Ovada

Lercaro: attesa per il nome del commissario

Dalla Regione deve arrivare l'indicazione del sostituto di Giovanni Ghè decaduto dal suo incarico qualche settimana fa. Assieme al nuovo direttore Robbiano dovrà guidare il risanamento della casa di riposo

 OVADA - Potrebbe essere indicato oggi dalla Regione Piemonte il nome del nuovo commissario dell’Ipab Lercaro, sostituto dell’architetto Giovanni Ghè decaduto dal suo ruolo qualche settimana fa dopo essere stato raggiunto da provvedimento di interdizione dalle pubbliche funzioni per sei mesi in relazione all’inchiesta portata avanti dalla Procura di Vercelli che ha coinvolto ad Alessandria l’Ipab Borsalino. Ghè era stato nominato un anno e mezzo fa. I candidati alla successione sono quattro, due del territorio, uno proveniente da Genova e uno da Valenza. Sui nomi però non ci sono indiscrezioni, né sul possibile esito della procedura. “Come Comune – spiega il sindaco di Ovada, Paolo Lantero – abbiamo avuto il compito di raccogliere i curriculum e di verificare la documentazione. Attendiamo una risposta, la Regione è consapevole della necessità di fare presto”. L’inattesa necessità di sostituire Ghè, e prima di lui l’ex direttore Gianpaolo Paravidino raggiunto da medesimo provvedimento e sostituito da Egidio Robbiano, ha determinato uno stop nell’azione di risanamento di un ente che negli ultimi mesi ha vissuto più di un momento travagliato. Alla base dei problemi la situazione debitoria, superiore al milione di euro, nei confronti della Proges, la cooperativa di servizi che in due occasioni ha proceduto al pignoramento dei conti nel tentativo di rientrare di parte di ciò che le spetta. Incerta anche la prospettiva immediata della casa di riposo pubblica che secondo molti dovrebbe diventare il punto di riferimento sul territorio per la gestione degli anziani non autosufficienti.

 

12/10/2018







blog comments powered by Disqus


Consiglio comunale: si discute di bilancio e rifiuti

Ovada | Doppia seduta tra domani e giovedì 21 febbraio per l'approvazione dell'ultimo documento di programmazione di questa legislatura e il regolamento che manda in pensione la vecchia Tari

Raccolta rifiuti: si interpellano i cittadini, per guardare alla soluzione migliore per il futuro?

Alessandria  | Gli abitanti dei sobborghi del Comune di Alessandria sono complessivamente soddisfatti del servizio di raccolta rifiuti effettuato da Amag Ambiente: a scoprirlo è la stessa azienda che ha raccolto il parere di 800 utenti dei sobborghi, attraverso un sondaggio telefonico. Anche questo servirà per tracciare quale "metodo" di raccolta dovrà essere sviluppato ad Alessandria, vista la richiesta di "proposte" da parte dell'amministrazione comunale?

Muliere: "Non mi tiro indietro, ma sulla mia candidatura decide la coalizione"

Novi Ligure | "I cittadini novesi hanno un sindaco onesto". Il giorno dopo l'avviso di conclusione delle indagini su Rimborsopoli bis il sindaco Muliere non si tira indietro ma dice: "Sulla ricandidatura deciderà la coalizione"

Ticket sui farmaci: dal 1° marzo in Piemonte non si pagherà più

Piemonte | La giunta regionale ha deciso di cancellare la quota fissa di compartecipazione farmaceutica a carico dei cittadini in vigore dal 2002. Chiamparino e Saitta: "Cancelliamo una tassa sulla salute"

Mense: alle lamentele sul cibo, si aggiungono le lavastoviglie che non funzionano. Intanto però ecco le prime sanzioni

Alessandria | La commissione consiliare ha fatto il punto sul servizio di refezione scolastica nuovo: dalle problematiche registrate dal Comitato mensa a quelle che arrivano direttamente ai consiglieri (M5S su tutti). "Cibo, ma non solo. Anche le lavastoviglie che non funzionano". Così alla cooperativa Solidarietà e Lavoro si è chiesto un primo investimento per alcune sostituzioni. Ma sui "disservizi" non è più fase transitoria: sono arrivate le prime sanzioni