Alessandria

Bando Periferie: "il sindaco non sia timido e intraprenda ogni azione a garanzia del finanziamento"

Come è stato fatto dalla sindaca della città di Torino, Chiara Appendino. A chiedere quindi di mettere davanti a tutto "l'interesse degli alessandrini" per cercare di far ottenere ad Alessandria il finanziamento del cosiddetto Bando Periferie è il gruppo del Pd e Lista Rossa che si rivolge a Cuttica di Revigliasco, "chiedendo di intraprendere ogni azione diretta a garantire la salvaguardia della realizzazione dei progetti previsti"

 ALESSANDRIA - “Il sindaco non sia timido: a difesa degli alessandrini intraprenda ogni azione utile a garantire i finanziamenti del Bando Periferie”. Con queste parole gli esponenti del Partito Democratico a livello regionale e comunale e Lista Rossa chiedono al sindaco Cuttica di Revigliasco di prendere ad esempio quanto fatto dal sindaco di Torino, Chiara Appendino.

La città metropolitana di Torino e i Comuni interessati ai finanziamenti previsti dal Bando Periferie fanno fronte comune per ottenere lo sblocco delle risorse e sono disposti ad adire le vie legali per ottenere i fondi collegati ai progetti già approvati dal Governo, che sono in una fase avanzata dell'iter progettuale.

“La sindaca metropolitana Chiara Appendino ha incontrato sindaci dei Comuni interessati ai finanziamenti e lo ha fatto a seguito del voto unanime con cui il Consiglio metropolitano aveva approvato una mozione con cui si impegnava la sindaca stessa ad intraprendere ogni azione utile per garantire il finanziamento di tutti i progetti per i quali è stata approvata la progettazione definitiva e (nella stragrande maggioranza dei casi) quella esecutiva”. “La mozione approvata dall’assemblea di piazza Castello impegna inoltre la Sindaca Appendino ad esperire ogni iniziativa, anche legale, diretta a garantire la salvaguardia della realizzazione dei progetti previsti dalla convenzione che la Città Metropolitana ha stipulato con la Presidenza del Consiglio dei Ministri a nome di 11 Comuni dell’area metropolitana”.

Sulla base quindi di quanto fatto a Torino, i gruppi di opposizione del Pd e Lista Rossa chiedono, “a difesa della città di Alessandria che il Sindaco e la sua Giunta facciano altrettanto. Si sentano liberi di difendere gli alessandrini che vengono prima di tutto, anche prima del pensiero del capo della Lega”.
9/10/2018







blog comments powered by Disqus


Autovelox di nuova generazione sulle strade provinciali

Provincia | Stanno per essere installati ventidue nuovi autovelox sulle strade della provincia di Alessandria. Non si tratta di nuove postazioni, precisano dagli uffici di palazzo Ghilini, bensì della sostituzione di quelli già esistenti. Saranno più efficienti e tecnologicamente avanzati

Un parcheggio in un'area verde per il centro cottura di via Tonso? "Sì" ma con delle condizioni...

Alessandria | La commissione Territorio si è riunita in sopralluogo in via Tonso, angolo via De Gasperi, dove c'è il centro cottura di Artana (quello delle mense) che ha richiesto la possibilità di realizzare un parcheggio (a proprie spese) in quella che oggi è come "area verde" e dove già parcheggiano camioncini e auto dei dipendenti. Dai 5 Stelle un "sì" ma solo a certe condizioni. Barosini: "valuteremo con attenzione l'interesse del privato che si deve bilanciare con quello dei residenti della zona"

Sosta selvaggia davanti all'istituto Volta? "La soluzione è una pista ciclo pedonale"

Alessandria | Un sopralluogo per provare a dare un "volto" alla proposta del Movimento 5 Stelle per decongestionare il traffico e la sosta selvaggia delle auto durante gli orari di ingresso e uscita dei ragazzi dall'istituto Volta di Spalto Marengo. "Tra gli orti della Ristorazione sociale e lo spazio di Arpa (tutto terreno dell'Asl) c'è uno spazio per creare una uscita "ciclo pedonale" verso viale Milite Ignoto".....

"Uscire dall'isolamento ferroviario: proposta di seduta consiliare congiunta Alessandria Asti"

Alessandria | Una mozione, a firma dei gruppi di minoranza Pd-Lista Rossa e Moderati, per chiedere una seduta consiliare (formare o informale) congiunta Alessandria e Asti al fine di presentare un documento condiviso al Ministero dei Trasporti, alle Regioni Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, all’Agenzia per la Mobilità Piemontese e a Trenitalia per "uscire dall'isolamento ferroviario"

Parco Carrà: via la parete di arrampicata per lasciare spazio ad un parco "Primosport 0-6"

Alessandria | Palazzo Rosso ha deciso: la parete d'arrampicata in disuso ormai dello "skate park" sarà rimossa e l'area già recintata sarà destinata a lavori per creare un parco "Primosport 0-6" per la cui realizzazione il Comune ha partecipato ad un bando e lo ha vinto. Lavori affidati ad una ditta di Mandrogne per quasi 24 mila euro