Ovada

Gnocchetto: un nome per i 28 caduti delle due guerre

Si svolgerà domenica prossima, nell’ambito della festa patronale dell’Esaltazione della Croce, la cerimonia di presentazione. La ricerca, effettuata da Renzo Pastorino, ha permesso di trovare i nominativi dei 28 caduti nel corso delle due Guerre Mondiali

FRAZIONE GNOCCHETTO - Saranno esposti a partire da domenica prossima, all'interno della chiesa del Santissimo Crocifisso, i nomi dei ventotto caduti durante le due Guerre Mondiali delle frazioni Gnocchetto d’Ovada e Santo Criste di Belforte e delle cascine dei comuni di Belforte, Ovada e Tagliolo situate nel versante occidentale del Monte Colma, nella zona del Termo, nella valle di Pian del Merlo e lungo la strada del Turchino. I nominativi dei caduti saranno accompagnati da quelli dei loro genitori, dalla località o cascina di origine e residenza, dalla località o nazione in cui morirono, dalle date di nascita e morte. Ad incaricarsi del lungo lavoro è stato Renzo Pastorino, animatore del comitato per le iniziative al Gnocchetto. “Si tratta  – spiega lo stesso Pastorino - di persone morte in campi di concentramento o prigionia, fucilate, decedute in combattimento o per ferite di guerra o gravi malattie, disperse o scomparse dopo affondamenti navali. Di loro si sta perdendo ogni ricordo. Per questo è stato necessario ricostruire la storia di ognuno di loro, sperando che venga il giorno in cui sarà possibile ricordarli con una lapide”.

I caduti della Prima Guerra Mondiale sono: Francesco Pastorino, Giovanni Puppo, Antonio Sciutto, Andrea Caneva, Stefano Piccardo; Stefano oddone, Giovanni Battista Ottonello, Giuseppe Barisone, Enrico Sobrero, Gerolamo Salvatore Barisione, Simone Pastorino, Pasquale Pastorino, Antonio Luigi Gaggero, Bernardo Giovanni Gaggero, Giovanni Battista Gaggero.  I caduti della Seconda Guerra Mondiale sono: Giulio Subrero , Dario Leveratto, Pietro Repetto, Angelo Luigi Subrero, Renato Bruzzo, Andrea Barisione, Tomaso Pestarino, Andrea Odone, Paolo Sobrero, Santino Olivieri, Bartolomeo Caneva, Francesco Subrero, Giacomo Barisione.  L’esposizione si terrà nell’ambito della festa patronale dell’Esaltazione della Croce. Alle ore 16.00, monsignor Paolino Siri, Vicario Generale della diocesi di Acqui e parroco della cattedrale, celebrerà la Messa nella chiesa del Santissimo Crocifisso. Seguirà la processione con la Confraternita dell’Annunziata di Belforte.

14/09/2017







blog comments powered by Disqus


Furti nel centro storico: in tre a processo

Ovada | Dovranno presentarsi di fronte al gup i tre ovadesi coinvolti - integralmente o parzialmente - nel processo per i furti effettuati lo scorso inverno nel centro storico. Oltre ad aver commesso un furto in una nota gioielleria di via Cairoli, furono protagonisti di un'aggressione e di un "colpo" da 40 euro in piazza Rossa.

Scuderi, attesa per la data dei funerali

Ovada | Fissata per domani, salvo imprevisti, l'autopsia sul corpo dell'uomo scomparso domenica scorsa nel tragico incidente a bordo del suo ultraleggero

Tagliolo: due giorni con Le storie del vino

Tagliolo Monferrato | Aprirà i battenti sabato pomeriggio alle ore 15.00 la manifestazione - prevista a cadenza biennale - presso il Castello di Tagliolo Monferrato. L'evento, organizzato dall'Associazione Sportiva Tagliolese CCRT, porterà nel Paese per tutto il fine settimana le eccellenze artigiane ed enogastronomiche.

Tacchino ai Mondiali di ciclismo: Puppio d'argento

Ovada | Il preparatore atletico di Castelletto d'Orba, Fabrizio Tacchino, vanta diversi atleti della nazionale italiana ai Mondiali di Bergen, in Norvegia. “La soddisfazione – spiega - è quella di lavorare con i migliori talenti che in pochi anni diventeranno probabili professionisti".

Sentiero 615: l’itinerario Valenza - Bassignana - Rivarone

In cammino | Diciasettesima puntata della rubrica “In cammino”, una selezione di percorsi del nostro territorio che il Cai ha censito, mappato e segnalato sul campo. La rassegna prevede sentieri per ogni tipo di preparazione, dalle passeggiate alle escursioni più lunghe e difficili, fino alle mete per i più esperti