Novi Ligure

Unitre e Caritas, con il burraco il divertimento si trasforma in solidarietà

A conclusione di un corso di burraco organizzato dall'Università della Terza Età di Novi Ligure, è stato organizzato un torneo che servirà a raccogliere fondi per l'acquisto di beni alimentari destinati alla distribuzione nei centri Caritas della città

NOVI LIGURE – Il burraco, il popolare gioco di carte nato in Italia attorno agli anni Quaranta, è spesso sinonimo di solidarietà. Sono numerosi infatti i tornei che hanno come scopo la beneficienza. E anche quello in programma domenica 14 gennaio al circolo Ilva di Novi Ligure non fa eccezione: l’iniziativa, in collaborazione con la cooperativa sociale Azimut, è nata dal piacere di giocare e dal desiderio di raccogliere fondi per l’acquisto di beni alimentari destinati alla distribuzione nei centri Caritas della nostra città.
Il torneo è stato organizzato dall’Università della Terza Età di Novi Ligure a conclusione di un corso di burraco dedicato ai propri iscritti. Il torneo prenderà il via alle 15.00. Per informazioni e iscrizioni è possibile rivolgersi alle signore Barzizza Dolcino, Marina Bruno e Mariangela Soatto dell’Unitre, o al circolo del quartiere G3. La partecipazione è aperta a tutti.
10/01/2018







blog comments powered by Disqus


Chiuse le indagini sulla presunta terrorista di Garbagna

Cronaca | A quasi un anno di distanza, la procura distrettuale antimafia di Torino ha concluso le indagini sull'inchiesta che ha portato in carcere Lara Bombonati, fermata a Garbagna mentre era in visita dalla famiglia

Amante scagionato dall'accusa di violenza

Cronaca | Da amanti a “nemici” in un'aula di tribunale. Bisognerà attendere le pubblicazioni delle motivazioni della sentenza per capire pienamente cosa abbia spinto il giudice del tribunale di Alessandria ad assolvere dall'accusa di violenza un quarantenne di Novi, portato in tribunale dalla donna con la quale aveva avuto una relazione

Adolescenza e autolesionismo

Salute | La messa in atto di autolesionismo consente di focalizzare la propria attenzione sul dolore fisico. Le motivazioni sottostanti sono in genere relative alla necessità di uscire da uno stato percepito di profondo vuoto e riconnettersi alla realtà, oppure alla gestione di stati emotivi spiacevoli percepiti come altrimenti non maneggiabili

Città di ferro e football

Mondiali di calcio 2018 | I molti esordi deludenti delle nazionali favorite per la vittoria finale del 21esimo Mondiale di calcio rischiano di essere considerate un grave sgarbo diplomatico

"Canta che ti passa", letture e musiche della Grande Guerra

Serravalle Scrivia | Lo spettacolo che andrà in scena nel parco comunale "I ragazzi della Benedicta" di Serravalle Scrivia deve il suo titolo a un motto che recita "Canta che ti passa", apparentemente inciso sulla parete di una dolina da un soldato ignoto durante la Prima Guerra Mondiale