Ovada

Radici ovadesi e grande curiosità per Monsignor Testore

Vescovo da poco nominato ha vissuto parte della sua infanzia in città, frequentando le prime classi elementari. Per la cerimonia di ordinazione del 24 febbraio un pulman da Cassinelle, Molare e Ovada

 OVADA - C’è curiosità attorno alla nomina del nuovo vescovo della diocesi di Acqui, monsignor Luigi Testore, sostituto di Pier Giorgio Micchiardi, che ha trascorso la fanciullezza ad Ovada frequentando la I e II elementare di Via Fiume. Pur nativo di Costigliole d’Asti, dopo un anno si trasferì ad Ovada con papà Oreste e mamma Lilia oltre alle due sorelle. Il papà del neo Vescovo Oreste era il fratello di Guido Testore, l’imprenditore della Ormig. In seguito con la famiglia si trasferì a Saronno dove svolse tutti gli studi  intraprendendo la carriera ecclesiastica fino a diventare il “pupillo” dell’allora Cardinale di Milano  Carlo Maria Martini. Anche in Diocesi di Acqui Terme è stato apprezzato in questi anni a fianco del Visitatore Apostolico l’Arcivescovo di Gorizia Carlo Radaelli inviato dal Papa per valutare, riferire e risolvere la critica situazione finanziaria della Diocesi di Acqui Terme. Monsignor Luigi Testore ha comunque sempre mantenuto i contatti con   Ovada e la famiglia Aschero Testore partecipando agli eventi lieti e meno lieti della famiglia. Nel frattempo è stato organizzato un servizio pullman per coloro che vorranno seguire sabato 24 febbraio la cerimonia di ordinazione presso la Cattedrale Sant’Ambrogio di Milano. Questi i passaggi del pullman: 6.30 da Cassinelle, 6.45 da Molare e 7 da Ovada. Il costo è di 35 Euro e comprende il servizio in pullman gran turismo, la presenza di una guida turistica e la partecipazione alla cerimonia. Dopo l’ordinazione sarà possibile visitare le reliquie di Sant’Ambrogio, quindi visitare Milano fino al Duomo. Il termine ultimo è fissato per il 12 febbraio telefonando ai numeri  0143.84.81.02 oppure 346.64.93.844. Il rientro è previsto in serata.

 

11/02/2018







blog comments powered by Disqus


Scout: buon successo per il pranzo etnico

Ovada  | L’iniziativa è stata promossa dai ragazzi del “Noviziato”, facenti parte del Gruppo Scout 1 di Ovada. Per l’occasione hanno collaborato con i richiedenti asilo gestiti in città dalla cooperativa Social Domus per proporre un menù rappresentativo delle culture gastronomiche dei cinque continenti

Mambo Rico protagonista nel Campionato Italiano Danze Caraibiche

Ovada  | Un risultato prestigioso per la società diretta da Denis Pestarino e Aurora Diana, rientrati nella massima competizione nazionale dopo tre anni di assenza. La scuola di ballo ovadese ha ottenuto un primo un secondo e due terzi posto nel Campionato Italiano Danze Caraibiche Categoria Professionisti F.i.d.a.

Il racconto della Provincia nel giallo di Nico Priano

Molare | Il territorio come punto di partenza del nuovo libro dell'autore molarese. La città di Campazzo, protagonista de "La seconda Mano", offre diverse similitudini con il Basso Piemonte. “E’ un libro – spiega l’autore – molto legato non solo alla realtà molarese ma più in generale allo spicchio di terra in cui viviamo.

Investimento in piazzale Stazione: denunciato l'autista

Ovada | Il grave incidente ha coinvolto nel tardo pomeriggio di lunedì una donna, 67 anni, trasportata d'urgenza all'ospedale di Alessandria dove rimane ricoverata in Rianimazione

''L’Ovada che vorrei'': dai social al comitato

Ovada  | Da alcuni giorni "L'Ovada che vorrei", noto gruppo di Facebook creato tra il 2013 e il 2014 da Angelo Priolo, è uscito dal world wide web per diventare un ente a tutti gli effetti. “Ci interessa affiancare chiacchiere on line e una presenza reale e tangibile” spiega il promotore, referente cittadino per Fratelli d'Italia.