Novi Ligure

Scomparso da oltre un mese, l'appello della famiglia in tv

Francesco Dell'Aquila, il 35enne di Novi Ligure scomparso nella notte tra il 16 e il 17 agosto scorso, manca da casa ormai da più di un mese. La famiglia è disperata, desidera solo che Francesco ritorni e ha affidato il proprio appello alle telecamere di "Chi l'ha visto"

NOVI LIGURE – Francesco Dell’Aquila, il 35enne di Novi Ligure scomparso nella notte tra il 16 e il 17 agosto scorso, manca da casa ormai da più di un mese. La famiglia è disperata, desidera solo che Francesco ritorni e ha affidato il proprio appello alle telecamere di “Chi l’ha visto”. Per due volte la popolare trasmissione di Rai Tre condotta da Federica Sciarelli si è occupata del caso di “Checco” – come è soprannominato da amici e familiari – ma di lui finora non è stata trovata traccia, se non un biglietto accartocciato tra i rifiuti.

Francesco si è allontanato di casa nella notte, dopo aver ricevuto una misteriosa telefonata. Come hanno raccontato il fratello Diego e la madre Cristina Baccaglini, il 16 agosto, durante la cena, Francesco si è alzato per andare a rispondere al telefonino. «Ma non ha risposto in casa, è sceso in strada». Un comportamento anomalo per lui, come se non volesse farsi sentire. I familiari non hanno dato peso alla cosa, ma il mattino dopo hanno scoperto che Checco non aveva dormito a casa: nella notte si era allontanato, portando con sé solo il cellulare (che risulta sempre spento) e uno zainetto nero.

Chi lo ha chiamato? È stata proprio quella telefonata a spingerlo ad andarsene da casa? Per cercare di capire bisogna fare un passo indietro, a qualche mese prima, quando Checco si lascia con la compagna con cui è rimasto fidanzato 16 anni e da cui ha avuto una bimba che oggi ha due anni. Il 35enne novese così torna a vivere nell’appartamento di famiglia in viale Pinan Cichero. Dopo qualche tempo conosce e intreccia una relazione con una ragazza, Gabriella. Tutto sembra andare per il meglio tra i due, ma il 16 agosto litigano: lui vorrebbe vederla, lei ha impegno con la madre. Una banale discussione, come se avvengono spesso tra fidanzati. Ma si conclude con Francesco che decide di lasciare Gabriella: «Mi ha detto “Sono confuso, non so se voglio continuare la nostra storia, ho paura che anche questa relazione finisca male come la precedente”», racconta la 20enne all’inviata di “Chi l’ha visto”.

Qualche ora dopo la telefonata misteriosa, quando tutti in casa dormono, Checco esce, probabilmente a piedi visto che la sua auto è ancora parcheggiata in cortile («Ma è anche pensabile che qualcuno lo sia passato a prendere in macchina», dice la cugina Flora). Ha solo uno zainetto e i vestiti che ha indosso. «Dal 17 agosto non risultano nemmeno pagamenti o prelievi con il bancomat», afferma la madre. Di lui non c’è traccia nelle telecamere di sorveglianza della stazione e dunque pare essere decaduta anche l’ipotesi che si sia allontanato da Novi in treno.

Al mattino del 17 agosto, quando un collega lo passa a prendere per andare al lavoro in una ditta pochi chilometri fuori città, la madre si accorge che Francesco non è nella sua stanza e non ha dormito nel suo letto. Il cellulare è spento e da allora nessuno è mai più riuscito a contattarlo.
Rovistando nella stanza, i familiari trovano un biglietto accartocciato, come se Checco l’avesse scritto ma poi avesse deciso di buttarlo. È rivolto alla mamma e al papà Pancrazio: parla di una «vecchia ferita», «non so cosa mi stia capitando – scrive – è già un po’ di tempo che sento un vuoto dentro di me. Vi voglio bene, tornerò presto». È proprio quello che i tuoi desiderano Francesco, che torni a casa presto.

22/09/2018







blog comments powered by Disqus


Di Maio: "Dobbiamo trovare un percorso per salvare Pernigotti"

Novi Ligure | "Dobbiamo trovare un percorso per salvare questo marchio storico". Lo ha detto il vicepremier Luigi Di Maio, rispondendo alla Camera al question time del capogruppo di LeU Federico Fornaro sulla Pernigotti di Novi Ligure

Pernigotti, la Regione valuta l'acquisizione di marchio e fabbrica

Novi Ligure | Sarà la Regione Piemonte a salvare la Pernigotti? Il consiglio regionale ha approvato un ordine del giorno che contempla "la possibilità di acquisire dalla Toksoz il marchio Pernigotti, i suoi brevetti e lo stabilimento di Novi Ligure"

Pernigotti, con tricolore e Costituzione l'appello degli operai a Mattarella

Novi Ligure | Gli operai della Pernigotti hanno manifestato in stazione a Novi Ligure, dove sorgono le 12 installazioni dedicate ai principi fondamentali della Costituzione, e hanno letto un appello al presidente Mattarella

Terzo Valico, Arquata destina i fondi alla sistemazione di vie e piazze

Arquata Scrivia | Via Chittandrino, ma anche via Serravalle, via Villini e via Libarna: la sistemazione di queste strade, insieme al rifacimento di piazza Caduti, rientra nelle opere che verranno realizzate nell'ambito del "progetto condiviso di sviluppo del territorio attraversato dal Terzo Valico". Lunedì il consiglio comunale ha votato accordo e convenzione con Rfi

Fattori di rischio e diagnosi: l'evoluzione del diabete nel volume di Paolo Maresca

Novi Ligure | Il 14 novembre è stata riconosciuta dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite come Giornata Mondiale del Diabete: la galleria Pagetto di Novi Ligure ospiterà la presentazione di un volume che tratta a fondo questa patologia, scritto da Paolo Maresca, responsabile di Diabetologia all'ospedale di Tortona