Novi Ligure

M5s primo partito, ma vince il centrodestra. Exploit della Lega

[AGGIORNAMENTO: I DATI DI TUTTI I COMUNI] Elezioni politiche: in diretta i risultati dello spoglio a Novi Ligure. Il Movimento 5 Stelle è il primo partito in città, ma a vincere è la coalizione di centrodestra. Balzo della Lega che supera anche il Partito Democratico, fermo al 20 per cento

NOVI LIGURE – ORE 5.30 – Terminato lo spoglio delle schede a Novi Ligure, sia per la Camera che per il Senato. Pur con qualche decimale di differenza, il risultato politico è ormai assodato: in città il Movimento 5 Stelle rappresenta la prima forza politica (alla Camera con il 30,5 per cento dei consensi). Subito dopo c’è la Lega, che con il 22,7 per cento dei voti trascina la coalizione di centrodestra a quota 39,4 per cento (Forza Italia si è fermata al 12,3 per cento); bene anche Fratelli d’Italia al 3,3 per cento.

Sul fronte opposto, la coalizione di centrosinistra paga il calo del Partito Democratico, fermo al 20 per cento; i partiti alleati +Europa, Insieme e Civica Lorenzin non incidono più di tanto, solo la sigla della Bonino arriva al 2,9 per cento. Rimanendo a sinistra, Liberi e Uguali ha toccato quota 3,9 per cento, mentre Potere al popolo non è andato oltre lo 0,9 per cento.

L’estrema destra, con Casapound e Italia agli italiani, in città ha raggiunto l’1,2 per cento.

Al Senato il centrosinistra è andato leggermente meglio: il Partito Democratico è arrivato al 20,7 per cento e la coalizione complessivamente ha preso il 23,9 per cento. Consensi di qualche decimale più bassi per M5s e Lega (rispettivamente 30,4 e 22,3 per cento), e nel complesso il centrodestra è al 39,1 per cento.

All’uninominale, a imporsi di conseguenza sono i candidati del centrodestra: Riccardo Molinari alla Camera (5.864 voti) e Massimo Berutti (5.421 voti).



Nota alla tabella: ad Arquata Scrivia va segnalato il buon risultato di Potete al Popolo (3 per cento), non presente in tabella.

NOVI LIGURE – ORE 2.10 – Diventano più concreti i dati dello spoglio. A Novi Ligure, per il Senato, sono state scrutinate 14 sezioni su 29. Il Movimento 5 Stelle è al 30,3 per cento, ma la coalizione di centrodestra è sempre avanti con il 38,7 per cento (spicca la Lega con il 22,5 per cento, mentre Forza Italia si ferma al 12,7). Il centrosinistra arriva al 24 per cento, con il Partito Democratico al 20,7 per cento. Liberi e Uguali è al 4,4.

NOVI LIGURE – ORE 1.45 – Dopo cinque sezioni scrutinate, al Senato si va confermando il successo del Movimento 5 Stelle e la forza della coalizione di centrodestra, seppur con valori che appaiono un po’ ridimensionati. I Cinque Stelle ora sono al 30 per cento e il centrodestra al 38,6 per cento (Lega al 22,4 e Forza Italia al 12,8 per cento). Risale il centrosinistra che complessivamente raccoglie il 23,9 per cento con il Pd al 21,1 per cento.

NOVI LIGURE – ORE 1.15 – Movimento 5 Stelle primo partito, ma la coalizione di centrodestra è avanti. I risultati sono da prendere con le molle, dopotutto sono state scrutinate solo quattro sezioni su 29 (di fatto tre, una essendo quella dell’ospedale dove votano una ventina di persone). Ma se il trend sarà confermato il Movimento 5 Stelle si avvia a diventare il primo partito a Novi Ligure: per ora è al 32,6 per cento.

La coalizione di centrodestra però è maggioranza. Sempre stando a questi dati estremamente parziali, il centrodestra porterebbe a casa il 42,5 per cento, soprattutto grazie all’exploit della Lega accreditata al 25 per cento (Forza Italia si fermerebbe a un deludente 13,6 per cento). Per il Partito Democratico si profilerebbe una sconfitta netta: per ora è al 16,2 per cento e l’intera coalizione di centrosinistra arriverebbe solo al 20,1 per cento. Inferiore alle aspettative anche il risultato di Liberi e Uguali (2,3 per cento).
5/03/2018







blog comments powered by Disqus


Movicentro, "tariffe meno care per commercianti e clienti"

Novi Ligure | Tariffe meno care al Movimentro di Novi Ligure. A chiederlo sono i commercianti, che hanno scritto al sindaco ipotizzando sconti al sabato e abbonamenti agevolati per chi lavora in centro storico

Alexala verso una ATL Alessandria- Asti? Intanto trasformazione in società consortile e nuovo CdA

Alessandria | La commissione consiliare di Palazzo Rosso vota delle pure "modifiche" notarili nella mattinata di giovedì 21 giugno, proprio mentre l'assemblea dei soci di Alexala è riunita per votare la trasformazione in "società consortile" e nominare il nuovo Consiglio di Amministrazione. "Il comune di Alessandria assente" sottolinea Abonante (PD) che pone tutta un'altra serie di questioni da affrontare in vista di una "ATL Alessandria - Asti?"

Cassano, il neo sindaco Busseti vara la sua giunta

Cassano Spinola | Prima uscita ufficiale per il neo sindaco di Cassano Spinola e Gavazzana. Ieri Alessandro Busseti ha tenuto a battesimo il consiglio comunale e ha nominato la propria giunta

Ospedali, nessuna chiusura in vista. Ma in tanti vanno a farsi curare fuori

Alessandria | Smentita dall'assessore alla Sanità l'ipotesi di chiudere gli ospedali di Novi, Ovada, Acqui, Tortona e Casale per costruire un nuovo nosocomio provinciale. Ma aumentano gli alessandrini che decidono di farsi curare fuori regione

Violenza donne, parrucchieri ed estetisti saranno 'sentinelle' delle donne maltrattate

Torino | L'iniziativa, promossa dalla Regione Piemonte, mira ad avviare una sperimentazione da estendere poi su tutto il territorio nazionale