Novi Ligure

M5s primo partito, ma vince il centrodestra. Exploit della Lega

[AGGIORNAMENTO: I DATI DI TUTTI I COMUNI] Elezioni politiche: in diretta i risultati dello spoglio a Novi Ligure. Il Movimento 5 Stelle è il primo partito in città, ma a vincere è la coalizione di centrodestra. Balzo della Lega che supera anche il Partito Democratico, fermo al 20 per cento

NOVI LIGURE – ORE 5.30 – Terminato lo spoglio delle schede a Novi Ligure, sia per la Camera che per il Senato. Pur con qualche decimale di differenza, il risultato politico è ormai assodato: in città il Movimento 5 Stelle rappresenta la prima forza politica (alla Camera con il 30,5 per cento dei consensi). Subito dopo c’è la Lega, che con il 22,7 per cento dei voti trascina la coalizione di centrodestra a quota 39,4 per cento (Forza Italia si è fermata al 12,3 per cento); bene anche Fratelli d’Italia al 3,3 per cento.

Sul fronte opposto, la coalizione di centrosinistra paga il calo del Partito Democratico, fermo al 20 per cento; i partiti alleati +Europa, Insieme e Civica Lorenzin non incidono più di tanto, solo la sigla della Bonino arriva al 2,9 per cento. Rimanendo a sinistra, Liberi e Uguali ha toccato quota 3,9 per cento, mentre Potere al popolo non è andato oltre lo 0,9 per cento.

L’estrema destra, con Casapound e Italia agli italiani, in città ha raggiunto l’1,2 per cento.

Al Senato il centrosinistra è andato leggermente meglio: il Partito Democratico è arrivato al 20,7 per cento e la coalizione complessivamente ha preso il 23,9 per cento. Consensi di qualche decimale più bassi per M5s e Lega (rispettivamente 30,4 e 22,3 per cento), e nel complesso il centrodestra è al 39,1 per cento.

All’uninominale, a imporsi di conseguenza sono i candidati del centrodestra: Riccardo Molinari alla Camera (5.864 voti) e Massimo Berutti (5.421 voti).



Nota alla tabella: ad Arquata Scrivia va segnalato il buon risultato di Potete al Popolo (3 per cento), non presente in tabella.

NOVI LIGURE – ORE 2.10 – Diventano più concreti i dati dello spoglio. A Novi Ligure, per il Senato, sono state scrutinate 14 sezioni su 29. Il Movimento 5 Stelle è al 30,3 per cento, ma la coalizione di centrodestra è sempre avanti con il 38,7 per cento (spicca la Lega con il 22,5 per cento, mentre Forza Italia si ferma al 12,7). Il centrosinistra arriva al 24 per cento, con il Partito Democratico al 20,7 per cento. Liberi e Uguali è al 4,4.

NOVI LIGURE – ORE 1.45 – Dopo cinque sezioni scrutinate, al Senato si va confermando il successo del Movimento 5 Stelle e la forza della coalizione di centrodestra, seppur con valori che appaiono un po’ ridimensionati. I Cinque Stelle ora sono al 30 per cento e il centrodestra al 38,6 per cento (Lega al 22,4 e Forza Italia al 12,8 per cento). Risale il centrosinistra che complessivamente raccoglie il 23,9 per cento con il Pd al 21,1 per cento.

NOVI LIGURE – ORE 1.15 – Movimento 5 Stelle primo partito, ma la coalizione di centrodestra è avanti. I risultati sono da prendere con le molle, dopotutto sono state scrutinate solo quattro sezioni su 29 (di fatto tre, una essendo quella dell’ospedale dove votano una ventina di persone). Ma se il trend sarà confermato il Movimento 5 Stelle si avvia a diventare il primo partito a Novi Ligure: per ora è al 32,6 per cento.

La coalizione di centrodestra però è maggioranza. Sempre stando a questi dati estremamente parziali, il centrodestra porterebbe a casa il 42,5 per cento, soprattutto grazie all’exploit della Lega accreditata al 25 per cento (Forza Italia si fermerebbe a un deludente 13,6 per cento). Per il Partito Democratico si profilerebbe una sconfitta netta: per ora è al 16,2 per cento e l’intera coalizione di centrosinistra arriverebbe solo al 20,1 per cento. Inferiore alle aspettative anche il risultato di Liberi e Uguali (2,3 per cento).
5/03/2018







blog comments powered by Disqus


Pro e contro a confronto in commissione. Ma alla fine "che ne sarà della mozione Locci-Trifoglio"?

Alessandria | Tesi pro e contro la mozione Locci- Trifoglio relativa ad alcuni aspetti della applicazione della Legge 194, approfondita in commissione. "Si tratta di un atto amministrativo: dove sono i dati che avvalorano quanto richiesto?". Tante associazioni "contro" la Legge 194. E poi le risorse per dare i finanziamenti alle associazioni private "pro vita"? Locci: "è un atto di indirizzo del Consiglio comunale, sarà la giunta a dover con coraggio trovare le risorse e prendere decisioni. Altrimenti si strumentalizza questo atto"

Parlamento Europeo, si vota su Pernigotti ma i deputati italiani non ci sono

Novi Ligure | Non passa la mozione per discutere del caso Pernigotti. A pesare è il voto contrario del Ppe ma soprattutto l'assenza dei deputati italiani (solo 27 su 73). Viotti: "Una presa in giro per i lavoratori"

Seggi aperti per le primarie regionali del Partito Democratico

Ovada  | L'appuntamento è per domenica prossima, 16 dicembre, presso le sedi di via Roma 15 ad Ovada e a Tagliolo Monferrato, per l'elezione del segretario e dell'assemblea regionale.

Autovelox di nuova generazione sulle strade provinciali

Provincia | Stanno per essere installati ventidue nuovi autovelox sulle strade della provincia di Alessandria. Non si tratta di nuove postazioni, precisano dagli uffici di palazzo Ghilini, bensì della sostituzione di quelli già esistenti. Saranno più efficienti e tecnologicamente avanzati

Un parcheggio in un'area verde per il centro cottura di via Tonso? "Sì" ma con delle condizioni...

Alessandria | La commissione Territorio si è riunita in sopralluogo in via Tonso, angolo via De Gasperi, dove c'è il centro cottura di Artana (quello delle mense) che ha richiesto la possibilità di realizzare un parcheggio (a proprie spese) in quella che oggi è come "area verde" e dove già parcheggiano camioncini e auto dei dipendenti. Dai 5 Stelle un "sì" ma solo a certe condizioni. Barosini: "valuteremo con attenzione l'interesse del privato che si deve bilanciare con quello dei residenti della zona"