Ovada

Lercaro: attesa per il nome del commissario

Dalla Regione deve arrivare l'indicazione del sostituto di Giovanni Ghè decaduto dal suo incarico qualche settimana fa. Assieme al nuovo direttore Robbiano dovrà guidare il risanamento della casa di riposo

 OVADA - Potrebbe essere indicato oggi dalla Regione Piemonte il nome del nuovo commissario dell’Ipab Lercaro, sostituto dell’architetto Giovanni Ghè decaduto dal suo ruolo qualche settimana fa dopo essere stato raggiunto da provvedimento di interdizione dalle pubbliche funzioni per sei mesi in relazione all’inchiesta portata avanti dalla Procura di Vercelli che ha coinvolto ad Alessandria l’Ipab Borsalino. Ghè era stato nominato un anno e mezzo fa. I candidati alla successione sono quattro, due del territorio, uno proveniente da Genova e uno da Valenza. Sui nomi però non ci sono indiscrezioni, né sul possibile esito della procedura. “Come Comune – spiega il sindaco di Ovada, Paolo Lantero – abbiamo avuto il compito di raccogliere i curriculum e di verificare la documentazione. Attendiamo una risposta, la Regione è consapevole della necessità di fare presto”. L’inattesa necessità di sostituire Ghè, e prima di lui l’ex direttore Gianpaolo Paravidino raggiunto da medesimo provvedimento e sostituito da Egidio Robbiano, ha determinato uno stop nell’azione di risanamento di un ente che negli ultimi mesi ha vissuto più di un momento travagliato. Alla base dei problemi la situazione debitoria, superiore al milione di euro, nei confronti della Proges, la cooperativa di servizi che in due occasioni ha proceduto al pignoramento dei conti nel tentativo di rientrare di parte di ciò che le spetta. Incerta anche la prospettiva immediata della casa di riposo pubblica che secondo molti dovrebbe diventare il punto di riferimento sul territorio per la gestione degli anziani non autosufficienti.

 

12/10/2018







blog comments powered by Disqus


Ovadese Silvanese: vittoria "di rigore" sulla Fulvius

Ovada | La formazione di Vennarucci liquida la Fulvius con due tiri dal dischetto di Di Pietro e la rete conclusiva di Oliveri

Addobbi e luminarie: si accende il Natale ovadese

Ovada  | Luci accese sul Natale ovadese. L’allestimento pensato per le feste 2018 è stato “inaugurato” nell’ultimo fine settimana, sotto la regia dell'associazione dei commercianti "Vivi Ovada".

Oasi Agrisolidale: agricoltura a chilometro zero e solidarietà

Tagliolo  | Un modello che fa bene alla piccola economia del territorio perché crea sinergia tra le aziende. E sabato prossimo una versione particolare dei mercatini di Natale

''Requiem di Mozart'': il Coro Lirico Quadrivium in concerto per le vittime del Ponte Morandi

Ovada  | A distanza di quattro mesi dal crollo del Ponte Morandi sarà il Coro Lirico Quadrivium di Genova a eseguire la Messa da Requiem K 626 di Wolfang Amadeus Mozart.

Casa di carità: al via il nuovo corso di e-commerce

Ovada  | Prenderà il via nei prossimi giorni il progetto promosso dalla Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri relativo alla vendita e-commerce. La frequenza è gratuita grazie al finanziamento della Regione Piemonte.