Novi Ligure

Campo in sintetico, partiti i lavori per il nuovo impianto sportivo

Sono cominciati la settimana scorsa i lavori per la realizzazione del campo in sintetico, che sorgerà tra via San Marziano e viale Pinan Cichero a Novi Ligure. A occuparsene sono una ditta di Bari e l'impresa Boggeri di Cabella Ligure

NOVI LIGURE – Passi avanti per la realizzazione del campo da calcio in sintetico, che sorgerà nell’area tra via San Marziano e viale Pinan Cichero, a ridosso dello stadio Girardengo. L’amministrazione comunale ha infatti autorizzato la ditta che si è aggiudicata i lavori, la Tennis Tecnica di Bari, a subappaltare parte delle opere a una azienda locale, la Boggeri. L’impresa di Cabella Ligure si occuperà dei necessari interventi di demolizione, movimento terra e scavi (iniziati mercoledì della scorsa settimana). L’importo dei lavori subappaltati alla Boggeri è pari a 100 mila euro.

Il costo totale per la realizzazione del nuovo impianto sportivo sarà invece di 378 mila euro. A vincere l’appalto, ad aprile di quest’anno, è stata la Tennis Tecnica che ha superato la concorrenza rappresentata da altre 13 ditte con un ribasso a base d’asta di quasi il 30 per cento. L’amministrazione comunale novese aveva messo in preventivo 522 mila euro (484 mila per i lavori e 38 mila per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso); il risparmio, dunque, è stato di 144 mila euro. I lavori, in teoria, dovrebbero essere completati entro la fine dell’anno. Le risorse necessarie alla costruzione sono state reperite attraverso l’accensione di un mutuo concesso a condizioni agevolate dall’Istituto per il Credito Sportivo.

A occuparsi della gestione della struttura sarà il comitato Sport in Novi, così come avviene per gli altri impianti sportivi della città. Una volta completato, il campo di San Marziano potrà anche affittato a privati per disputare partite di calcetto o tornei dilettantistici o amatoriali. Per quanto riguarda le fare ufficiali, invece, sarà omologato per il campionato di Promozione.
2/10/2018







blog comments powered by Disqus


"Sanità, Ambiente e ricerca scientifica": le opportunità per il territorio

Alessandria | “Sanità, ambiente e ricerca scientifica” è il titolo del convegno organizzato da Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, in collaborazione con l’Associazione Cultura e Sviluppo, LAMORO Agenzia di sviluppo del territorio e la Fondazione SolidAL Onlus, il prossimo 24 ottobre a Palatium Vetus. L'obiettivo è quello di "approfondire e informare sulle opportunità che già esistono e su quelle che si possono realizzare sul territorio"

Il nonno emigrato in Uruguay, il nipote torna da Presidente della Camera

Predosa | Non è mai stato nei luoghi di nascita di suo nonno, ora Jorge Gandini, nipote di Francesco, sarà a Predosa e Castelferro, alla scoperta delle sue radici. Sabato 20 ottobre è atteso in paese

Vignole, per risolvere il problema del casello in arrivo una rotatoria

Vignole Borbera | Sarà una rotatoria a risolvere il problema del traffico in corrispondenza del casello autostradale di Vignole Borbera. Il costo sarà di quasi 1,4 milioni di euro, finanziati dal Cociv nell'ambito dei lavori del Terzo Valico

Ripristini strade: l'intervento mediatico "sprona". Ma serve un regolamento che "obblighi" a (ri)sistemare a regola d'arte

Alessandria | In commissione consiliare è stata affrontata la questione dei "ripristini delle strade" che era già stata portata all'attenzione dell'amministrazione da un interpellanza del Movimento 5 Stelle. Barosini: "questa amministrazione ha già avviato un percorso con chi manomette il suolo pubblico senza sistemare a regola d'arte come scritto nelle convenzioni. Cosa che non è stata fatta per troppo tempo come dimostrano le 'cicatrici' sulle strade"

Alessandria città universitaria? "Servono ancora passi in avanti per diventarlo"

Alessandria | Un Consiglio comunale tematico che si inserisce nell’ambito del programma celebrativo per l’850° anniversario della fondazione della Città di Alessandria: Alessandria da città con l'Università a città universitaria. Oltre ai membri del Consiglio comunale di oggi, anche i consiglieri ad honorem e i rappresentanti dell'Università del Piemonte Orientale. Con uno sguardo a quanto è stato fatto e a quanto c'è però ancora da fare...