Cultura

"Molloy", a palazzo Ducale gli autoscatti di Giorgio Musinu

"Molloy" è il titolo della mostra che verrà inaugurata a palazzo Ducale a Genova: protagonisti saranno gli autoscatti in bianco e nero di Giorgio Musinu, fotografo nato nel capoluogo ligure, ma legato da qualche tempo a Stazzano

CULTURA  - Giovedì 11 gennaio alle ore 18.00 nella Sala Dogana di Palazzo Ducale a Genova verrà inaugurata la mostra "Molloy", progetto fotografico di Giorgio Musinu.

“Molloy” è una storia senza Storia in cui l'osservatore è lasciato con un indizio nell'opacità del nostro mondo. Molloy è la ricerca di un mistero, l'inseguimento di un'ossessione. Molloy prende spunto dall'omonimo romanzo di Samuel Beckett. Di quel romanzo questo lavoro riprende le atmosfere e la sospensione del senso proprio della nostra epoca. Il dramma si svolge in una tensione congelata e destinata a divenire memoria di un evento che non avrà mai luogo.

Molloy consiste di un filmato in Super8 e una serie di autoscatti con l'ausilio di telecomandi e temporizzatori, realizzati in svariate location fatiscenti e in stato di abbandono totale. Lo spettatore è invitato a inoltrarsi in questo "mondo" surreale ed estraneo alla vita di tutti i giorni, in compagnia del medesimo personaggio e della sua cinepresa.

Giorgio Musinu è nato a Genova ma da qualche anno risiede a Stazzano. Inizia il suo percorso fotografico studiando fotografia a Genova e frequentando attualmente il master di alta formazione sull’immagine contemporanea di Fondazione Fotografia Modena.

Le sue opere non fanno riferimento a una forma riconoscibile ma si avvicinano a una vasta scala di argomenti su più livelli. Con il rifiuto di una verità oggettiva e narrazioni culturali globali, l’interpretazione diviene personale, poliedrica e metaforica. L’autore crea opere in cui l’evento reale deve ancora avere luogo o semplicemente è terminato: momenti suggestivi di atmosfera con il dramma che si svolge in una tensione congelata destinata a divenire memoria di un evento che non avrà mai luogo.

La mostra sarà visitabile fino al 28 gennaio, dal martedì alla domenica dalle 15.00 alle 20.00. Ingresso libero.
9/01/2018
Lucia Camussi - l.camussi@ilnovese.info







blog comments powered by Disqus


Incidente in gara, muore campione di motociclismo

Novi Ligure | Un motociclista di Novi Ligure è morto in provincia di Ravenna mentre partecipava a una gara di flat track. L'uomo, 47 anni tra pochi giorni, ha perso il controllo della moto, è caduto a terra ed è stato investito dall'avversario che lo tallonava

Arriva il veloce Frecciarossa. E i treni pendolari rallentano...

Novi Ligure | Il nuovo treno che dal 27 febbraio collegherà Genova a Milano in soli 80 minuti penalizzerà ulteriormente i convogli dei pendolari. Sul Frecciarossa, inoltre, accesso vietato ai possessori di abbonamento per la linea normale

Inverno, lontano ricordo? Sole e temperature sopra la media stagionale

Meteo | L'inverno è sempre più un pallido ricordo di fronte ai dati del termometro...Anche questa settimana valori massimi della temperatura oltre la media stagionale, con il sole a fare da padrone. Da giovedì potrebbe fare capolino una perturbazione atlantica....

Le grandi pagine del ciclismo raccontate a Castellania da Conti e Chiappucci

Castellania | Prendono il via a Castellania gli "Incontri cicloletterari della Mitica". La quinta edizione della rassegna sarà inaugurata da Beppe Conti, grande firma del giornalismo sportivo, e Claudio Chiappucci, il corridore soprannominato El Diablo

Faustino Coppi: "Nel 2019 una tappa del Giro per ricordare mio padre"

Novi Ligure | Si intitola Un'altra storia di Fausto Coppi, lettere di un figlio a suo padre" ed è il libro che Faustino, figlio dell'indimenticato Campionissimo, ha scritto insieme al giornalista sportivo Salvatore Lombardo. Faustino ne parla e rivela anche i progetti per il futuro