Ovada

Le schiene di Lucia Bianchi conquista la Loggia

Presentati qualche giorno fa il libro e la mostra realizzata dalla fotografa ovadese in collaborazione con Me. Dea. per sensibilizzare sul tema della violenza di genere

 OVADA - Grande partecipazione per la serata di presentazione del libro “Di schiena”, e inaugurazione dell'omonima mostra, aperta alla Loggia di San Sebastiano fino al 23 marzo. Emozionata Lucia Bianchi, autrice del progetto (a sinistra nella foto): “Un misto di euforia e di contentezza, perché è stato come la nascita di un figlio, dare e donare agli altri qualcosa di te, qualcosa che hai fortemente voluto e che ti è costato anche sacrificio”. Lucia afferma di averlo fatto con gioia e le brillano gli occhi quando ricorda il momento in cui “la gente arriva, entra, guarda, osserva, si siede”, quando arrivano  le "sue" donne che definisce “ sorridenti e piene di gioia”, la stessa che ha provato nel ritrarle, con un significato e messaggio comuni.

Lucia, inoltre, ci tiene a sottolineare: “Lo scopo della serata è stato quello di dire basta alle violenze, di esaltare la bellezza di poter essere libere di esprimersi. Sono felice del dibattito intorno alla nascita del progetto: la gente ha partecipato, Simonetta Albertelli ha condotto la serata in maniera empatica e professionale, Paola Sultana ha emozionato con le sue parole, Francesca Brancato, rappresentante di Me.dea, ha parlato con precisione dell'associazione contro la violenza sulle donne, della nostra collaborazione, e alcune delle donne che hanno partecipato al progetto hanno dichiarato la loro gratitudine nell'averlo fatto. Sono felice perché il cerchio del lavoro svolto si chiude, ma restano le parole, le immagini e un libro...da conservare e rileggere per riflettere”.

20/03/2018







blog comments powered by Disqus


Accademia Urbense: 2018 con tante iniziative

Ovada | L'ente culturale di piazza Cereseto ha messo a punto un programma intenso volto a ricordare anche la figura del presidente Alessandro Laguzzi, recentemente scomparso

Liberazione: tante cerimonie a Ovada e nei paesi

Ovada | Cortei nel centro zona e nei paesi limitrofi. Tagliolo consegna una costituzione ai neo maggiorenni, Castelletto d'Orba proietta "Roma cittą aperta"

Il vescovo ricorda don Aldo Tacchino: per lui una lapide in chiesa

Basaluzzo | Durante la visita pastorale, č stata scoperta la lapide collocata nella chiesa di Sant'Andrea a Basaluzzo, in memoria di don Aldo Tacchino, che per 44 anni fu parroco della comunitą

Con Castelli Aperti apre i cancelli Villa Ottolenghi

Provincia | Domenica 22 aprile visite guidate alla villa di Borgo Monterosso. Il complesso č l'unico esempio in Italia di stretta collaborazione tra architetti, pittori, scultori e mecenati per dare vita alla creazione di una dimora padronale caratterizzata dalla presenza di importanti opere d'arte. Tute le aperture in provincia

Azzardo: la cittą fa i conti con dolenti storie di abuso

Ovada | I danni legati alla dipendenza dal gioco attraverso le parole di chi ha intrapreso un cammino di riabilitazione attraverso il progetto promosso dal Consorzio Servizi Sociali