Villalvernia

Villalvernia, i soldi delle multe se ne vanno in spese

Il Comune di Villalvernia prevede di incassare circa 30 mila euro nel 2018. La metà finirà nelle casse della Provincia, mentre la restante parte sarà destinata a coprire le spese (12 mila euro), a pagare la convenzione con la polizia municipale di Novi Ligure (2 mila euro) e ad aggiustare le strade (mille euro)

VILLALVERNIA – Siccome la quota relativa ai proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni previste dal Codice della Strada deve essere determinata annualmente con apposita deliberazione della giunta comunale e considerato che la parte relativa all’entrata del Bilancio di previsione 2018-2020 nell’esercizio finanziario anno 2018 prevede uno stanziamento di euro 30 mila riferito al gettito presunto per sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni alle norme del codice della strada, risulta necessario determinare anzitempo la prevedibile entrata per sanzioni amministrative pecuniarie che saranno accertate dal Comune di Villalvernia nell’anno 2018 e determinare le quote da destinarsi alle finalità previste dal secondo e quarto comma dell’art. 208 del Codice della Strada, per la loro iscrizione nel bilancio annuale di previsione per l’esercizio finanziario 2018, poiché il 50%degli incassi accertati deve essere vincolato per trasferimento quota di competenza alla Provincia; che la quota del 50% del predetto ammontare pari a € 15.000,00 è vincolato per impegno di spesa relativo all’incarico per n. 12 uscite annuali e servizi connessi, la rimanente parte per manutenzione strade comunali. Pertanto, la giunta ha deliberato di destinare per l’esercizio finanziario anno 2018 un incasso di 30.000 euro per le sanzioni amministrative; di cui 1.000 euro saranno destinati per la manutenzione di strade comunali; 12.000 euro a coprire le spese per i servizi connessi alle multe; 2.000 euro come quota parte per la Convenzione col servizio di Polizia Municipale di Novi Ligure e la restante quota del 50% pari a 15.000 euro di competenza della Provincia.
11/01/2018
Giampaolo Pepe - novionline@novionline.net







blog comments powered by Disqus


“Sul Terzo Valico silenzio surreale in Provincia”

Lavoro | La Cgil vuole riaprire il dibattito su infrastrutture e Terzo Valico. Il segretario nazionale di categoria domani sui cantieri con la segreteria nazionale. "Aziende appaltatrici in difficoltà? Si proceda con i subentri". "Gli investimenti sulle infrastrutture non sono alternativi alle manutenzioni. Vanno fatti entrambi"

Serravalle, commercianti uniti per rilanciare il paese nel nome della moda

Serravalle Scrivia | Un gruppo di negozianti di Serravalle Scrivia ha organizzato una sfilata di moda: quasi una sfida impossibile, in un paese che convive con i 240 store dell'Outlet a pochi passi. A guidarli una ex commessa che ha lavorato per 16 anni nel centro commerciale e poi ha deciso di mettersi in proprio

I segreti delle antiche chiese svelati durante le Giornate del patrimonio

Novi Ligure | Scoprire i tesori d'arte delle chiese più belle e apprendere la storia di alcuni fra gli edifici sacri più antichi del nostro territorio: a Novi Ligure, Serravalle Scrivia, Rocchetta Ligure e Rivalta Scrivia tornano le Giornate europee del patrimonio con visite guidate a chiese, oratori e musei

Il teatro "gonfiabile" della Juta ad Ar.Qua.Tra.

Arquata Scrivia | Anche il Teatro della Juta sarà presente alla fiera dell'artigianato, delle qualità e della tradizione in programma ad Arquata Scrivia: il pubblico potrà assistere per l'intera giornata a numerose performance in una locatione interessante e suggestiva

Trovati e fatti brillare ordigni della seconda guerra mondiale

Pozzolo Formigaro | Alcuni ordigni risalenti alla Seconda Guerra Mondiale sono stati fatti brillare dagli artificieri dei carabinieri in un campo tra Pozzolo Formigaro e Novi Ligure