Cremolino

Cremolino: c'è attesa per l'inizio della stagione

La squadra è in fase di preparazione con le prime amichevoli. Venerdì la presentazione ufficiale. "Difficile valutare le novità nel gioco, le stiamo sperimentando"

CREMOLINO - Con la partecipazione al “Trofeo Cobra tamburelli” a cui partecipano 6 formazioni piemontesi di serie A e B open ha preso il via la stagione agonistica del Cremolino. Le compagini partecipanti sono state suddivise in due gironi: nel girone “A” con Sabbionara (A), Chiusano (B) e Cinaglio (B); mentre nel girone “B” è formato da Cremolino (A), Ciserano (B) e Cerrina (B).  Sabato a Castell’Alfero è andata in scena la partita Cerrina - Cremolino conclusasi inaspettatamente al tie-break dopo tre ore e dieci minuti di gioco con il punteggio di 19-17 in favore del Cremolino. Il Real Cerrina, neopromosso in serie B, ha giocato alla pari contro il Cremolino, compagine di serie A, che si è imposto solo al tie-break per 19-17. E pensare che il Real Cerrina si era portato sul 7-3, ad un solo punto dalla vittoria, occasione che si è ripetuta sul 17-16, ma in entrambe i casi Merlone e soci sono riusciti ad evitare la sconfitta. La sfida aveva visto vincere il primo set dal Cremolino per 5-4 mentre, stesso punteggio ma con vincitore opposto nel secondo parziale. Il Cremolino nel primo set ha schierato Daniele Ferrero, Luca Merlone, Ivan Briola, Daniele Basso e Alessio Basso, mentre nel secondo set Briola è uscito per far posto Emanuele Monzeglio che è subentrato nel ruolo di terzino mentre Alessio Basso è andato in mezzo.

Nella seconda giornata, disputatasi il giorno successivo di domenica, il Cremolino ha faticato parecchio anche contro il Ciserano, vincendo solamente 6-5 il primo set (dopo aver rimontato da 4-5) e 5-4 il secondo set, con  Ciserano che nel secondo set è visibilmente calato.  Il torneo ha permesso al Cremolino di sperimentare la nuova formula che prevede gli incontri suddivisi in due set con tempo massimo di un’ora di gioco ciascuno. “Difficile esprimere un giudizio sulla nuova regola - afferma Luigino Gollo, Vicepresidente del Cremolino - in quanto siamo ancora in fase di sperimentazione. Purtroppo, però, dobbiamo abituarci in fretta in quanto il campionato è ormai alle porte. Probabilmente l’inserimento limite di tempo fissato in un’ora per set potrebbe rendere più veloce e spettacolare il gioco, ma ci vorrà del tempo per capirne la portata. Inoltre, in questa fase di precampionato le squadre sono ancora alla ricerca della giusta condizione ed i giocatori stanno ancora privilegiando la preparazione atletica a quella agonistica”. La società del Cremolino presenterà ufficialmente le formazioni che prenderanno parte ai campionati di serie A open e serie B a muro in una cena conviviale che si terrà nella serata di venerdì 23 febbraio. 

19/02/2018







blog comments powered by Disqus


Casa di Carità: al via il corso di operatore dell'accoglienza turistica

Ovada  | Partirà venerdì mattina il corso per operatore ai servizi di promozione ed accoglienza turistica promosso dalla Casa di Carità - Arti e Mestieri di Ovada. Tre anni rivolti a giovani tra i 14 e i 24 anni senza un diploma

Ovadese Silvanese: conferme e novità nello staff tecnico

Ovada | Le novità principali arrivano dalla collaborazione con Tagliolo e dalla costituzione di una squadra femminile, che non parteciperà a nessun campionato. Due vittorie e un pareggio nobilitano il bottino settimanale

La Comunità ovadese in festa per Don Benzi e Don Macciò

Ovada  | Tanti applausi per il nuovo parroco di Ovada ed il suo vice - provenienti rispettivamente da Masone e Bubbio -accolti domenica da una Parrocchia dell'Assunta gremita

Poste, rebus sulle assunzioni e stabilizzazioni

Provincia | In provincia di Alessandria mancano almeno trenta porta lettere, ma l'azienda, dicono i sindacati, non ha intenzione di procedere con nuove assunzioni o di stabilizzare i precari. Cgil, Cisl e Uil chiedono come Poste Italiane intenda garantire gli standard qualitativi del servizio

''12 Ore di Tamburello'': donati oltre 5 mila euro all'associazione Vela

Ovada  | Allo Sferisterio di via Lung’Orba si sono visti atleti di serie A e vecchie glorie, mentre sugli spalti ha prevalso la beneficenza. Difficile ipotizzare il futuro di un evento che potrebbe festeggiare il primo decennio di attività lontano da Ovada