Ovada

Ospedale: vertice per discutere dei codici verdi

Da una parte i sindaci dell'Ovadese dall'altra i responsabili del 118. "Il nostro ospedale può alleggerire il peso su quelli di Novi e Alessandria", spiega il sindaco Paolo Lantero che risponde anche a Padre Ugo Barani

OVADA - “Allo stato attuale non ho gli elementi legali necessari per dare una risposta in un senso o nell’altro. Discuteremo con gli avvocati e prenderemo una decisione. Posso solo confermare che cercheremo di lavorare assieme per il bene di tutti”. Ha commentato così il sindaco Paolo Lantero il “caldo” invito rivolto da Padre Ugo Barani, presidente dell’Osservatorio Attivo, affinché i sindaci dell’Ovadese affianchino l’associazione nella discussione sul merito dei ricorso presentato al Tar nel 2013 contro il declassamento del Pronto Soccorso cittadino. “La possibilità – aveva spiegato Barani – è molto concreta. Sarebbe utile un territorio coeso e unito per sostenere la nostra istanza”. Dal giorno del 2013 in cui fu varata quella riorganizzazione, le cose sono cambiate.

E’ stata approvata la delibera regionale che ha ridefinito il presidio di via Ruffini in Pronto Soccorso di Area Disagiata. Alle recenti polemiche, l’Asl ha risposto affermando che l’attuale organizzazione risponde in toto agli indirizzi regionali. Il vero nocciolo della questione sono le indicazioni operative affidate al servizio 118 che attualmente trasferisce ad altre strutture della rete alessandrina anche i casi a più bassa complessità (codici verdi). Di questo i sindaci discuteranno con i vertici del servizio in una riunione fissata nella settimana appena iniziata. La posizione ovadese è stata messa nero su bianco qualche mese fa. La più importante riguarda proprio il Pronto soccorso. “Abbiamo le capacità e le risorse per sgravare quello del San Giacomo (Novi Ligure, la principale destinazione degli ovadesi ndr), molto intasato, dai codici meno gravi. Ce lo lascino fare, almeno per i casi alla nostra portata - spiega proprio Lantero -. Parliamo spesso di rete, vogliamo solo che sia biunivoca, ossia che anche dalle altre zone si possa far riferimento al nostro ospedale”.

17/07/2017







blog comments powered by Disqus


Esuberi alla EAA? Gli addetti protestano

Lerma | Sciopero di sei ore e incontro con il sindaco di Lerma in un momento di grande incertezza. La Fiom Cgil: "Prospettiva non chiara, la proprietà dica cosa intende fare"

Ammanco: relazione della commissione in consiglio

Ovada | Nel corso della prossima seduta del consiglio comunale saranno presentate le conclusioni della commissione consigliera istituita lo scorso novembre in relazione all’ammanco da 130 mila euro.

Expolandia: divieto di sosta in piazza Martiri della Benedicta

Ovada | Per lo svolgimento della manifestazione, in programma nel prossimo fine settimana, è prevista l'installazione di una tensostruttura. A tal proposito, da martedì, scatterà una modifica alla viabilità

Export, la Regione aiuta le piccole e medie imprese

Economia | Dodici milioni di euro per l'innovazione delle piccole e medie imprese piemontesi. Il bando scade il 24 aprile. Saranno "premiati" soprattutto i progetti rivolti all'export e alla partecipazione a fiere e mercati internazionali

Per i vent'anni del Festival Echos tre week-end di turismo e musica

Provincia | Si parte il 28 aprile al Sociale di Valenza, per poi toccare quindici comuni della provincia di Alessandria, in un tour turistico-musicale che coniuga grande musica, luoghi da scoprire e eccellenze enogastronomiche da gustare