Pasturana

La giornata ecologica compie dieci anni

Una mattinata di volontariato ambientale durante la quale cittadini e rappresentanti delle istituzioni comunali si riuniscono volontariamente per ripulire il paese e le campagne limitrofe dai rifiuti abbandonati. Succede a Pasturana, dove la giornata ecologica compie 10 anni

PASTURANA - Pasturana eccelle nel nostro territorio come uno dei comuni con la percentuale più alta di raccolta differenziata, oltre che per tutta una serie di iniziative che da anni vengono realizzate a sostegno dell’ambiente.

Tra queste la Giornata ecologica, che quest’anno compie il suo decimo anniversario ed è in programma per sabato 24 marzo dalle ore 8.30 alle 12.30, con ritrovo in piazza Spinola, di fronte al Comune.
Una mattinata, di volontariato ambientale, dove cittadini e rappresentanti delle istituzioni comunali si riuniscono volontariamente per ripulire il paese e le campagne limitrofe dai rifiuti abbandonati.

L’iniziativa è organizzata dal Comune e dal gruppo della Protezione civile di Pasturana, con il sostegno della regione Piemonte e della provincia di Alessandria. "L’iniziativa nacque 10 anni fa, nel 2008, da un’idea del Comune e della Federcaccia di Novi Ligure, che partecipa ancora attivamente – spiega Marco Mazzarello, rappresentante della Protezione Civile – Ogni anno raccogliamo camionate di rifiuti. I primi anni si trattava principalmente di rifiuti di grosse dimensioni: grandi elettrodomestici, motorini, il tetto di una macchina, cartelli stradali. Negli ultimi tempi, invece, a fare volume sono principalmente i piccoli oggetti: cartacce, lattine, bottiglie, ecc. Una settimana prima della giornata ecologica noi della Protezione civile facciamo un primo giro con i mezzi comunali per individuare i rifiuti più grandi, in modo da coordinarne al meglio il recupero. Durante la mattinata giriamo con i mezzi per raccogliere i sacchi pieni che lasciano i volontari lungo il percorso e recuperiamo gli ingombranti. Tutti i rifiuti vengono poi smaltiti in discarica".

Quanti volessero contribuire possono farlo munendosi autonomamente di guanti e giubbino ad alta visibilità.
23/03/2018
Benedetta De Paolis - b.depaolis@ilnovese.info







blog comments powered by Disqus


Non è ancora chiuso il caso della donna morta dopo due ricoveri. I famigliari si oppongono all'archiviazione

Cronaca | La famiglia della donna di 76 anni deceduta dopo due ricoveri, il primo all'ospedale di Ovada ed il successivo trasferimento a Novi, non si arrende e presenta nuovamente istanza di opposizione all'archiviazione del caso, richiesta dal pubblico ministero

Travolse con l'auto un gruppo di conoscenti: “Tra loro c'era chi mi aveva tirato un pugno”

Cronaca | E' stato condannato a svolgere per un anno lavori socialmente utili un cittadino di origine straniera, residente nel novese, accusato di lesioni. All'uscita di un locale dove era scoppiata una rissa, in retromarcia, cercò di investire chi, a suo dire, gli aveva sferrato un pugno

Confindustria: vince il pessimismo all'ombra della crisi

Economia | La prima indagine congiunturale 2019 di Confindustria apre l'anno all'insegna del pessimismo. Si teme un calo di ordinativi, compensati solo in parte dall'export. Stabili investimenti ed occupazione. Su Penigotti: "auspichiamo una svolta positiva anche se la proprietà ha dimostrato rigidità"

La "nuova" Aedes di patron Roveda sbarca a Piazza Affari

Economia | Una "nuova" Aedes Siiq è sbarcata in Borsa: la settimana scorsa a Milano si è tenuta la cerimonia della campanella con l'apertura delle contrattazioni per la società dell'imprenditore valborberino Giuseppe Roveda

La "Notte di follia" di Tedeschi e Caprioglio in scena al Giacometti

Novi Ligure | Solo una coppia ben affiatata di attori come quella formata da Corrado Tedeschi e Debora Caprioglio poteva portare in teatro un incontro inatteso tra due persone apparentemente sole ma accomunate dallo stesso segreto. Al teatro Giacometti di Novi Ligure il nuovo anno si apre con lo spettacolo "Notte di follia"