Arquata Scrivia

Manuel Agnelli e i miti contemporanei, incontro in biblioteca

Sarà un'autrice originaria di Arquata Scrivia, Cristiana Boido, a inaugurare nel nuovo anno l'appuntamento degli incontri in biblioteca con la presentazione di libri. La redattrice e copywriter presenterà il suo saggio "Fenomenologia di Manuel Agnelli. Social e narrazione ai tempi di Xfactor"

ARQUATA SCRIVIA - Sarà un'autrice originaria di Arquata Scrivia, Cristiana Boido, a inaugurare nel nuovo anno l'appuntamento degli incontri in biblioteca con la presentazione di libri. Venerdì 16 febbraio, alle ore 21.00 nell'area incontri della biblioteca arquatese, l'autrice presenterà il suo saggio “Fenomenologia di Manuel Agnelli. Social e narrazione ai tempi di Xfactor” (142 pagine, Dissensi edizioni).

Tra le sue pagine, Boido ha cercato di dare risposta alle domande dei tanti telespettatori della trasmissione televisiva: Manuel Agnelli fa X-Factor o X-Factor fa Manuel Agnelli? Come mai il leader della band indie Afterhours è diventato un mito social? Ma come nascono i miti contemporanei?

In un'analisi lucida e irriverente l'autrice ha provato a capire in quale maniera il re indiscusso di X- Factor sia diventato il cantante Manuel Agnelli, descritto da tutti come il Giudice Cattivo, il Principe delle tenebre e dell'alternative italiano, colui che spiazza i concorrenti con la sua irriverenza e il suo cinismo, il cui giudizio risulta inappellabile.

Cristiana Boido, laureata al Dams di Bologna, è editor, copywriter e redattrice. Motociclista, appassionata di pittura cinquecentesca, di rock e letteratura inglese, per sua stessa ammissione "ha scritto su tutto", dai dispositivi medici per la proctologia alla mostra antologica su Basquiat. Dal 1993, dopo aver profetizzato "internet non avrà alcun successo", si è appassionata allo studio delle communities virtuali. Vive nella casa di famiglia, con la gemella e cinque gatti.

All'incontro di venerdì 16, Boido sarà introdotta da Sandro Marenco, speaker di Radio Gold. Seguirà brindisi.
12/02/2018
Lucia Camussi - l.camussi@ilnovese.info







blog comments powered by Disqus


Il crollo del ponte Morandi a Genova, una tragedia per tutto il paese

Cronaca | Il crollo del ponte Morandi a Genova ha sconvolto tutto il Paese per la drammaticità delle immagini che arrivano dal capoluogo ligure. Dalla Provincia di Alessandria sono partiti alcune unità dei vigili del fuoco per la ricerca delle persone. L'appello della Protezione Civile: state lontani dal luogo della tragedia per consentire le operazioni di soccorso e ripristino. Fra le vittime anche Marta Danisi, infermiera dell'ospedale di Alessandria

Ferragosto tra castelli, musei e mostre

Cultura | Con Castelli Aperti visite ad Acqui Terme, Volpedo, Casale Monferrato, Bistagno, Trisobbio e Rocca Grimalda. Aperture straordinarie a Marengo, alla Gambarina di Alessandria, al Museo dei Campionissimi a Novi Ligure, al Forte di Gavi e alla Pinacoteca di Voltaggio. Ad Acqui Terme l'antologica su Lucio Fontana

Festa di Ferragosto

Bosio | Dopo la processione religiosa dedicata alla Madonna dell’Assunta che partirà dalla cappelletta di Capanne Superiori e attraverserà tutta la borgata; la cena con menù a base di prodotti locali e il concerto della Banda Brsica, musica, canti e balli della tradizione popolare del’Appennino con piffero e fisarmonica e non solo

La tragedia di Genova, anche la Provincia con il fiato sospeso

Cronaca | Intorno alle 11.50 di questa mattina il ponte Morandi sull'autrostrada A10 è improvvisamente crollato. Al momento sono 35 le vittime accertate, tra queste anche un bambino. Il numero, però, pare destinato a salire. Dal comando vigili del fuoco di Alessandria sono partite 9 unità per ricerca persone. Caos nei collegamenti ferroviari

Teatro, musica e poesia: Hortus Conclusus non si ferma nemmeno a Ferragosto

Novi Ligure | Teatro, musica e cinema: anche durante la settimana di Ferragosto Hortus Conclusus regalerà momenti di svago e di riflessione. La rassegna ideata dal regista Andrea Lanza, in corso nel centro storico di Novi Ligure, offrirà ben sei eventi differenti