Politica

Cisl: "Che fare per la scuola dal 5 marzo in poi“

Una pubblicazione diffusa prossimamente in tutte le scuole, ritirabile nelle sedi Cisl di Alessandria ed Asti, e che sarà consegnata dai Segretari Cisl Scuola ai candidati che risulteranno eletti alle Camere

POLITICA - Un'agenda delle priorità, ma non solo, ritirabile presso le sedi Cisl Scuola Alessandria-Asti ed inviata, dalla Cisl Scuola Nazionale, nelle scuole delle nostre province. La Cisl Scuola guarda al dopo voto, quando la concretezza dei problemi sarà il terreno di prova per il nuovo Governo e il nuovo Parlamento, al di là delle promesse contenute in programmi elettorali. Lo fa pubblicando un breve dossier in cui, a partire dalle questioni considerate prioritarie, si sollecita più in generale un diverso approccio della politica ai temi dell’istruzione e della formazione, quali che siano gli esiti della consultazione elettorale del 4 marzo.

Che fare per la scuola a partire dal 5 marzo è il titolo della pubblicazione, che verrà diffusa prossimamente in tutte le scuole, e sarà ritirabile nelle sedi Cisl di Alessandria ed Asti, avviando di fatto il percorso che traguarda la prossima stagione contrattuale.  In primo piano infatti, considerato l’approssimarsi del termine di scadenza (31 dicembre 2018) del contratto da poco firmato, i problemi da mettere al centro della piattaforma per il contratto 2019-21, cui si dovrà cominciare a lavorare a breve. Ma il dossier della Cisl Scuola affronta anche i temi sui quali sarebbe necessario intervenire per via legislativa, tra cui alcune modifiche ritenute auspicabili su aspetti particolari della legge 107/2015 e le urgenze sul versante del precariato e del reclutamento, anche per portare a soluzione la gravissima situazione determinatasi nella scuola primaria e dell’infanzia per gli esiti del contenzioso sui diplomi magistrali.

Per la Cisl su istruzione e formazione è urgente una riflessione condotta in un clima diverso, fuori da arroccamenti e contrapposizioni, recuperando per la scuola la dimensione di “bene comune” che non appartiene alle maggioranze di governo “pro tempore”: da qui la proposta lanciata in chiusura del documento, quella di una Conferenza Nazionale che possa valere anche per “ristabilire, attorno alla scuola e nella scuola, un clima di serenità da troppo tempo mancante”. Un momento di coinvolgimento e di confronto “che abbia anche formale visibilità per essere adeguatamente riconosciuto e valorizzato”.

La pubblicazione sarà consegnata dai Segretari Cisl Scuola Alessandria Asti ai candidati delle province di Alessandria e Asti che risulteranno eletti nelle Camere parlamentari.
6/03/2018







blog comments powered by Disqus


Pro e contro a confronto in commissione. Ma alla fine "che ne sarà della mozione Locci-Trifoglio"?

Alessandria | Tesi pro e contro la mozione Locci- Trifoglio relativa ad alcuni aspetti della applicazione della Legge 194, approfondita in commissione. "Si tratta di un atto amministrativo: dove sono i dati che avvalorano quanto richiesto?". Tante associazioni "contro" la Legge 194. E poi le risorse per dare i finanziamenti alle associazioni private "pro vita"? Locci: "è un atto di indirizzo del Consiglio comunale, sarà la giunta a dover con coraggio trovare le risorse e prendere decisioni. Altrimenti si strumentalizza questo atto"

Parlamento Europeo, si vota su Pernigotti ma i deputati italiani non ci sono

Novi Ligure | Non passa la mozione per discutere del caso Pernigotti. A pesare è il voto contrario del Ppe ma soprattutto l'assenza dei deputati italiani (solo 27 su 73). Viotti: "Una presa in giro per i lavoratori"

Seggi aperti per le primarie regionali del Partito Democratico

Ovada  | L'appuntamento è per domenica prossima, 16 dicembre, presso le sedi di via Roma 15 ad Ovada e a Tagliolo Monferrato, per l'elezione del segretario e dell'assemblea regionale.

Autovelox di nuova generazione sulle strade provinciali

Provincia | Stanno per essere installati ventidue nuovi autovelox sulle strade della provincia di Alessandria. Non si tratta di nuove postazioni, precisano dagli uffici di palazzo Ghilini, bensì della sostituzione di quelli già esistenti. Saranno più efficienti e tecnologicamente avanzati

Un parcheggio in un'area verde per il centro cottura di via Tonso? "Sì" ma con delle condizioni...

Alessandria | La commissione Territorio si è riunita in sopralluogo in via Tonso, angolo via De Gasperi, dove c'è il centro cottura di Artana (quello delle mense) che ha richiesto la possibilità di realizzare un parcheggio (a proprie spese) in quella che oggi è come "area verde" e dove già parcheggiano camioncini e auto dei dipendenti. Dai 5 Stelle un "sì" ma solo a certe condizioni. Barosini: "valuteremo con attenzione l'interesse del privato che si deve bilanciare con quello dei residenti della zona"