Villalvernia

Villalvernia, dall'avanzo di amministrazione fondi per la manutenzione

Molte le novità dall'ultimo consiglio comunale di Villalvernia: si è discusso di come spendere l'avanzo di amministrazione e dei lavori di manutenzione del cimitero. Approvate anche le nuove norme per la retrocessione dei loculi. Per la società Amias il destino sembra invece lo scioglimento

VILLALVERNIA – Mercoledì scorso si è svolto il Consiglio Comunale a Villalvernia. Il primo argomento all'ordine del giorno era la​ ratifica della deliberazione della giunta del 16 maggio scorso circa le variazioni al bilancio e la conseguente applicazione dell'avanzo di amministrazione per una quota di 50 mila euro, suddivise in 30 mila euro per interventi sui fabbricati comunali e 20 mila euro su strade e piazze.

Per le variazioni al bilancio si tratta di vari interventi in entrata e in uscita. Il sindaco ha parlato di 20 mila euro per la facciata del cimitero (a bilancio sono inseriti 17.900 euro), intervento che non verrà fatto direttamente dal Comune, ma dal Cisa tramite la cooperativa Chepos, entro settembre; un altro intervento stradale sarà sulla via che va al cimitero, in corrispondenza della ex fornace. Sotto la strada vi è un vuoto, un passaggio, da riempire, e all'amministrazione toccheranno i lavori in superficie, il resto sarà a carico dei proprietari dell'immobile.

Il consigliere Morreale ha chiesto che i soldi non spesi per la facciata del cimitero vengano devoluti per la videosorveglianza. Il segretario ha spiegato che il progetto di illuminazione a led con i pali predisposti alla video sorveglianza fa parte di un project financing con un intervento anche da parte privata, non è quindi possibile utilizzare altre somme, oltre che per il rispetto dei tempi.

Si è parlato poi di modifica al Regolamento Cimiteriale, per quanto concerne la retrocessione dei loculi, riguardo la quota da corrispondere al concessionario per avere la restituzione dell'intera somma indipendentemente dal tempo. La proposta era di correggere restituendo il 50 per cento dell'importo originario. Il consigliere Ritondale ha chiesto se possibile da parte del Comune un diniego di fronte ad una richiesta di acquisto loculi nel caso di richiedenti in giovane età, tipo quarantenni. Nessun ostacolo alla vendita sul regolamento. Ad ogni buon conto il consiglio ha votato il punto all'unanimità.

Si è votato all'unanimità anche per l'assestamento al Bilancio di Previsione 2017, la salvaguardia degli equilibri di Bilancio e della ricognizione della gestione finanziaria. L'ultimo argomento inserito all'ordine del giorno riguarda la società Amias, che ha nei suoi scopi l’attività di controllo, trattamento, difesa, valorizzazione delle risorse idriche, compreso il riutilizzo a fini irrigui e/o industriali e la valorizzazione a fini energetici, e la gestione del servizio idrico integrato, formato dall’insieme dei servizi di captazione, accumulo, adduzione e distribuzione dell'acqua ad usi civili ed industriali, di fognatura e depurazione delle acque reflue civili ed industriali. È risultato, dalle parole del sindaco, che la società sta in piedi per il patrimonio da gestire. La società genera utili perché riceve soldi da Gestione Acqua e c'è un utile di 70 mila euro: ora si sta studiando come eliminare la società, occorrerà trasformarla da Spa in Srl; servirà quindi il parere, a maggioranza, di tutti i comuni facenti parte. La trasformazione probabilmente avverrà a settembre.
9/07/2017
Giampaolo Pepe - novionline@novionline.net







blog comments powered by Disqus


"Piano per il centro storico? Nulla di nuovo sotto il sole"

Novi Ligure | "Nulla di innovativo, né nelle proposte né nell'approccio". E' duro il giudizio di Andrea Scotto - referente del movimento "Energie per l'Italia" - sul piano per il commercio e il centro storico presentato dal sindaco Muliere. "Noi abbiamo una ricetta completamente diversa", dice

Il Quintetto dell'Opera di Milano chiude "Note di gusto"

Novi Ligure | Sarà un ensemble davvero eccezionale a chiudere la rassegna concertistica "Note di gusto", alla Basilica della Maddalena di Novi Ligure. Si esibirà il Quintetto dell'Opera di Milano - Solisti del Teatro alla Scala, con la partecipazione del percussionista Gianni Arfacchia

Basso su Ics: "situazione sotto controllo, ma mancano le risorse"

Arquata Scrivia |  Mancano oltre 300 mila euro per la messa in sicurezza delle discariche Ics. Ma chi li deve “tirare fuori” quei soldi? Sta tutta in questa domanda la vicenda della bonifica del sito dell'ex Subalpina, ad Arquata Scrivia, tornata alla ribalta della cronaca dopo la pubblicazione delle intercettazioni della Procura della Repubblica di Reggio Calabria sui rifiuti interrati

Messa con il vescovo e corteo per festeggiare l'arrivo di don Costantino

Pozzolo Formigaro | Sabato di festeggiamenti a Pozzolo Formigaro: il paese si prepara ad accogliere don Costantino Marostegan, che torna nei luoghi della sua infanzia per amministrare le due parrocchie dopo i trasferimenti di don Fulvio Sironi e don Graziano Pepe

A Natale tutti al cinema: saranno pronte due sale al Moderno

Novi Ligure | Entro le feste natalizie sarà riaperto al pubblico il "Moderno" di via Girardengo a Novi Ligure. Sono previste tre sale di programmazione, ma inizialmente ne saranno aperte solamente due da circa 150 posti ciascuna