Silvano d'Orba

Ruba con violenza un cellulare: arrestato

I carabinieri di Capriata mettono in carcere ad Alessandria l'uomo che nel 2010 si era reso responsabile di una rapina ai danni di un ovadese

SILVANO D'ORBA - I Carabinieri della Stazione Carabinieri di Capriata d’Orba hanno tratto in arresto Angelo Pirrotta, a seguito di aggravamento di pena. L’uomo dell’età di 50 anni, residente nel Comune di Silvano D’Orba, è stato colpito da carcerazione in forza di un ordine emesso dalla Procura di Alessandria, in seguito alla condanna per rapina commessa in Ovada nel 2010, poichè responsabile di una rapina impropria in danno di un cittadino ovadese a cui aveva sottratto con violenza il cellulare. Stamattina i militari della Stazione di Capriata d’Orba lo hanno rintracciato, tratto in arresto e tradotto presso la casa circondariale “Cantiello e Gaeta” di Alessandria, ove dovrà espiare la pena di 3 anni.
15/03/2019







blog comments powered by Disqus


Incidente sull'A26: muore un ragazzo

Ovada | Auto fuori strada all'altezza di Rocca Grimalda. Polstrada sul posto e indagini per stabilire con precisione la dinamica dei fatti

Via Gramsci: caccia ai fondi per il muraglione

Ovada  | Il sopralluogo dei tecnici del Genio Civile e della Regione ha confermato quanto previsto da Palazzo Delfino. Ora bisogna valutare in che modo intervenire per finanziare un’opera che si annuncia come l’intervento più significativo degli ultimi decenni

Festa della Liberazione: gli appuntamenti nell'Ovadese

Ovada  | A Ovada, come da tradizione, il ritrovo è previsto nella mattinata del 25 aprile in piazza Matteotti, di fronte al Municipio. Sono previste iniziative anche a Silvano e Castelletto d'Orba

Giovanili: salvezza raggiunta per la Juniores dell'Ovadese Silvanese

Ovada | Nell’ultima casalinga della stagione al "Rapetti” di Silvano d’Orba i padroni di casa hanno superato per 2-0 il Città di Cossato, seconda forza della classifica generale, certificando il raggiungimento dell'obiettivo

Saamo: i comuni ripianeranno il disavanzo

Ovada | Bisogna pareggiare le perdite degli ultimi due anni: quasi 500 mila euro ripartite tra i soci dell'azienda di trasporto. A Ovada spetta il 36% del totale