Novi Ligure

Posteggi per bici, aree per i bidoni e banda larga: ecco come dovrà cambiare la città

Dal 2021 la costruzione di nuovi edifici a Novi Ligure dovrà rispondere a stringenti requisiti ambientali. Il consiglio comunale ha infatti approvato il nuovo regolamento edilizio che prevede opere a elevato risparmio energetico: norme anche sulle stufe a pellet, sulle opere anti alluvione e sulle barriere architettoniche

NOVI LIGURE – Dal 1° gennaio 2021 la costruzione di nuovi edifici a Novi Ligure dovrà rispondere a stringenti requisiti ambientali. Il consiglio comunale ha infatti approvato il nuovo regolamento edilizio che prevede opere a elevato risparmio energetico. La tinteggiatura degli edifici, ad esempio, dovrà prevedere la realizzazione del cosiddetto “cappotto”.

Per i condomìni è previsto il collegamento alla banda larga, l’aumento delle rastrelliere coperte per il posteggio delle biciclette, la predisposizione di apposite aree per collocare i bidoni della differenziata, accessibili ai mezzi della raccolta rifiuti. Norme più stringenti anche per le stufe a pellet: dovranno avere una qualificazione energetica a “quattro stelle” e potranno funzionare solo con materiale ecologico.

Nel nuovo regolamento, ha spiegato al consiglio l’assessore all’Urbanistica Maria Rosa Serra, «abbiamo cercato di rispondere a tutti i principi generali dettati dalla Regione, come il perseguimento di un ordinato sviluppo edilizio e l’incremento del recupero urbano e della riqualificazione degli edifici abbandonati e dismessi». In primo piano anche «il superamento delle barriere architettoniche» e la «sostenibilità ambientale ed energetica».

Infine – ha spiegato ancora l’assessore – «sono stati aggiunti dei piccoli obblighi, tra i quali la permeabilità dei suoli, l’approvvigionamento idrico e il monitoraggio delle reti fognarie, per individuare quelle più vulnerabili alle acque passive e parassite, per evitare situazioni simili all’alluvione del 2014». Il nuovo regolamento è stato approvato con 10 voti favorevoli e 3 astenuti (i consiglieri M5s Fabrizio Gallo, Giacomo Chirico e Lucia Zippo).

Foto: www.certificazione-energetica.it
8/10/2018







blog comments powered by Disqus


Vignole, per risolvere il problema del casello in arrivo una rotatoria

Vignole Borbera | Sarà una rotatoria a risolvere il problema del traffico in corrispondenza del casello autostradale di Vignole Borbera. Il costo sarà di quasi 1,4 milioni di euro, finanziati dal Cociv nell'ambito dei lavori del Terzo Valico

Ripristini strade: l'intervento mediatico "sprona". Ma serve un regolamento che "obblighi" a (ri)sistemare a regola d'arte

Alessandria | In commissione consiliare è stata affrontata la questione dei "ripristini delle strade" che era già stata portata all'attenzione dell'amministrazione da un interpellanza del Movimento 5 Stelle. Barosini: "questa amministrazione ha già avviato un percorso con chi manomette il suolo pubblico senza sistemare a regola d'arte come scritto nelle convenzioni. Cosa che non è stata fatta per troppo tempo come dimostrano le 'cicatrici' sulle strade"

Alessandria città universitaria? "Servono ancora passi in avanti per diventarlo"

Alessandria | Un Consiglio comunale tematico che si inserisce nell’ambito del programma celebrativo per l’850° anniversario della fondazione della Città di Alessandria: Alessandria da città con l'Università a città universitaria. Oltre ai membri del Consiglio comunale di oggi, anche i consiglieri ad honorem e i rappresentanti dell'Università del Piemonte Orientale. Con uno sguardo a quanto è stato fatto e a quanto c'è però ancora da fare...

Amministratori comunali al voto per il rinnovo del consiglio provinciale

Politica | Sindaci e consiglieri dei 188 comuni della provincia sono chiamati alle urne per il rinnovo del consiglio provinciale. Due liste per dodici posti che dovranno rapportarsi alla giunta del presidente Baldi, che resta in carica

Eccellenza della ricerca può significare sviluppo territoriale?

Provincia | “Sanità, ambiente e ricerca scientifica”, cosa è stato fatto e cosa resta da fare. Sono i temi che saranno affrontati in un convegno organizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, in collaborazione con l’Associazione Cultura e Sviluppo, Lamoro Agenzia di sviluppo del territorio e la Fondazione SolidAL Onlus, mercoledì 24 ottobre nella sala Conferenze Palatium Vetus in Piazza della Libertà, ad Alessandria