Ovada

Punta Martin: il Vertikal sarà speciale per gli amputati

Conto alla rovescia per la settima edizione della gara di Sky Running che torna sabato prossimo dedicata in toto ad atleti disabili

 OVADA - Puntano a creare il format di una manifestazione che non ha eguali in tutta Europa. Nelle prime sette edizioni il Vertikal di Punta Martin, l’ascesa organizzata dagli ovadesi dell’Eurobike Swim & RUN - Team Martìn alla cima del monte dietro Acquasanta, ha permesso di riscoprirne la semplicità e la purezza. Nell’edizione 2018, la settima, sarà lanciato anche un messaggio oltre l’agonismo a favore dell’abbattimento delle barriere fisiche e mentali. L’appuntamento è per sabato 17 novembre. Parteciperanno alla manifestazione solo atleti che nel corso della loro vita hanno subito un’amputazione ad un arto inferiore. Storie diverse di sofferenza e riscatto proposte sul sito ufficiale della manifestazione, www.vertikalpuntamartin.it, e sulla pagina Facebook.  “Lo scorso anno, mentre stavamo tracciando la linea perfetta verso la Vetta, abbiamo avuto un’idea: creare una “vertikal experience for the amputees” – spiega Alessio Alfier, presidente del comitato organizzatore. Il Martìn è sempre stato, nelle persone che lo rappresentano e lo animano, semplice, sensibile, puro, ma anche lungimirante e soprattutto innovatore. Genova quest’anno è stata travolta da una tragedia che ci ha lasciato in silenzio per molto tempo. Ha subito un’amputazione gigantesca che l’ha divisa. Sono questi gli elementi che ci hanno spinto a creare questa manifestazione”. Il percorso è quello classico da 4.73 chilometri e uno dislivello di 897 metri. Apripista assoluto è Moreno Pesce, atleta veneziano che ha saputo imparare a vivere nuovamente la sua passione per la montagna anche dopo la perdita della parte inferiore della gamba sinistra. Pesce è stato protagonista della sfida nel 2016 e ne ha compreso lo spirito e la bellezza. La gara vera e proprio tornerà regolarmente dal prossimo anno. 

 

13/11/2018







blog comments powered by Disqus


Stazione di Ovada: a rischio la biglietteria

Ovada  | A distanza di poco più di un mese dall'inaugurazione della "rinnovata" stazione di Ovada, con un esborso di 4.5 milioni di euro da parte di Rfi, il servizio risulta a forte rischio

Antonio Negrini: storia del ciclista rimasto nel cuore degli ovadesi

Ovada  | Sono diversi i ricordi legati alla carriera del noto ciclista ovadese, protagonista a livello nazionale nei primi anni del Novecento. Il 1929 è stata la sua stagione migliore di una carriera durata quasi vent’anni

Classicissima d'epoca fa tappa al Borgo

Ovada | Sosta e ristoro ieri mattina per il manipolo di appassionati del ciclismo dei tempi andati che copre il percorso tra Milano e Sanremo con bici e abiti del periodo pionieristico

''Mogol racconta Mogol'': cinquant'anni di emozioni sul palco del Geirino

Ovada  | Per il secondo appuntamento di "Ovada, artisti docg" è in programma lo spettacolo “Mogol racconta Mogol”, una versione riveduta e ampliata di quanto già andato in scena lo scorso anno alla città della musica di Roma

Milano-Sanremo: la provincia si prepara per il passaggio della ''Classicissima di Primavera''

Ovada  | Non si deciderà nel passaggio fra la Lombardia ed il Piemonte, ma il transito della corsa nell'alessandrino mantiene un fascino immutato fra gli appassionati delle due ruote