Ovada

Seconda: successi pesanti per Capriatese e Pro Molare

Due vittorie, un pareggio e una sconfitta. E' questo il bottino settimanale delle ovadesi iscritte al girone M del campionato di Seconda. Obiettivi (quasi) raggiunti per Capriatese e Pro Molare, mentre il Mornese con il 2 a 2 di Novi perde una posizione. Altra sconfitta per l'ASD Calcio Ovada

OVADA -  Domenica agrodolce per le ovadesi impegnate nel campionato di Seconda categoria (girone M). Il risultato più rotondo è quello della Capriatese, che si è sbarazzata della Serravallese con un netto 3 a 0. Bene anche la Pro Molare, tanto devastante nella prima frazione di gioco quanto rinunciataria nel finale: ma il 4 a 3 alla Vignolese vale un'ipoteca sulla salvezza. Sconfitte in trasferta per il Mornese (a Novi, contro il G3) e per l'ASD Calcio Ovada, battuta a Garbagna da una diretta concorrente nella lotta per non retrocedere.

CAPRIATESE - SERRAVALLESE Netta affermazione dei locali contro il fanalino di coda del torneo. Un successo che riavvicina i ragazzi di mister Ajjor alla testa della classifica, anche in ottica play-off. Il pareggio della capolista Tassarolo, ormai (praticamente) irraggiungibile dai gialloverdi, e quello tra Viguzzolese e Castelnovese permette a Dionello e soci di riportarsi sotto alle due rivali. Bruno ha aperto le danze al 5' del primo tempo, poi ci ha pensaro Bisio - 20 minuti più tardi - a mettere in ghiaccio la partita. Nella ripresa, poco prima dell'ora di gioco, Dionello ha chiuso ogni discorso. La Capriatese sale a quota 44 punti, uno in meno rispetto alla Viguzzolese, in attesa della prossima trasferta a Cassano.

PRO MOLARE VIGNOLESE
Quattro gol segnati, tre subiti. La festa del gol di ieri pomeriggio al "Comunale" di Molare premia i ragazzi di mister Albertelli, ormai usciti definitivamente dalla zona calda. I giallorossi sono passati in vantaggio al 14' con Luca Albertelli, perfetto nell'intercettare un retropassaggio (da centrocampo) errato di Mignacco verso Massone. Un minuto dopo Pastorino fa il 2 a 0 finalizzando una bella azione sviluppata sulla fascia destra. Gli ospiti si sono fatti vedere dalle parti di Piana solo con due punizioni velenose di Mongiardini (respinte con efficacia dall'estremo difensore locale), poi Pastorino ha messo a segno la doppietta personale nel finale di tempo. Tre cambi per la Vignolese a inizio ripresa, ma la prima rete dei biancorossi arriva poco dopo l'ora di gioco. A segno Rebora a porta vuota. A venti minuti dal termine Perasso in contropiede fulmina Massone, per un 4 a 1 che convince mister Albertelli a fare un ampio turn-over (soprattutto in fase offensiva). Ma negli ultimi cinque minuti gli ospiti vanno a segno due volte nel giro di pochi secondi, con l'ex Ruvio (colpo di testa su corner dalla sinistra) e Rebora. 

G3 REAL NOVI - MORNESE
D'Ambra e Guercia da una parte, Rossi e Scatilazzo dall'altra. Posta divisa tra G3 Real Novi e Mornese al termine di una partita dal doppio volto. I viola, non particolarmente soddisfatti dell'arbitraggio del signor Ciro Cammarota della sezione di Alessandria (annullata una rete su fuorigioco dubbio e un rigore), sono riusciti a limitare i danni grazie alle marcature dell'ex Ovadese e di Scatilazzo, prelevato a gennaio dal Lerma. Un punto che permette comunque ai ragazzi di mister D'Este di rimanere a ridosso dei play-off, a pari punti (38) con la Molinese. 

GARBAGNA - ASD CALCIO OVADA
Il gol del vantaggio è arrivato al primo affondo. Poi, dopo novanta minuti equilibrati, è arrivato l'amaro verdetto per l'ASD Calcio Ovada. La rete messa a segno da Tamburelli dopo sessanta secondi è risultato anche quello decisivo. Una vittoria di misura per il Garbagna, che sale a quota 21 punti - più 6 sul Casalnoceto, penultimo - e intravede la salvezza. Un altro colpo a vuoto, invece, per gli ovadesi, sempre fermi a 17 punti e pertanto nel mirino dei tortonesi. Il calendario ora è tutt'altro che agevole. E se all'ultima giornata arriverà al Geirino la Serravallese, fanalino di coda del campionato, nel prossimo turno i ragazzi di mister Fiori saranno chiamati a sfidare la capolista Tassarolo, che potrebbe anche festeggiare il titolo presso l'impianto di strada Grillano. 
16/04/2018







blog comments powered by Disqus


Il crollo del ponte Morandi a Genova, una tragedia per tutto il paese

Cronaca | Il crollo del ponte Morandi a Genova ha sconvolto tutto il Paese per la drammaticità delle immagini che arrivano dal capoluogo ligure. Dalla Provincia di Alessandria sono partiti alcune unità dei vigili del fuoco per la ricerca delle persone. L'appello della Protezione Civile: state lontani dal luogo della tragedia per consentire le operazioni di soccorso e ripristino. Fra le vittime anche Marta Danisi, infermiera dell'ospedale di Alessandria

Con Les Carrelages un modo diverso di scoprire il centro storico

Ovada | Un'ora e mezza "a zonzo" tra un po' di storia, aneddoti curiosi e le bellezze della parte vecchia. Pubblico crescente nei primi due appuntamenti. L'iniziativa sarà ripetuta anche sabato 18 e 25 agosto

Ferragosto tra castelli, musei e mostre

Cultura | Con Castelli Aperti visite ad Acqui Terme, Volpedo, Casale Monferrato, Bistagno, Trisobbio e Rocca Grimalda. Aperture straordinarie a Marengo, alla Gambarina di Alessandria, al Museo dei Campionissimi a Novi Ligure, al Forte di Gavi e alla Pinacoteca di Voltaggio. Ad Acqui Terme l'antologica su Lucio Fontana

La tragedia di Genova, anche la Provincia con il fiato sospeso

Cronaca | Intorno alle 11.50 di questa mattina il ponte Morandi sull'autrostrada A10 è improvvisamente crollato. Al momento sono 35 le vittime accertate, tra queste anche un bambino. Il numero, però, pare destinato a salire. Dal comando vigili del fuoco di Alessandria sono partite 9 unità per ricerca persone. Caos nei collegamenti ferroviari

Polstrada in azione sulle strade delle vacanze

Cronaca | Durante i controlli sull'A26 un arresto per false generalità e guida senza patente. Sull'A21 trovato un uomo che doveva scontare un anno e sei mesi di reclusione per furti continuati