Tassarolo

Muoversi inquinando meno: a Tassarolo due giorni di "mobilitÓ sostenibile"

AttivitÓ sportive, passeggiate, nordic walking e mountain bike, senza dimenticare i mezzi di domani: auto elettriche e biciclette a pedalata assistita. A Tassarolo un weekend di eventi per celebrare la "Settimana europea della mobilitÓ"

TASSAROLO – Tante iniziative per spiegare come sia possibile muoversi senza inquinare: è la “Settimana europea della mobilità sostenibile”, che sabato 16 e domenica 17 settembre coinvolgerà il Comune di Tassarolo e l’Unione collinare del Gavi (formata dallo stesso Tassarolo e da Capriata d’Orba e Francavilla Bisio). Abitanti, attività turistico ricettive ed enti locali si uniranno per un evento ricco di appuntamenti, in un progetto che vuole coniugare il rispetto dell’ambiente con lo sviluppo economico e che guarda alla mobilità di domani: auto elettriche e biciclette a pedalata assistita.

Si parte sabato al centro sportivo di Tassarolo. Per tutto il pomeriggio sarà possibile ammirare le nuove Smart elettriche targate Mercedes o provare con Sergio Montagna le biciclette con pedalata assistita e i tandem. Si potrà andare alla scoperta della rovere verde, uno degli alberi monumentali del Piemonte, con la scuola di mountain bike I Cinghiali di Novi Ligure oppure fare un giro a piedi tra le aziende vinicole del territorio con gli istruttori di nordic walking dell’associazione Nwp e approfittarne per degustare un bicchiere di vino. Al b&b “La Zolla Rotta” di Tassarolo (villaggio Sant’Ambrogio) sarà allestita la mostra dell’artista Natascia Pitzalis, mentre alla fine del pomeriggio dimostrazione di spinning con la palestra Now Fit di Novi Ligure.

Il giorno seguente, domenica 17 settembre, ancora appuntamento al centro sportivo di Tassarolo a partire dalle 10.00. Rispetto a sabato, il programma di domenica si arricchisce con la partecipazione di Claudio Visciglia che presenterà le hand bike di Anmil Sport Italia, grazie alla collaborazione con il disability manager del Comune di Novi Bruno Ferretti. Ci sarà un corso di pittura vegetale con l’artista Irena Mantello e la prima “Giornata dello sport” organizzata dall’associazione I Nani di Tassarolo, con prove di calcio, golf, basket, hockey e pattinaggio artistico per i bambini.
13/09/2017







blog comments powered by Disqus


All'Outlet di Serravalle un black friday lungo tre giorni

Serravalle Scrivia | Presso gli outlet targati McArthurGlen, come quello di Serravalle Scrivia, il Black Friday non si limiterÓ a venerdý 24 novembre ma proseguirÓ fino a domenica 26 novembre: tre giorni per approfittare di promozioni esclusive e ulteriori sconti su firme e marchi selezionati

Con Gianluigi Bailo il dialetto novese diventa un libro

Novi Ligure | Il progetto del notaio Gianluigi Bailo Ŕ diventato realtÓ: Ŕ pronto il libro "DialŔtu, dialŔtu, dialŔtu. E sa faismu duu parole". L'autore, noto professionista, da tempo lavora al recupero del dialetto novese, un mezzo attraverso il quale vuole rendere omaggio alla sua cittÓ, nella speranza di riscoprire la novesitÓ

Acciughe, aglio e fujot: scatta il Bagna Cauda Day. I locali in provincia

Provincia | Nato ad Asti, l'evento ha preso subito piede anche qui, grazie alla tradizione comune contadina. Molti i locali aderenti, che la servono come Dio comanda, eretica e atea (in base alla quantitÓ d'aglio)

L'appello dei commercianti: "Basta con le beghe, rimbocchiamoci le maniche"

Novi Ligure | "Per la prima volta l'amministrazione comunale fa una proposta importante e seria. Ora spetta a noi rimboccarci le maniche". Lucia Ferrando, vicepresidente del consorzio Cuore di Novi, si rivolge ai colleghi e dice: "Basta con le beghe, solamente se siamo uniti possiamo davvero far rivivere la cittÓ"

Il Medioevo come metafora della civiltÓ contemporanea nel libro PÓrtagas

Novi Ligure | Sabato 25 novembre, in Biblioteca Civica a Novi, lo scrittore Gianluca DĺAquino presenterÓ il romanzo "PÓrtagas", affrontando, con la partecipazione dellĺautrice Silvia Vigliotti, il tema centrale della guerra di religione, analizzando la pericolosa deriva del mondo occidentale