Novi Ligure

Scomparso da oltre un mese, l'appello della famiglia in tv

Francesco Dell'Aquila, il 35enne di Novi Ligure scomparso nella notte tra il 16 e il 17 agosto scorso, manca da casa ormai da più di un mese. La famiglia è disperata, desidera solo che Francesco ritorni e ha affidato il proprio appello alle telecamere di "Chi l'ha visto"

NOVI LIGURE – Francesco Dell’Aquila, il 35enne di Novi Ligure scomparso nella notte tra il 16 e il 17 agosto scorso, manca da casa ormai da più di un mese. La famiglia è disperata, desidera solo che Francesco ritorni e ha affidato il proprio appello alle telecamere di “Chi l’ha visto”. Per due volte la popolare trasmissione di Rai Tre condotta da Federica Sciarelli si è occupata del caso di “Checco” – come è soprannominato da amici e familiari – ma di lui finora non è stata trovata traccia, se non un biglietto accartocciato tra i rifiuti.

Francesco si è allontanato di casa nella notte, dopo aver ricevuto una misteriosa telefonata. Come hanno raccontato il fratello Diego e la madre Cristina Baccaglini, il 16 agosto, durante la cena, Francesco si è alzato per andare a rispondere al telefonino. «Ma non ha risposto in casa, è sceso in strada». Un comportamento anomalo per lui, come se non volesse farsi sentire. I familiari non hanno dato peso alla cosa, ma il mattino dopo hanno scoperto che Checco non aveva dormito a casa: nella notte si era allontanato, portando con sé solo il cellulare (che risulta sempre spento) e uno zainetto nero.

Chi lo ha chiamato? È stata proprio quella telefonata a spingerlo ad andarsene da casa? Per cercare di capire bisogna fare un passo indietro, a qualche mese prima, quando Checco si lascia con la compagna con cui è rimasto fidanzato 16 anni e da cui ha avuto una bimba che oggi ha due anni. Il 35enne novese così torna a vivere nell’appartamento di famiglia in viale Pinan Cichero. Dopo qualche tempo conosce e intreccia una relazione con una ragazza, Gabriella. Tutto sembra andare per il meglio tra i due, ma il 16 agosto litigano: lui vorrebbe vederla, lei ha impegno con la madre. Una banale discussione, come se avvengono spesso tra fidanzati. Ma si conclude con Francesco che decide di lasciare Gabriella: «Mi ha detto “Sono confuso, non so se voglio continuare la nostra storia, ho paura che anche questa relazione finisca male come la precedente”», racconta la 20enne all’inviata di “Chi l’ha visto”.

Qualche ora dopo la telefonata misteriosa, quando tutti in casa dormono, Checco esce, probabilmente a piedi visto che la sua auto è ancora parcheggiata in cortile («Ma è anche pensabile che qualcuno lo sia passato a prendere in macchina», dice la cugina Flora). Ha solo uno zainetto e i vestiti che ha indosso. «Dal 17 agosto non risultano nemmeno pagamenti o prelievi con il bancomat», afferma la madre. Di lui non c’è traccia nelle telecamere di sorveglianza della stazione e dunque pare essere decaduta anche l’ipotesi che si sia allontanato da Novi in treno.

Al mattino del 17 agosto, quando un collega lo passa a prendere per andare al lavoro in una ditta pochi chilometri fuori città, la madre si accorge che Francesco non è nella sua stanza e non ha dormito nel suo letto. Il cellulare è spento e da allora nessuno è mai più riuscito a contattarlo.
Rovistando nella stanza, i familiari trovano un biglietto accartocciato, come se Checco l’avesse scritto ma poi avesse deciso di buttarlo. È rivolto alla mamma e al papà Pancrazio: parla di una «vecchia ferita», «non so cosa mi stia capitando – scrive – è già un po’ di tempo che sento un vuoto dentro di me. Vi voglio bene, tornerò presto». È proprio quello che i tuoi desiderano Francesco, che torni a casa presto.

22/09/2018







blog comments powered by Disqus


Sabato nero per i motociclisti: un morto e tre feriti

Voltaggio | Sabato nero per i motociclisti: in tre distinti incidenti un centauro è morto e due sono rimasti feriti. Ferito anche un bimbo

Rapina di fronte al locale, per il responsabile si aprono le porte del carcere

Novi Ligure | Minacciandoli con cocci di bottiglia aveva rapinato alcuni giovani davanti a un locale di Tortona. Ora per un 32enne di Novi Ligure si sono aperte le porte del carcere

Bilancio con il segno più: il Comune in avanzo di 2 milioni

Novi Ligure | Quasi 2 milioni di euro: a tanto ammonta l'avanzo di amministrazione del Comune di Novi Ligure. Alla cifra vanno aggiunti altri 300 mila euro destinati agli investimenti. Tedeschi: "In cinque anni realizzate opere per 10 milioni"

Addio a Fausto Cartasegna, Maestro dello Sport con il destino nel nome

Novi Ligure | Nato 71 anni fa a Novi Ligure, era salito ai vertici della Federciclismo e della Federazione Sport Invernali. Era stato anche ciclista: doveva il nome a Coppi, di cui i genitori erano fan

Il viaggio di Yao

Cinema | Road e buddy movie insieme, “Il viaggio di Yao” è un racconto divertente, emozionante, lirico, dalla struttura narrativa semplice ma efficace, che riesce a veicolare con immediatezza allo spettatore temi come il senso di appartenza a un luogo, l’amicizia fra generazioni diverse, la conoscenza della storia - personale e collettiva - che sta alle nostre spalle, la riscoperta delle radici, la genitorialità