Ovada

Plastipol decimata prende due punti a Chieri

Vittoria al tiebreak con tre titolari fuori dal sestetto due giocatori a mezzo servizio per una sindrome influenzale. Cantine Rasore sconfitta: la classifica peggiora

 OVADA - Non è un periodo fortunato per la Plastipol Ovada che torna dal campo della Finsoft Chieri “solo” con due punti, frutto del tiebreak vinto contro il fanalino di coda del girone. Formazione biancorossa davvero decimata tra infortuni e malanni di stagione. E’ andata peggio alla Cantine Rasore che contro il Fenera ha ceduto l’intera posta come all’andata.

I maschi Le assenze di Nistri e Romeo, infortunati, erano date per scontate. Non era in programma l’influenza che ha colpito duro togliendo a coach Ravera Baldo, consegnandogli Morini e Ghiotto a mezzo servizio. E così in sestetto è entrato il giovane Massaro, da centrale. Sul campo si è vista la tipica partita tra due squadre di bassa classifica. Primo set ben condotto dalla formazione ovadese, guidata in regia da Bonvini: al termine 25-17. Cambia lo scenario nel secondo parziale con Chieri che prende coraggio e conduce: 7-5, 9-6, 18-14, 25-19. Reagisce la Plastipol e cala un set quasi perfetto fino al 25-15. Il grande rammarico è il quarto parziale: Ovada sale sul 20-15 e la tavola sembra apparecchiata per il successo pieno. Un terribile parziale di 9-0 però spariglia le carte e Chieri chiude 25-21. Il tiebreak è di quelli delicati. Ovada fatica ma sale 8-6, poi 10-8. La squadra raccoglie le forze e trova modo di chiudere 15-10. “Non era – ha commentato al termine il direttore sportivo Alberto Pastorino – il risultato che ci attendevamo alla vigilia. Ma la settimana è stata davvero difficile per condizione di salute e allenamenti. Però la partita di consente di tenere Montanaro a -4, Chieri a -10, quindi è comunque un risultato importante”.

Tabellino: Bonvini 4, Castagna 19, Mangini 27, Bobbio 18, Morini 9, Massaro 1. Libero: Guazzotti. Ut.: Parodi 1, Repetto, Leoncini. All.: Ravera

Le ragazze Anche coach Ceriotti ha i suoi problemi, dovendo fare a meno di Giacobbe e Belisardi per infortuni assortiti. E così in avvio Bonelli è nel ruolo di opposto, Camplese è una delle due centrali. Il sestetto sembra funzionare tanto da chiudere il primo set sul 25-20. Ma è un fuoco di paglia. La battuta della squadra di casa è il particolare tecnico che cambia lo scenario: la ricezione ovadese è in costante sofferenza e non consente a Bastiera una costruzione del gioco adeguata. Nel secondo parziale la Cantine Rasore va sotto 16-6, 19-8 fino alla chiusura 25-14. Sembra diverso il terzo parziale sul 10-7 ma ancora le torinesi prendono il largo sul 15-7 e chiudono 25-13. Ceriotti prova a cambiare nel quarto restituendo Bonelli al ruolo di centrale e schierando Giordano da opposta. C’è equilibrio fino al 21-21; poi tre errori consecutivi delle biancorosse regalano di fatto il successo sul 25-22. “Prendere un punto qui – il commento al termine del ds Alberto Pastorino – sarebbe stato utile perché la classifica in zona playout rimane molto corta. La gara che conta è quella di sabato prossimo con il Balabor: quella proprio non la possiamo sbagliare”.

Tabellino: Bastiera 2, Bonelli 18, Fossati 9, Gaglione 10, Camplese 2, Ravera 10. Libero: Lazzarini. Ut.: Giordano, Gorrino, Alismo. All.: Ceriotti.

12/02/2018







blog comments powered by Disqus


L'ex impiegata risarcisce il Comune e chiede di patteggiare la pena

Cronaca | L'impiegata del comune di Ovada, accusata di aver sottratto circa 130 mila euro dalle casse dell'ente ha chiesto di patteggiare la pena. Ha già risarcito parte della somma

Avanzo di bilancio: come trasformarlo in lavori pubblici

Ovada | In ballo nella seduta del consiglio comunale di questa sera poco più di un milione di euro con le decisioni della Giunta su come impiegarne una parte consistente nel breve periodo

Farina, il ricordo dell'arbitro diventa un progetto per la prevenzione dei tumori

Novi Ligure | Un anno fa la scomparsa dell'arbitro Stefano Farina. Oggi Novi Ligure lo ricorda con un progetto di prevenzione dei tumori dedicato alle giovani generazioni. Prima un convegno, poi un triangolare di calcio in cui giocherà anche il figlio di Farina. Camillo Acri: "Stefano faceva grande il nome di Novi nel mondo"

Primo successo in trasferta per il Cremolino

Cremolino | Dopo il bel successo interno ottenuto contro la Cavrianese, domenica scorsa il Cremolino si è ripetuto – con lo stesso risultato – sul campo della neopromossa Ceresara, nella decima giornata della serie A di tambass

Acqui-Genova: un’estate con qualche treno?

Ovada | Per i pendolari del Basso Piemonte quella del 2018 potrebbe essere un’estate meno pensate che in passato, visto che le Ferrovie potrebbero mantenere tre coppie di treni anche durante il tradizionale periodo di chiusura nel mese di agosto