Ovada

Gnocchetto: un nome per i 28 caduti delle due guerre

Si svolgerà domenica prossima, nell’ambito della festa patronale dell’Esaltazione della Croce, la cerimonia di presentazione. La ricerca, effettuata da Renzo Pastorino, ha permesso di trovare i nominativi dei 28 caduti nel corso delle due Guerre Mondiali

FRAZIONE GNOCCHETTO - Saranno esposti a partire da domenica prossima, all'interno della chiesa del Santissimo Crocifisso, i nomi dei ventotto caduti durante le due Guerre Mondiali delle frazioni Gnocchetto d’Ovada e Santo Criste di Belforte e delle cascine dei comuni di Belforte, Ovada e Tagliolo situate nel versante occidentale del Monte Colma, nella zona del Termo, nella valle di Pian del Merlo e lungo la strada del Turchino. I nominativi dei caduti saranno accompagnati da quelli dei loro genitori, dalla località o cascina di origine e residenza, dalla località o nazione in cui morirono, dalle date di nascita e morte. Ad incaricarsi del lungo lavoro è stato Renzo Pastorino, animatore del comitato per le iniziative al Gnocchetto. “Si tratta  – spiega lo stesso Pastorino - di persone morte in campi di concentramento o prigionia, fucilate, decedute in combattimento o per ferite di guerra o gravi malattie, disperse o scomparse dopo affondamenti navali. Di loro si sta perdendo ogni ricordo. Per questo è stato necessario ricostruire la storia di ognuno di loro, sperando che venga il giorno in cui sarà possibile ricordarli con una lapide”.

I caduti della Prima Guerra Mondiale sono: Francesco Pastorino, Giovanni Puppo, Antonio Sciutto, Andrea Caneva, Stefano Piccardo; Stefano oddone, Giovanni Battista Ottonello, Giuseppe Barisone, Enrico Sobrero, Gerolamo Salvatore Barisione, Simone Pastorino, Pasquale Pastorino, Antonio Luigi Gaggero, Bernardo Giovanni Gaggero, Giovanni Battista Gaggero.  I caduti della Seconda Guerra Mondiale sono: Giulio Subrero , Dario Leveratto, Pietro Repetto, Angelo Luigi Subrero, Renato Bruzzo, Andrea Barisione, Tomaso Pestarino, Andrea Odone, Paolo Sobrero, Santino Olivieri, Bartolomeo Caneva, Francesco Subrero, Giacomo Barisione.  L’esposizione si terrà nell’ambito della festa patronale dell’Esaltazione della Croce. Alle ore 16.00, monsignor Paolino Siri, Vicario Generale della diocesi di Acqui e parroco della cattedrale, celebrerà la Messa nella chiesa del Santissimo Crocifisso. Seguirà la processione con la Confraternita dell’Annunziata di Belforte.

14/09/2017







blog comments powered by Disqus


Investimento in piazzale Stazione: denunciato l'autista

Ovada | Il grave incidente ha coinvolto nel tardo pomeriggio di lunedì una donna, 67 anni, trasportata d'urgenza all'ospedale di Alessandria dove rimane ricoverata in Rianimazione

''L’Ovada che vorrei'': dai social al comitato

Ovada  | Da alcuni giorni "L'Ovada che vorrei", noto gruppo di Facebook creato tra il 2013 e il 2014 da Angelo Priolo, è uscito dal world wide web per diventare un ente a tutti gli effetti. “Ci interessa affiancare chiacchiere on line e una presenza reale e tangibile” spiega il promotore, referente cittadino per Fratelli d'Italia.

Con "Iniziativa Lavoro", opportunità di lavoro per persone disoccupate

Economia e Lavoro | L'avviso del consorzio "Idea Agenzia per il Lavoro" per la raccolta delle adesioni al progetto "Iniziativa lavoro" finanziato con il contributo della Fondazione CrT

Le offerte di lavoro del Centro per l'impiego di Ovada

Economia e Lavoro | Gli annunci di lavoro dello sportello territoriale di Ovada del Centro per l'Impiego

Le offerte di lavoro del Centro per l'impiego di Novi Ligure

Economia e Lavoro | Gli annunci di lavoro dello sportello territoriale di Novi Ligure del Centro per l'Impiego