Villalvernia

Villalvernia, i soldi delle multe se ne vanno in spese

Il Comune di Villalvernia prevede di incassare circa 30 mila euro nel 2018. La metą finirą nelle casse della Provincia, mentre la restante parte sarą destinata a coprire le spese (12 mila euro), a pagare la convenzione con la polizia municipale di Novi Ligure (2 mila euro) e ad aggiustare le strade (mille euro)

VILLALVERNIA – Siccome la quota relativa ai proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni previste dal Codice della Strada deve essere determinata annualmente con apposita deliberazione della giunta comunale e considerato che la parte relativa all’entrata del Bilancio di previsione 2018-2020 nell’esercizio finanziario anno 2018 prevede uno stanziamento di euro 30 mila riferito al gettito presunto per sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni alle norme del codice della strada, risulta necessario determinare anzitempo la prevedibile entrata per sanzioni amministrative pecuniarie che saranno accertate dal Comune di Villalvernia nell’anno 2018 e determinare le quote da destinarsi alle finalità previste dal secondo e quarto comma dell’art. 208 del Codice della Strada, per la loro iscrizione nel bilancio annuale di previsione per l’esercizio finanziario 2018, poiché il 50%degli incassi accertati deve essere vincolato per trasferimento quota di competenza alla Provincia; che la quota del 50% del predetto ammontare pari a € 15.000,00 è vincolato per impegno di spesa relativo all’incarico per n. 12 uscite annuali e servizi connessi, la rimanente parte per manutenzione strade comunali. Pertanto, la giunta ha deliberato di destinare per l’esercizio finanziario anno 2018 un incasso di 30.000 euro per le sanzioni amministrative; di cui 1.000 euro saranno destinati per la manutenzione di strade comunali; 12.000 euro a coprire le spese per i servizi connessi alle multe; 2.000 euro come quota parte per la Convenzione col servizio di Polizia Municipale di Novi Ligure e la restante quota del 50% pari a 15.000 euro di competenza della Provincia.
11/01/2018
Giampaolo Pepe - novionline@novionline.net







blog comments powered by Disqus


Niente treni per Milano? "Andiamoci in pullman"

Novi Ligure | Dopo la chiusura della linea ferroviaria per Tortona, l'associazione dei pendolari chiede collegamenti via gomma tra Novi Ligure e il capoluogo lombardo. Costo? 80-90 mila euro all'anno. Il presidente Andrea Pernigotti: "Presto un sondaggio per capire quanti potrebbero essere gli utenti "

Trovato morto sul suo camion, forse un malore

Cronaca | Un uomo di 64 anni di Mandrogne č stato trovato all'interno dell'abitacolo del suo camion, fermo a Novi, in via Pietro Isola. Potrebbe essersi trattato di un malore

Accusata di stalking per le lettere anonime inviate all'ex compagno e ai familiari

Novi Ligure | Un medico di Novi č a processo davanti al tribunale di Alessandria con l'accusa di stalking e diffamazione per una serie di lettere inviate al termine della relazione all'uomo, ai familiari e ai superiori

Arredo urbano, per rifarlo il Comune si affida ai giovani artisti

Novi Ligure | Il Comune di Novi Ligure chiama all'appello giovani artisti per ridisegnare l'arredo urbano di via Roma. E' partito infatti un concorso di idee riservato ad artisti tra i 18 e i 35 anni per sperimentare nuove forme di arredo urbano

Elezioni, il medico arquatese Sabbi in campo con "Potere al popolo"

Arquata Scrivia | C'č anche il medico di Arquata Scrivia Diego Sabbi tra i candidati alla Camera dei deputati per "Potere al popolo", il movimento di sinistra fondato in vista delle elezioni politiche del 4 marzo prossimo. Con lui anche Jamila Jakani di Alessandria e Stefanella Ravazzi di Tortona