Ovada

Rotonda piazza XX settembre: cantiere aperto a metà marzo

I lavori di restyling della rotonda, affidati allo studio Piemontecnica di Torino, partiranno subito dopo il passaggio della Milano – Sanremo, con l'obiettivo di terminare tutto in 75 giorni lavorativi.

OVADA - Sono due appuntamenti sportivi a segnare la data di apertura e - sulla carta - quella di chiusura del cantiere di piazza XX settembre. I lavori di restyling della rotonda partiranno subito dopo il passaggio della Milano – Sanremo, con l'obiettivo di terminare tutto in 75 giorni lavorativi, o al più tardi entro il 7 di luglio quando la nostra città sarà interessata dalla partenza e arrivo di una tappa del Giro d’Italia di ciclismo femminile. In questi giorni la Provincia sta terminando le operazioni di verifica per l’affidamento del cantiere. Un progetto esecutivo affidato a uno studio esterno, i torinesi di Piemontecnica, sul quale in molti hanno storto il naso, mentre i lavori sono stati affidati alla ditta Sola Marco Bernardo di Trisobbio, per un importo totale di 124.325,15 euro. “Con l’occasione – spiega l’ingegnere capo dell’Ufficio Tecnico Guido Chiappone – mettiamo in campo una serie di interventi per riordinare la viabilità, rendere più sicura l’area con un occhio anche all’estetica”. A beneficiarne sarà anche corso Saracco, l’ingresso da sempre soggetto a incidenti per la scarsa visibilità.

“Allargheremo l’attuale aiuola – precisa Chiappone – in modo che non sia più possibile, con la carreggiata più stretta di un metro, lasciare la macchina in sosta con le quattro frecce”. Tra le cinque ipotesi di realizzazione prospettate la giunta ha optato per la spesa intermedia. Il diametro rimane l’attuale di 20 metri. Le altre novità sono il potenziamento dell’illuminazione, sempre in corso Saracco, prima dell’attraversamento pedonale. Sul lato opposto un’altra aiuola, a inizio via Cairoli, e un piccolo marciapiede per dare maggiore sicurezza ai pedoni. All’interno della rotonda saranno installati cinque nuovi punti luce, sparirà l’attuale torre faro, il tutto sarà abbellito da piante di Laegerstroemia. Sotto la sede stradale lavori per il canale di irrigazione e i cavi elettrici. Proprio in questi giorni è allo studio una viabilità alternativa per ridurre al minimo i problemi nel punto più trafficato della città. “Non è necessariamente detto – spiega l’assessore competente Sergio Capello – che l’area si chiusa al traffico. Ma qualche disagio ci sarà. I cittadini dovranno avere pazienza per poi usufruire di una porzione della città più moderna e funzionale”. Nel piano triennale dei lavori oltre l’importo di 100 mila euro è stato poi previsto un intervento complessivo su tutta la piazza che da anni attende di rifarsi un look piuttosto dimesso.

17/02/2018









Rifiuti, la sfida del porta a porta: ovadesi tra dubbi e problemi

Ovada  | I primi due incontri pubblici, organizzati dal Comune presso la Loggia di San Sebastiano, hanno evidenziato alcune perplessità dei cittadini, definiti "protagonisti" di questa rivoluzione

Acqua alla Coinova: emergenza rientrata

Ovada | L'ordinanza firmata l'altro giorno in attesa di controlli più approfonditi sarà di fatto revocata luned mattina. Il sindaco Lantero: "Il disagio è terminato"

Lercaro: sbloccati gli stipendi

Ovada | Parziale fumata bianca dopo la crisi di liquidità dovuta al pignoramento dei conti da parte di Proges che aveva portato alla mancata corresponsione della mensilità di maggio

Gruppo FAI di Ovada: domenica la presentazione

Ovada  | Dopo alcuni tentativi andati a vuoto - soprattutto negli anni scorsi -, è andato a buon fine l'incontro tra alcuni ovadesi desiderosi di valorizzare un territorio ricco di opere e bellezze artistiche

C'è il nuovo Consiglio Pastorale Parrocchiale

Ovada | Completata la procedura per il rinnovo dell'organo che i sacerdoti nella conduzione pastorale della parrocchia. In tutto sono 27 i nuovi membri