Ovada

Commercio: nuove aperture in aumento nel 2017

Lo scorso anno, secondo le statistiche ufficiali di Palazzo Delfino, il numero delle attività commerciali presenti in città è cresciuto, seppur con un minimo scarto tra i nuovi negozi e coloro che hanno deciso di abbassare le serrande

OVADA - Arriva dai dati pubblicati dal Comune di Ovada un "saldo" positivo per il commercio. Nel 2017, secondo le statistiche ufficiali di Palazzo Delfino, il numero delle attività commerciali presenti in città è cresciuto, seppur con un minimo scarto tra le nuove aperture e le chiusure. E se nel 2016 si era sprofondati in un meno 8, dettato dal rapporto tra le serrande abbassate ed i nuovi arrivi, lo scorso anno c'è stato un (minimo) incremento che ha portato all'aumento di un negozio. La conferma arriva dalla “mobilità”, che comprende le 18 nuove aperture (7 alimentari, 10 non alimentari e 1 nel settore misto), 17 chiusure (5 alimentari, 12 non alimentari), 8 subingressi e 6 trasferimenti. Discorso simile nel settore dei pubblici esercizi, dove si sono registrate 4 aperture (una in realtà è una somministrazione legata all'attività di un circolo) e 3 cessazioni, con un saldo positivo quindi di 1 esercizio. Completano la statistica l'apertura di 3 nuove attività di acconciatore e il saldo positivo di 2 attività di estetista.

Al 31 dicembre 2017 risultavano attivi 301 esercizi di vicinato (60 alimentari, 211 non alimentari e 30 misti), 85 pubblici esercizi (bar, ristoranti, pizzerie), 8 tabaccherie, 5 edicole, 6 distributori di carburante, 4 farmacie, 17 medie strutture commerciali (6 miste e 11 non alimentari), 17 estetisti, 30 acconciatori, 4 agenzie di viaggio (più 1 on-line), 3 sale da gioco, 3 attività di autonoleggio, 2 alberghi, 7 bed & breakfast, 2 agriturismi, 1 ostello e 1 casa appartamenti vacanze. Anche nel settore turistico si è quindi registrata una nuova apertura, mentre occorre far notare che l'ostello comunale è temporaneamente chiuso in attesa di nuovo bando per l'affidamento. “Il turismo non può certo rappresentare il pilastro su cui costruire lo sviluppo dell'Ovadese, ma ne sta diventando un elemento importante - commenta Giacomo Pastorino, assessore alle Attività economiche del Comune di Ovada -. Lo abbiamo registrato considerando la dinamica delle statistiche degli occupati negli ultimi sette anni, lo notiamo anche con una semplice osservazione durante i mesi estivi. Con gli amministratori degli altri Comuni del circondario stiamo ragionando sulle leve che abbiamo per valorizzare al massimo questa tendenza. Stiamo lavorando su eventi, nuove manifestazioni, cicloturismo, sentieristica e strumenti per una promozione coordinata di tutta la zona. Per quanto riguarda il commercio, anche se le statistiche nel 2017 sono più confortanti, non ci nascondiamo le difficoltà del comparto, difficoltà peraltro condivise anche da altri settori e che speriamo possano evolvere positivamente nei prossimi anni.”
13/02/2018







blog comments powered by Disqus


L'ex impiegata risarcisce il Comune e chiede di patteggiare la pena

Cronaca | L'impiegata del comune di Ovada, accusata di aver sottratto circa 130 mila euro dalle casse dell'ente ha chiesto di patteggiare la pena. Ha già risarcito parte della somma

Avanzo di bilancio: come trasformarlo in lavori pubblici

Ovada | In ballo nella seduta del consiglio comunale di questa sera poco più di un milione di euro con le decisioni della Giunta su come impiegarne una parte consistente nel breve periodo

Farina, il ricordo dell'arbitro diventa un progetto per la prevenzione dei tumori

Novi Ligure | Un anno fa la scomparsa dell'arbitro Stefano Farina. Oggi Novi Ligure lo ricorda con un progetto di prevenzione dei tumori dedicato alle giovani generazioni. Prima un convegno, poi un triangolare di calcio in cui giocherà anche il figlio di Farina. Camillo Acri: "Stefano faceva grande il nome di Novi nel mondo"

Primo successo in trasferta per il Cremolino

Cremolino | Dopo il bel successo interno ottenuto contro la Cavrianese, domenica scorsa il Cremolino si è ripetuto – con lo stesso risultato – sul campo della neopromossa Ceresara, nella decima giornata della serie A di tambass

Acqui-Genova: un’estate con qualche treno?

Ovada | Per i pendolari del Basso Piemonte quella del 2018 potrebbe essere un’estate meno pensate che in passato, visto che le Ferrovie potrebbero mantenere tre coppie di treni anche durante il tradizionale periodo di chiusura nel mese di agosto