Alessandria

Facciamo qualcosa per "la viabilità e la sosta selvaggia in corso Acqui al Cristo?"

A chiederlo con una interpellanza è il Movimento 5 Stelle che si rivolge alla giunta Cuttica parlando di viabilità difficoltosa e pericolosa tanto per pedoni che per automobilisti oltre che di sosta selvaggia lungo l'arteria principale del quartiere Cristo: corso Acqui

 ALESSANDRIA - "L'amministrazione comunale è al corrente della grave situazione di pericolo di corso Acqui in materia di viabilità tanto per il transito delle vetture che dei pedoni? Della sosta selvaggia lungo l'arteria principale del Cristo? E ha intenzione di mettere in moto azioni per ripristinare una corretta viabilità e una maggiore sicurezza stradale?".

Queste sono le domande che il Movimento 5 Stelle pone alla giunta comunale di Cuttica di Revigliasco per mezzo di una interpellanza che riguarda appunto le difficoltà viabili lungo corso Acqui.

Francesco Gentiluomo e Michelangelo Serra delineano una situazione "problematica sia per quanto riguarda la circolazione statica che per quella dinamica": numerose auto in sosta vietata lungo la via obbligano gli automobilisti ad effettuare manovre pericolose, al limite della sicurezza stradale. I cittadini sembrano lamentare la "scarsa presenza di agenti di Polizia Municipale" a regolamentare questo traffico, che talvolta rende difficile il passaggio anche a mezzi pubblici, come la linea 2 dell'autobus che percorre più volte al giorno quell'arteria viabile.

Si riuscirà a fare qualcosa?
10/10/2018







blog comments powered by Disqus


Manutenzione del verde pubblico gratuitamente dai migranti: polemica sull'assegnazione

Alessandria | Il consigliere d'opposizione Giorgio Abonante esprime perplessità sulla compatibilità fra la nomina nel cda dell'Ipab Borsalino di Anna Pagella, presidente di Social Domus, da poco assegnataria dell'affidamento Sprar per conto del Comune e sull'opportunità che Palazzo Rosso firmi un accordo per la cura del verde con il Consorzio Abc, che ha come responsabile una persona indagata per ipotesi di reato contro l'Inps

Palazzo Rosso: "Siamo nel Patto di Stabilità". Ma a piangere è la "cassa" negativa

Alessandria | Ultima variazione di bilancio per il 2018 presentata in commissione da dirigenti e dall'assessore Cinzia Lumiera. "Il monitoraggio del Patto di Stabilità è positivo": emergenza risolta, che deve però fare i conti con la negatività della "cassa" di Palazzo Rosso. "Non è perché ci sono più spese, ma perché coi nostri soldi stiamo pagando i debiti post dissesto e i fornitori in tempi congrui". Visto il momento "buono" si va a bussare a Roma alla Cassa Depositi e Prestiti per ottenere mutui...

Con il fallimento di Svial, "chi si accolla la proprietà dell'ex scuola di Casalbagliano?"

Alessandria | La presa d'atto dell'amministrazione comunale della sentenza di fallimento della società Svial ha lasciato aperto un altro problema, relativo ad uno degli immobili che erano in pancia alla società di cartolarizzazione: l'ex scuola di Casalbagliano che ha subito danni con il maltempo di novembre. A chi andrà ora la proprietà? Intanto a differenza di Valorial, Svial "pesa" meno sui conti di bilancio di palazzo Rosso...

Rette asili nido: 20 euro in meno per chi paga il massimo. M5S: "Non basta!"

Alessandria | L'assessore Silvia Straneo ha portato in commissione la delibera di rimodulazione delle tariffe per gli asili nido "in via sperimentale" a partire dal prossimo anno scolastico 2019-2020. Ma non è abbastanza per la minoranza: dal M5S la richiesta di revisione delle tariffe di iscrizione alla mensa. Da Pd e Moderati preoccupazione sul fronte del servizio mensa con il nuovo gestore: "chiediamo una commissione per capire come sta andando, con Comitato mensa e sindacati"

Mozione sulla legge 194. Non Una di Meno: "alla commissione del 12 non ci saremo". Locci: "senza cultura democratica"

Alessandria | Il 12 dicembre è prevista la Commissione Comunale per discutere con le associazioni del territorio in merito alla mozione "pro vita" presentata da 5 consiglieri comunali, a prima firma di Locci-Trifoglio. Il collettivo Non Una di Meno in una lunga lettera spiega perché non si presenterà. Il presidente del Consiglio attacca: "siete senza argomenti o non sapete apprezzare l'importanza del dialogo"