Villalvernia

Villalvernia, dall'avanzo di amministrazione fondi per la manutenzione

Molte le novità dall'ultimo consiglio comunale di Villalvernia: si è discusso di come spendere l'avanzo di amministrazione e dei lavori di manutenzione del cimitero. Approvate anche le nuove norme per la retrocessione dei loculi. Per la società Amias il destino sembra invece lo scioglimento

VILLALVERNIA – Mercoledì scorso si è svolto il Consiglio Comunale a Villalvernia. Il primo argomento all'ordine del giorno era la​ ratifica della deliberazione della giunta del 16 maggio scorso circa le variazioni al bilancio e la conseguente applicazione dell'avanzo di amministrazione per una quota di 50 mila euro, suddivise in 30 mila euro per interventi sui fabbricati comunali e 20 mila euro su strade e piazze.

Per le variazioni al bilancio si tratta di vari interventi in entrata e in uscita. Il sindaco ha parlato di 20 mila euro per la facciata del cimitero (a bilancio sono inseriti 17.900 euro), intervento che non verrà fatto direttamente dal Comune, ma dal Cisa tramite la cooperativa Chepos, entro settembre; un altro intervento stradale sarà sulla via che va al cimitero, in corrispondenza della ex fornace. Sotto la strada vi è un vuoto, un passaggio, da riempire, e all'amministrazione toccheranno i lavori in superficie, il resto sarà a carico dei proprietari dell'immobile.

Il consigliere Morreale ha chiesto che i soldi non spesi per la facciata del cimitero vengano devoluti per la videosorveglianza. Il segretario ha spiegato che il progetto di illuminazione a led con i pali predisposti alla video sorveglianza fa parte di un project financing con un intervento anche da parte privata, non è quindi possibile utilizzare altre somme, oltre che per il rispetto dei tempi.

Si è parlato poi di modifica al Regolamento Cimiteriale, per quanto concerne la retrocessione dei loculi, riguardo la quota da corrispondere al concessionario per avere la restituzione dell'intera somma indipendentemente dal tempo. La proposta era di correggere restituendo il 50 per cento dell'importo originario. Il consigliere Ritondale ha chiesto se possibile da parte del Comune un diniego di fronte ad una richiesta di acquisto loculi nel caso di richiedenti in giovane età, tipo quarantenni. Nessun ostacolo alla vendita sul regolamento. Ad ogni buon conto il consiglio ha votato il punto all'unanimità.

Si è votato all'unanimità anche per l'assestamento al Bilancio di Previsione 2017, la salvaguardia degli equilibri di Bilancio e della ricognizione della gestione finanziaria. L'ultimo argomento inserito all'ordine del giorno riguarda la società Amias, che ha nei suoi scopi l’attività di controllo, trattamento, difesa, valorizzazione delle risorse idriche, compreso il riutilizzo a fini irrigui e/o industriali e la valorizzazione a fini energetici, e la gestione del servizio idrico integrato, formato dall’insieme dei servizi di captazione, accumulo, adduzione e distribuzione dell'acqua ad usi civili ed industriali, di fognatura e depurazione delle acque reflue civili ed industriali. È risultato, dalle parole del sindaco, che la società sta in piedi per il patrimonio da gestire. La società genera utili perché riceve soldi da Gestione Acqua e c'è un utile di 70 mila euro: ora si sta studiando come eliminare la società, occorrerà trasformarla da Spa in Srl; servirà quindi il parere, a maggioranza, di tutti i comuni facenti parte. La trasformazione probabilmente avverrà a settembre.
9/07/2017
Giampaolo Pepe - novionline@novionline.net







blog comments powered by Disqus


Ilva e Terzo Valico, per gli autotrasportatori lo spettro dei mancati pagamenti

Novi Ligure | L'Ilva continua a tenere con il fiato sospeso gli autotrasportatori novesi, che vantano fatture per 5 milioni di euro. E come se non bastasse ora ci si aggiunge anche il Terzo Valico. Trasportounito ha infatti denunciato "un insostenibile ritardo nel pagamento dei servizi di sgombero dei materiali di scavo"

Asilo Morando, chiuse le indagini: ex direttrice accusata di truffa e peculato

Arquata Scrivia | Chiusura delle indagini da parte della Procura sugli ammanchi all'asilo nido Morando di Arquata Scrivia. La ex direttrice è accusata di peculato e truffa. "Risarciremo il Comune"

Soldi spariti all'asilo di Arquata, la protesta dei genitori

Arquata Scrivia | L'amministrazione comunale di Arquata Scrivia chiede alle famiglie di pagare le rette versate ma tenute per sé dall'ex direttrice dell'asilo Morando, ora sotto indagine. Protestano i genitori: "Non paghiamo per l'inadeguatezza di altri". Sabbi (opposizione): "Il controllo sui dipendenti spetta al Comune"

Saldi, all'Outlet di Serravalle atteso l'ultimo assalto

Serravalle Scrivia | Conclusione scoppiettante per i saldi invernali 2018. Sabato 24 febbraio e domenica 25 febbraio all'Outlet di Serravalle Scrivia si potrà approfittare di sconti al 70 per cento

Forum Giovani e Uici, cena al buio al castello

Pozzolo Formigaro | Il Forum Giovani di Pozzolo Formigaro organizza una cena al buio nelle cantine del castello medievale del paese. Un'esperienza altamente coinvolgente che ha anche un nobile scopo: il ricavato sarà devoluto in beneficenza all'Uici, Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti, di Alessandria