Alessandria

Housing sociale San Michele: altro slittamento. Lavori conclusi per luglio?

"A che punto siamo? Riusciremo a non perdere i fondi dalla Regione Piemonte e a quando è prevista la fine lavori con l'ingresso degli utenti?". Queste alcune delle domande poste dal Movimento 5 Stelle per mezzo di una interpellanza. A rispondere è l'assessore Ciccaglioni, che parla di "luglio"

 ALESSANDRIA - Solo qualche settimana fa c'è stato il sopralluogo a Cascina Vescova, la struttura destinata ad Housing sociale a San Michele, cui ha fatto seguito una commissione consiliare per capire “ a che punto stiamo”, vista la storia infinita che c'è dietro a questo progetto gestito dal comune di Alessandria e Atc, con fondi dalla Compagnia di San Paolo e dalla Regione Piemonte.

Un nuovo aggiornato sullo stato di fatto dei lavori e del confronto con tutte le realtà coinvolte è arrivato dall'assessore Ciccaglioni come risposta ad una interpellanza del Movimento 5 Stelle. E' il presidente Michelangelo Serra a chiedere “come si sta procedendo? Ce la si farà in tempo ( e quando) per evitare che la Regione chieda indietro milioni di euro e di questo progetto non se ne faccia nulla?”.

Sul fronte temporale, a distanza di meno di un mese, già si è passati da una speranza in “giugno” alla possibilità di consegnare appartamenti e quindi di far entrare l'utenza a “luglio”. Questa è una speranza per il Comune e una “convinzione” come l'ha definita lo stesso Ciccaglioni della Regione. Che aveva anche già rassicurato sulla possibilità di non perdere i soldi: quelli almeno sembrano salvi, se si riuscirà a portare a casa il lavoro.

Intanto si sono fatti i primi incontri con Atc e Cissaca per delineare i criteri alla base di un Regolamento che gestiscano “chi entra in questa struttura” e chi la gestisce. Insomma non nomi e cognomi, ma almeno che tipologia di utenza dovrebbe beneficiare di questo aiuto. “Persone per un periodo di 18 mesi con l'obiettivo di un loro reinserimento nel mondo del lavoro” spiega l'assessore. Ma ci vorranno dei “criteri” per stabilire cosa succede dopo questo periodo di un anno e mezzo.
Il “censimento” dell'utenza avverrà con il coinvolgimento nella scelta di associazioni che hanno specificità e competenza in materia di Housing sociale.

Altra questione ancora in sospeso era quella che vedeva il coinvolgimento economico della Compagnia di San Paolo. 30 mila euro ancora da confermare che dovevano servire per alcuni interventi a piano terra, negli spazi comuni. “Questo lotto sarà accantonato – ha spiegato Ciccaglioni, preannunciando un incontro nei prossimi giorni a Torino proprio con la Compagnia di San Paolo – Non più utilizzati per quei lavori, ma riversati per completare gli arredamenti interni”.


11/03/2018







blog comments powered by Disqus


Il Pd alle primarie, domenica urne aperte il 19 centri

Politica | Domenica 16 dicembre il Partito Democratico chiama a raccolta i propri iscritti e simpatizzanti per l’elezione del segretario e dell’assemblea regionale, in vista del congresso per l'elezione del segretario nazionale. Urne aperte in 19 seggi dalle 8 alle 20

Analisi costi e benefici anche per i treni soppressi ad Alessandria e Asti

Piemonte | Il 'caso' mediatico del Torino-Lecce ha posto l'attenzione dei politici piemontesi sul progressivo isolamento della stazione di Alessandria (e non solo). Allo studio ci sarebbe il prolungamento di un'altra linea adriatica. Ma solo se conviene...

Pro e contro a confronto in commissione. Ma alla fine "che ne sarà della mozione Locci-Trifoglio"?

Alessandria | Tesi pro e contro la mozione Locci- Trifoglio relativa ad alcuni aspetti della applicazione della Legge 194, approfondita in commissione. "Si tratta di un atto amministrativo: dove sono i dati che avvalorano quanto richiesto?". Tante associazioni "contro" la Legge 194. E poi le risorse per dare i finanziamenti alle associazioni private "pro vita"? Locci: "è un atto di indirizzo del Consiglio comunale, sarà la giunta a dover con coraggio trovare le risorse e prendere decisioni. Altrimenti si strumentalizza questo atto"

Parlamento Europeo, si vota su Pernigotti ma i deputati italiani non ci sono

Novi Ligure | Non passa la mozione per discutere del caso Pernigotti. A pesare è il voto contrario del Ppe ma soprattutto l'assenza dei deputati italiani (solo 27 su 73). Viotti: "Una presa in giro per i lavoratori"

Seggi aperti per le primarie regionali del Partito Democratico

Ovada  | L'appuntamento è per domenica prossima, 16 dicembre, presso le sedi di via Roma 15 ad Ovada e a Tagliolo Monferrato, per l'elezione del segretario e dell'assemblea regionale.