese che per l'occasione ha scritto una poesia.

Il teatro della Juta, che è anche uno dei promotori della serata, partecipa con un estratto dallo spettacolo ispirato alla capoluogo ligure dal titolo “Quel giorno a Genova”, che vede protagoniste numerose canzoni dei più famosi interpreti genovesi, insieme a testi ispirati a Genova e al crollo del ponte Morandi; gli interpreti saranno Dado Bargioni, Daniela Tusa e Andrea Negruzzo.

L’intero ricavato della serata, per volontà delle famiglie di Alessandro e Giovanna, sarà devoluto a sostegno di un progetto promosso dal Gruppo Astrofili di Arquata Scrivia, a cui collaborava attivamente anche la coppia.

Tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione dell’iniziativa - i gruppi musicali, il grafico Fabio Pestarino, Inforgrafika che ha stampato i manifesti, lo staff del Teatro della Juta, Federica Sassaroli, Simone Repetto e gli sponsor - lo hanno fatto a titolo gratuito in segno di rispetto ed affetto per tutte le vittime del 14 agosto. «Si ringraziano monsignor Lino Piccinini e i volontari della parrocchia di Arquata per aver concesso l’uso della sala», concludono gli organizzatori.
10/10/2018
Lucia Camussi - l.camussi@ilnovese.info







blog comments powered by Disqus


"Ripartire dal lavoro", Epifani incontra i sindacati provinciali

Novi Ligure | L'ex numero uno della Cgil sarà a Novi Ligure per un convegno sul mondo del lavoro. Poi inaugurerà la nuova sede di Articolo 1 - Mdp. Con lui il capogruppo di Leu Federico Fornaro e il consigliere regionale Walter Ottria

La val Lemme va in televisione, in onda "Sereno Variabile"

Val Lemme | Programmata la puntata di "Sereno Variabile" dedicata alle bellezze della val Lemme e dell'alto Monferrato. Le riprese hanno interessato Bosio, Carrosio, Fraconalto, Voltaggio, Lerma, Casaleggio Boiro e Mornese

Amori e amicizie dei "Ragazzi della Pieve" raccontati da Sacco in un libro

Novi Ligure | "Fare un viaggio nel tempo. Ricordare, oltre che rivivere, gli anni della mia giovinezza con gli amici è stato come fare un bagno di salute. Mi ha fatto sentire più giovane, e sentirsi più giovani non guasta mai". Questa la risposta alla domanda sulle motivazioni che hanno spinto Salvatore Sacco, per tutti Moloc, a scrivere il volume "I ragazzi della Pieve" che verrà presentato a Novi

Attenzione alla nebbia

Meteo | Settimana di stampo autunnale, con tempo nuvoloso e nebbia a banchi

"Tartufi, un monopolio di pochi dopo la creazione dei consorzi"

Novi Ligure | Secondo l'Associazione dei liberi tartufai, i consorzi riservano a poche persone la raccolta dei tartufi nelle zone più produttive. Lorenzo Tornato: "Chiediamo una moratoria per evitare che la ricerca dei tartufi diventi solo un business"