Provincia

Ottria con i comitati antidiscarica: "Arrabbiato e dispiaciuto". Venerdì 5 assemblea a Sezzadio

"E' una sconfitta che condanna un territorio e le persone che lo abitano a convivere con la paura che prima o poi la discarica possa inquinare l'acqua sottostante" dichiara Walter Ottria, consigliere regionale ed ex sindaco di Rivalta Bormida. Venerdì 5 assemblea dei comitati ambientali

PROVINCIA - "L'avvio dei lavori della discarica è una pessima notizia: non solo per Sezzadio ma per un'intera comunità che raccoglie un gran numero di persone, una comunità che in questi anni ha lottato e si è unita in nome della difesa del proprio territorio" - sono le parole di Walter Ottria (Liberi e Uguali), che nella mattinata di giovedì 4 a Cascina Borio si unito al presidio contro l'inizio dei lavori della discarica: "si tratta di una riserva tra le più importanti del Piemonte - continua il Consigliere regionale -, sita in una zona nella quale di acqua ce n'è veramente poca, come dimostra peraltro l'incredibile siccità dell'estate scorsa".  

"Da Sindaco di Rivalta Bormida sono stato tra i primissimi a contrastare l'opera e non ho mai cambiato idea, neppure per un momento - afferma Ottria, autore in Regione di numerose interrogazioni in merito alla salvaguardia del territorio sezzadiese e della Valle Bormida. "Purtroppo la via era stretta: il PTA (Piano di Tutela delle Acque) è stato approvato nel 2007 e fino a tre anni fa era rimasto completamente lettera morta: precedentemente non è stato licenziato nessun atto di attuazione previsti per applicarlo. In questi quattro anni, insieme ai colleghi (anche di opposizione) e alla Direzione ambiente delle Regione, abbiamo invece fatto camminare il PTA, fino ad arrivare ai primi atti prescrittivi e vincolanti: ma l'autorizzazione alla Discarica era già avvenuta - continua l'ex sindaco -; con gli strumenti normativi attuali con tutta probabilità la discarica non sarebbe stata autorizzata".  

"Sono arrabbiato e dispiaciuto - conclude Ottria -, è una sconfitta che condanna un territorio e le persone che lo abitano a convivere con la paura che prima o poi la discarica possa inquinare l'acqua sottostante. È una paura che noi e i nostri figli non ci meritiamo di provare".

Intanto, per la serata di venerdì 5 alle 21 i comitati e gli agricoltori della Valle Bormida hanno indetto un'assemblea straordinaria che avrà luogo nel salone della Pro Loco di Sezzadio (sotto la locandina).


4/10/2018







blog comments powered by Disqus


Servizio informatico: “taglio netto con Csi Piemonte?”. No. Anzi rinnovo di una convezione triennale

Alessandria | La delibera portata all'attenzione della commissione consiliare ha fatto “scintille” tra i membri della giunta (Assessore Fteita) e della maggioranza (FI- Sciaudone) su una questione come quella del servizio informatico per il quale il Consiglio comunale con una mozione lo scorso anno aveva dettato la via del “taglio con Csi Piemonte”. Mentre oggi rinnova con una convezione per altri tre anni. “Noi lo avevamo detto che non si sarebbe potuta applicare una cesura così netta in così poco tempo” la risposta di Rita Rossa (PD)

Mense: "critiche sulla quantità e qualità del servizio ". Ma è un periodo di "transizione"...

Alessandria | Il confronto con Cgil e Uil, i consiglieri comunali, l'amministrazione comunale e le aziende che operano nel servizio c'è stato in commissione consiliare. Dalla direttrice di esecuzione del Comune la conferma "di segnalazioni su quantità e qualità del servizio, o ritardo nella consegna pasti". Le iscrizioni sono in calo dell'11%. Ma dalle aziende rassicurazioni sul controllo e sull'attenzione per la "qualità degli alimenti e delle derrate"

"Sostegno leale a Muliere, ma non saremo la stampella del Pd"

Novi Ligure | "Sostegno leale" alla candidatura di Rocchino Muliere per il secondo mandato da sindaco, ma con "un ruolo autonomo" e "non subalterno al Partito Democratico". L'assessore Stefano Gabriele e i suoi "Venti x Novi" hanno sciolto la riserva

Asse Alessandria-Asti contro i tagli di Rfi

Provincia | Il consiglio provinciale ha approvato un ordine del giorno per "il mantenimento dei servizi indispensabili per l'economia del territorio provinciale". Asti sarà alleata di Comune e Provincia per la battaglia per garantire i collegamenti del sud ovest della regione con le dorsali tirreniche e adriatiche

Tari: meno cara per Caritas e Frati Cappuccini. Più spese invece per Palazzo Rosso

Alessandria | Modifiche al Regolamento sulla Tari, la tassa sui rifiuti che va incontro alle esigenze di "aiuto" espresse da alcune realtà benefiche che si occupano della distribuzione pasti ai poveri e di assistenza con una riduzione del 25%. Per adeguamento alla normativa invece è Palazzo Rosso a rimetterci: ora i locali comunali utilizzati a fini istituzionali dovranno pagare la tassa rifiuti, con un esborso di circa 200 mila euro. Che finiranno però sulla filiera rifiuti (Aral)....