Molare

Olbicella: volontari della frazione mettono a posto la strada

Lavori di manutenzione alla Provinciale 207, tra pulizia delle cunette e asfaltatura. I residenti sopperiscono a ciò che la provincia non riesce a fare. Si attendono i fondi regionali per i ponti "Ma - attacca il sindaco Barisone - ci sono cittadini di serie A e B"


 MOLARE - “Non si capisce per quale motivo debbano esistere contribuenti di serie A e contribuenti di serie B, cittadini che si trovano le strade asfaltate e altri che devono invece intervenire direttamente”. A puntare il dito è il sindaco di Molare, Andrea Barisone. Il problema è sempre lo stesso, la provinciale 207 che da Madonna delle Rocche conduce a Olbicella e fino al confine col territorio di Tiglieto in Liguria. Da anni il degrado mette a repentaglio i collegamenti tra la frazione e il paese. L’ultimo episodio lo scorso dicembre quando la caduta di una gran quantità di rami spezzati dalla pioggia ghiacciata di fatto isolò il piccolo centro abitato. La 207 conduce per 13 chilometri sul canion dell’Orba, tra diverse strozzature, smottamenti più o meno ampi e due ponti. La Regione Piemonte qualche giorno fa ha promesso a breve 400 mila euro per rifare il ponte sull’Amione, il torrentello accanto a Madonna delle Rocche, altri 500 mila per un altro ponticello otto chilometri più avanti. “Cifre – prosegue Barisone – che mi sembrano molto alte. Di certo le stiamo aspettando dal 2014. Magari l’anno prossimo sarà quello buono”. Nel frattempo ad assicurare maggiore percorribilità alla strada sono intervenuti i volontari.

“Sono stati stesi – racconta il primo cittadino - oltre
30 metri cubi di asfalto, pulite le cunette e i fossi, eseguita la normale manutenzione lungo tutta la provinciale il materiale è stato infatti fornito in massima parte da Alessandria oltre che dal Comune di Molare e dai privati stessi”. Un modo per assicurare anche maggiore affluenza alla festa del Santo Patrono che parte domani, tre giorni di gastronomia e musica. Il primo tratto è molto frequentato anche dai bagnanti che si recano alle spiagge sull’Orba. E lo scenario di sporcizia e abbandono dei rifiuti ai lati della strada è un altro aspetto sul quale da anni non si riesce a intervenire.

 

9/08/2018







blog comments powered by Disqus


Escursione in notturna per scoprire l'habitat dei pipistrelli

Casaleggio Boiro | Un'escursione con il bat detector per riconoscere e approfondire abitudini e comportamenti dei chirotteri e capire perché questi animali possono essere adottati come esempio emblematico del possibile disequilibrio ambientale: l'iniziativa è organizzata dall'ente di gestione delle Aree protette dell'Appennino piemontese

Ribellarsi è giusto

Opinioni | Il disumano dilaga, oltre ogni limite sopportabile. Infiniti gli esempi possibili della fenomenologia dell'orrore. Ma qualche segnale positivo per la verità c'è stato

Geirino: si lavora per il futuro

Ovada | Con la ristrutturazione economico e finanziaria e l'aumento delle utenze, la Servizi Sportivi prova ad individuare una strategia di medio periodo per assicurarsi basi più solide per i prossimi anni

Piota: bagni vietati a Silvano d'Orba

Silvano d'Orba | Provvedimento emesso qualche giorno fa su segnalazione dell'Arpa che evidenzia scarsità d'acqua e presenza batterica fuori controllo

Luoghi del cuore: Villa Gabrieli prima in Piemonte

Ovada | Prosegue la campagna per il parco di via Carducci. E' possibile votare on line e coi moduli disponibili allo Iat, in ospedale e in diversi bar e negozi della città