Serravalle Scrivia

Gestione cimiteri, poco personale e il Comune chiede una mano ai privati

Sistemazione dei vialetti e dei campi comuni, una gestione più puntuale delle scadenze dei loculi, investimenti mirati per migliorare la gestione dei cimiteri comunali, in particolare di quello vecchio. Lo vuole l'amministrazione di Serravalle Scrivia, che ha ricevuto una proposta di partenariato pubblico privato

SERRAVALLE SCRIVIA -  Sistemazione dei vialetti e dei campi comuni, una gestione più puntuale delle scadenze dei loculi, investimenti mirati per migliorare la gestione dei cimiteri comunali, in particolare di quello vecchio. Lo vuole l'amministrazione di Serravalle Scrivia, che ha ricevuto una proposta di partenariato pubblico privato discussa durante l'ultimo consiglio comunale.

La proposta riguarda l’affidamento in concessione "dei servizi cimiteriali, dell’edilizia cimiteriale, dell’illuminazione votiva, della manutenzione e della cura del verde dei cimiteri cittadini" di Serravalle ed è stata presentata dalla ditta Altair di Bologna in qualità di proponente e mandataria della costituenda Ati (associazione temporanea di imprese) e della  Edilver di Villadossola in qualità di mandante. Si tratta di due delle tre aziende che hanno realizzato e stanno gestendo il tempio crematorio accanto al cimitero nuovo.

"La nostra intenzione è quella di migliorare in maniera significativa la gestione dei cimiteri, in particolare di quello vecchio - ha spiegato l'assessore ai Lavori Pubblici Antonino Bailo durante il consiglio comunale - Il progetto prevede una gestione maggiormente puntuale delle scadenze delle concessioni e miglioramenti da attuare nei cimiteri. Verrà fatta una gara e la gestione non sarà affidata al proponente, ma alla ditta che presenterà l'offerta economicamente più bassa".

"Ho parecchie perplessità dal punto di vista della tutela dell'interesse pubblico: il privato infatti fa questa operazione perché ha un interesse economico e se questa gestione non sarà economicamente vantaggiosa, il privato potrà peggiorare il servizio o aumentare le tariffe. Esiste questo rischio - ha fatto notare Anna Massone, capogruppo di Serravalle Futura - E' necessario che il Comune riesca a controllare tutte le fasi in maniera autorevole, il Comune deve essere nella posizione di chi detta le regole". E all'ulteriore richiesta di spiegazioni da parte del consigliere Vecchi, Bailo ha replicato che "il personale è esiguo e non riusciamo a gestire il servizio".

Ritornando alla proposta, essa riguarda i servizi cimiteriali, l'illuminazione votiva, l'edilizia cimiteriale, la
manutenzione ordinaria, la cura del verde, la guardiania, la gestione amministrativa, la tenuta dei registri cimiteriali, la riscossione delle tariffe e investimenti a favore del restyling del cimitero vecchio. Il quadro economico complessivo dell’investimento proposto ammonta a 538.954 euro.

La proposta è stata approvata con i voti della maggioranza; astenuti Massone, Zerbo, Vecchi e Scaiola.
10/10/2018
Lucia Camussi - l.camussi@ilnovese.info







blog comments powered by Disqus


Scuola Zucca, genitori divisi: "L'istituto è ok, non servono allarmismi"

Novi Ligure | Qualche giorno fa il caso delle aule al freddo, segnalato da alcuni genitori. Ma non tutti sono d'accordo: "L'istituto è ok e le esagerazioni non servono". Acosì: "Programmato il rinnovo degli impianti nel periodo estivo"

Le "Rime rimedio" di Tognolini in anteprima nazionale a Novi

Novi Ligure | Lo scrittore Bruno Tognolini presenta in anteprima a Novi Ligure il suo ultimo volume, "Rime rimedio". Un libro di filastrocche per bambini, dedicato a chi crede nel potere curativo della poesia

Nelle tavole di Cristina Corzetto la tragica attualità del femminicidio

Gavi | A Spazio Arte di Gavi è in corso la mostra "Storia di Ludmilla e del suo corpo abbandonato", dell'artista genovese Cristina Corzetto

Professione pendolare, aperitivo letterario con Viviana Albanese

Novi Ligure | La sala del caminetto del ristorante Corona di Novi Ligure farà da cornice alla presentazione dell'ultimo romanzo di Viviana Albanese

Quei buoni consigli

Società | Simona era stata aggredita dall'ex compagno che, dopo averla picchiata, ha tentato di darle fuoco. E' accaduto non lontano da qui, a Vercelli. Una vicenda che ha colpito, così come i commenti, postati anche sul nostro giornale on line: “si però è anche colpa delle donne... vanno in giro vestite come prostitute...”