Ovada

Geirino: futuro meno incerto

Tre anni bui iniziati evidenziati dal pesante rosso nel bilancio (123 mila euro) del 2014. La trattativa andata in scena lo scorso anno ha portato all’allungamento di cinque anni del debito con i primi e al dimezzamento (da 5.8% a 2.25%) del tasso con la Banca milanese

OVADA - Torna una schiarita sul futuro del Geirino dopo un periodo trascorso in chiaroscuro. Tre anni in cui, oltre alle attività di competenza, la Servizi Sportivi ha dovuto fare i conti con la ristrutturazione del debito pregresso. Una parentesi che si è conclusa con l’allungamento del mutuo contratto con il Credito Sportivo da poco più di 1.400 mila euro per la costruzione della piscina, e la rinegoziazione del finanziamento con la Popolare di Milano, 900 mila euro utilizzati per realizzare la copertura dell’impianto. La trattativa andata in scena nel 2017 ha portato all’allungamento di cinque anni del debito con i primi e al dimezzamento (da 5.8% a 2.25%) del tasso con la Banca milanese. “Oggi – spiega Maurizio Alverino, membro del cda in carica da due anni – possiamo affermare che la gestione è in equilibrio sia dal punto di vista economico che finanziario. Questo significa che possiamo guardare al prossimo futuro con una progettualità rinnovata e maggiore ottimismo”. 

Nel frattempo l’operazione ha comportato anche l’estinzione dell’ulteriore mutuo contratto con Unicredit per reperire la somma necessaria al pagamento delle analisi e dello smaltimento dei rifiuti ritrovati nelle fasi preliminari della costruzione della vasca. “Al momento del rinnovo del Cda – prosegue Alverino – nel 2014 il bilancio annuale era in rosso per 123 mila euro. L’anno successivo (dopo una robusta revisione delle spese ndr) il passivo si era ridotto a 23 mila euro. Negli ultimi due anni il rendiconto ha fatto segnare il segno più anche se per cifre contenute. E’ giusto ricordare che gli investimenti sostenuti da Servizi Sportivi sono a vantaggio di strutture che diventeranno di proprietà del Comune”. Anche da Palazzo Delfino c’è soddisfazione per il lavoro effettuato in questi anni. Mercoledì sera la discussione è arrivata anche in Consiglio Comunale, con piccole schermaglie tra maggioranza e opposizioni (in particolar modo i capogruppo del Movimento Cinque Stelle, Emilio Braini, e Patto per Ovada, Giorgio Bricola, hanno sottolineato la necessità di manutenzione presso l'impianto) e la doppia astensione di queste due fazioni, a fronte del voto favorevole di "Essere Ovada". "L'altra sera – commenta l’assessore al Bilancio, Giacomo Pastorino – abbiamo vissuto l’ultimo atto amministrativo che consente di superare le difficoltà e di riaffermare l’importanza strategica dello sport rivolto alle giovani generazioni in questa città”. Rimangono due problemi da affrontare con una certa urgenza: la manutenzione di impianti che mostrano evidenti il segno del tempo che passa. E poi la partita per la gestione dell’ostello, tuttora chiuso. Gli uffici stanno lavorando alla preparazione della seconda gara, la prima era andata deserta. Dalla stessa Servizi Sportivi filtrano segnali di una situazione diversa rispetto al recente passato. La sinergia tra impianti e struttura ricettiva rimane una priorità per i prossimi anni.
23/02/2018







blog comments powered by Disqus


La Comunità ovadese in festa per Don Benzi e Don Macciò

Ovada  | Tanti applausi per il nuovo parroco di Ovada ed il suo vice - provenienti rispettivamente da Masone e Bubbio -accolti domenica da una Parrocchia dell'Assunta gremita

Poste, rebus sulle assunzioni e stabilizzazioni

Provincia | In provincia di Alessandria mancano almeno trenta porta lettere, ma l'azienda, dicono i sindacati, non ha intenzione di procedere con nuove assunzioni o di stabilizzare i precari. Cgil, Cisl e Uil chiedono come Poste Italiane intenda garantire gli standard qualitativi del servizio

''12 Ore di Tamburello'': donati oltre 5 mila euro all'associazione Vela

Ovada  | Allo Sferisterio di via Lung’Orba si sono visti atleti di serie A e vecchie glorie, mentre sugli spalti ha prevalso la beneficenza. Difficile ipotizzare il futuro di un evento che potrebbe festeggiare il primo decennio di attività lontano da Ovada

''I Tartassati'': tanti curiosi per l'inizio delle riprese

Ovada  | Nel corso della giornata il regista Carlo Marinotti della CDM Movie di Bistagno ha dato le prime indicazioni al centinaio di comparse, tra figuranti in vestiti d'epoca e mugugni attuali, come previsto dal progetto

"Un'Ovadese brava con diversi moduli"

Ovada | Obiettivo: sfruttare a pieno la qualità dell'organico. Mister Vennarucci: "L'uno - due del primo tempo ha reso tutto più semplice. Bravi a concedere poco"