Provincia

Arrivano i soldi per la siccità 2017, Amag 'batte cassa'

In pochi mesi non si potranno migliorare le reti idriche in difficoltà, ma almeno il Gruppo Amag può recuperare le spese anticipate per l'emergenza della Val Bormida e Langa Astigiana. Ancora da redistribuire i fondi che arriveranno in Regione

 PROVINCIA - Dovrebbero finalmente arrivare i soldi necessari per ripagare delle spese straordinarie e per iniziare i lavori per scongiurare una siccità come quella dell'estate scorsa nell'Alto Monferrato Acquese e nella Langa Astgina. 

Con l'approvazione dello 'stato di emergenza' la Regione Piemonte si garantisce una decina di milioni di euro per liquidare le spese dell'estate scorsa, quando interi paesi rimasero senz'acqua, o quasi. Le migliorie sulla rete idrica si rendono quindi necessarie a collegare meglio le zone che rischiano di rimanere ancora a secco.

Lo ricorda il vicesindaco di Alessandria Davide Buzzi Langhi, il quale sottolinea che questi fondi sono per tutto il Piemonte: “Spetta al Gruppo Amag e alla politica locale contrattare per ottenere i fondi maggiori per gestire il dopo siccità”.

E di soldi ne sono stati spesi molti per portare l'acqua potabile sulle colline. l'ad del Gruppo, Mauro Bressan calcola al volo che siano stati anticipati quasi un milione di euro, tra le spese immediate e quelle per aumentare la portata dell'acqua da due a sei litri al secondo dalle reti idriche cuneesi verso Roccaverano, al di là del confine, ma pur sempre di competenza della società. Senza i soldi pubblici né gli enti locali né AMAG sarebbero in grado di iniziare tali lavori. “Serviranno anche per progettare il 'tubone' a Bistagno per collegarsi con Predosa e raddoppiare Bric Berton per la Valle Bormida".

In base a quanti soldi riusciranno a 'drenare' in provincia di Alessandria si potrà pensare anche a migliorare la rete idrica novese, considerata un po' datata.
9/03/2018







blog comments powered by Disqus


Alessandria città universitaria? "Servono ancora passi in avanti per diventarlo"

Alessandria | Un Consiglio comunale tematico che si inserisce nell’ambito del programma celebrativo per l’850° anniversario della fondazione della Città di Alessandria: Alessandria da città con l'Università a città universitaria. Oltre ai membri del Consiglio comunale di oggi, anche i consiglieri ad honorem e i rappresentanti dell'Università del Piemonte Orientale. Con uno sguardo a quanto è stato fatto e a quanto c'è però ancora da fare...

Amministratori comunali al voto per il rinnovo del consiglio provinciale

Politica | Sindaci e consiglieri dei 188 comuni della provincia sono chiamati alle urne per il rinnovo del consiglio provinciale. Due liste per dodici posti che dovranno rapportarsi alla giunta del presidente Baldi, che resta in carica

Eccellenza della ricerca può significare sviluppo territoriale?

Provincia | “Sanità, ambiente e ricerca scientifica”, cosa è stato fatto e cosa resta da fare. Sono i temi che saranno affrontati in un convegno organizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, in collaborazione con l’Associazione Cultura e Sviluppo, Lamoro Agenzia di sviluppo del territorio e la Fondazione SolidAL Onlus, mercoledì 24 ottobre nella sala Conferenze Palatium Vetus in Piazza della Libertà, ad Alessandria

"Baratto amministrativo" fermo al palo. "Servono le coperture finanziarie"

Alessandria | Resta in sospeso per ora la mozione del Movimento 5 Stelle sulla possibilità di istituire anche nel comune di Alessandria il cosiddetto Baratto amministrativo, ovvero ore messe a disposizione per lavori di pubblica utilità da parte di quei cittadini che senza lavoro non riescono a pagare la Tari. "Servono coperture finanziarie a bilancio derivanti dal minor gettito in entrata". E poi ci sono diverse sentenze contrarie della Corte dei Conti....

Time's up: sabato 20 ottobre un seminario per una nuova idea di democrazia promosso da Arcipelago

Alessandria | Un’intera giornata sarà dedicata per confrontarsi sull’Europa che verrà e, su un nuovo progetto politico. Tanti i relatori di prestigio che prenderanno parte all'evento: fra loro anche l'ex sindaco di Venezia Massimo Cacciari e il sociologo Luca Ricolfi