Life

Ottobre, tempo di castagne: in tanti paesi si aprono le danze

Ottobre tempo di castagne! Bosio, Vignole Borbera, Garbagna, Fresonara e Bavantorino di Sardigliano non fanno eccezione a questa regola e le rispettive proloco sono al lavoro per organizzare le tradizionali castagnate

TEMPO LIBERO – Ottobre tempo di castagne! Bosio, Vignole Borbera e Bavantorino (frazione di Sardigliano) non fanno eccezione a questa regola e per domenica 14 le rispettive proloco hanno organizzato la tradizionale castagnata.

A Bosio appuntamento a partire dalle 12.30 per il pranzo a base di polenta con sugo di funghi e cinghiale in umido, e poi castagne, vini novelli e frittelle. Il programma prevede anche l’esibizione e la sfilata di majorette, banda musicale e carri allegorici, nonché la mostra micologica a cura del Consorzio di miglioramento fondiario. Ci saranno anche bancarelle di prodotti enogastronomici e le giostre per i più piccoli.

A Vignole la manifestazione prenderà il via alle 14.00 nell’area sagre. Si potranno gustare le caldarroste, ma non solo: nel menu anche gnocco fritto, salumi, frittelle dolci, crepes alla Nutella, cioccolata calda e vin brulè. E se avete la passione per i dolci, potrete anche partecipare alla gara di torte che premierà quella più buona e quella più bella. A fare da sfondo alla manifestazione ci sarà un mercatino di prodotti artigianali e giochi gonfiabili per i bambini.

La castagnata di Bavantorino è un appuntamento che si ripete ormai da 47 anni, precisamente da quando, nel 1971, venne fondata la proloco della frazione. L’appuntamento è alle 14.30 con caldarroste, crepes, “puciacrine” e pop corn, il tutto annaffiato dall’ottimo vino locale. Il pomeriggio danzante sarà allietato da Patty Baroni e la sua band. Un’occasione per passare qualche ora in allegria, con musica e danze per tutti i gusti e per tutte le età, in una bella valle ricca di prati e boschi che si tingono già dei caldi colori autunnali.

Anche Garbagna si aggiunge ai succolenti festeggiamenti con la 49esima sagra delle castagne di domenica 14 ottobre: dalle 12.30 in piazza Doria caldarroste, vin brulé, crema di marroni, salamini e patatine fritte; musica con l'orchestra Simpatia; arte ed artigianato lungo le vie e nelle piazze del centro storico; pesca di beneficenza a cura della Confraternita Ss. Trinità e San Rocco. Iniziativa a cura di proloco, Comune e operatori economici.

Domenica 14 festa d'autunno a base di castagne anche a Fresonara. Dalle 14.30 in piazza Don Orione si potranno gustare caldarroste, frittelle e farinata. Inoltre balli country con la scuola Country Paradise, giri sul cavallo e battesimo della sella con il gruppo Clayland Ranch. Organizzano Comune e proloco.
10/10/2018







blog comments powered by Disqus


"Ripartire dal lavoro", Epifani incontra i sindacati provinciali

Novi Ligure | L'ex numero uno della Cgil sarą a Novi Ligure per un convegno sul mondo del lavoro. Poi inaugurerą la nuova sede di Articolo 1 - Mdp. Con lui il capogruppo di Leu Federico Fornaro e il consigliere regionale Walter Ottria

La val Lemme va in televisione, in onda "Sereno Variabile"

Val Lemme | Programmata la puntata di "Sereno Variabile" dedicata alle bellezze della val Lemme e dell'alto Monferrato. Le riprese hanno interessato Bosio, Carrosio, Fraconalto, Voltaggio, Lerma, Casaleggio Boiro e Mornese

Amori e amicizie dei "Ragazzi della Pieve" raccontati da Sacco in un libro

Novi Ligure | "Fare un viaggio nel tempo. Ricordare, oltre che rivivere, gli anni della mia giovinezza con gli amici č stato come fare un bagno di salute. Mi ha fatto sentire pił giovane, e sentirsi pił giovani non guasta mai". Questa la risposta alla domanda sulle motivazioni che hanno spinto Salvatore Sacco, per tutti Moloc, a scrivere il volume "I ragazzi della Pieve" che verrą presentato a Novi

Attenzione alla nebbia

Meteo | Settimana di stampo autunnale, con tempo nuvoloso e nebbia a banchi

"Tartufi, un monopolio di pochi dopo la creazione dei consorzi"

Novi Ligure | Secondo l'Associazione dei liberi tartufai, i consorzi riservano a poche persone la raccolta dei tartufi nelle zone pił produttive. Lorenzo Tornato: "Chiediamo una moratoria per evitare che la ricerca dei tartufi diventi solo un business"