Alessandria

Presidenza Cissaca, il Sindaco sostiene la candidatura di Gianni Ivaldi

"Dall’esame delle candidature già validate, emerge il profilo di Gianni Ivaldi: un candidato che manifesta, a mio parere, elementi di particolare idoneità per il ruolo di Presidente del Cissaca" ha dichiarato Cuttica di Revigliasco

ALESSANDRIA - In merito a quanto viene svolto in questi giorni in seno alla Conferenza dei Presidenti dei Gruppi Consiliari del Comune di Alessandria relativamente alla procedura per l’individuazione del Presidente del Consorzio socio-assistenziale alessandrino Cissaca, il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco ha rilasciato la seguente dichiarazione: 
"La procedura per l’indicazione del candidato alla Presidenza del Consorzio CISSACA prevede adempimenti particolarmente articolati e, nel rispetto di quanto recentemente deciso a maggioranza in sede di Conferenza dei Presidenti dei Gruppi Consiliari del nostro Comune, prendo atto che la Conferenza stessa intenda programmare in tempi brevi le audizioni delle 11 persone candidabili a svolgere il ruolo di Presidente del Consorzio CISSACA.

Ricordo, in ogni caso, come spetti unicamente al Sindaco l’indicazione finale del candidato da proporre formalmente all’Assemblea Consortile per la nomina ufficiale a Presidente e, a questo riguardo, segnalo che, dall’esame delle candidature già validate, emerge il profilo di Gianni Ivaldi: un candidato che manifesta, a mio parere, elementi di particolare idoneità per il ruolo di Presidente del CISSACA.

Non si tratta solo di aspetti legati alla sua indubbia competenza professionale, ma anche alla sua sensibilità relazionale e alla sua comprovata capacità di “fare squadra”, contribuendo in modo significativo a costruire e consolidare approcci sinergici tra le Istituzioni locali che, con il pieno appoggio del Comune di Alessandria, sono chiamate a rendere sempre di più il CISSACA un polo di eccellenza nelle risposte fornite per fronteggiare i disagi socio-assistenziale della nostra comunità.

Per questi motivi, mi sento di sottolineare, quale Sindaco di Alessandria, come l’ipotesi di Gianni Ivaldi a Presidente del CISSACA abbia veramente tutti i requisiti per essere una candidatura di prim’ordine».
3/03/2018







blog comments powered by Disqus


Servizio informatico: “taglio netto con Csi Piemonte?”. No. Anzi rinnovo di una convezione triennale

Alessandria | La delibera portata all'attenzione della commissione consiliare ha fatto “scintille” tra i membri della giunta (Assessore Fteita) e della maggioranza (FI- Sciaudone) su una questione come quella del servizio informatico per il quale il Consiglio comunale con una mozione lo scorso anno aveva dettato la via del “taglio con Csi Piemonte”. Mentre oggi rinnova con una convezione per altri tre anni. “Noi lo avevamo detto che non si sarebbe potuta applicare una cesura così netta in così poco tempo” la risposta di Rita Rossa (PD)

Mense: "critiche sulla quantità e qualità del servizio ". Ma è un periodo di "transizione"...

Alessandria | Il confronto con Cgil e Uil, i consiglieri comunali, l'amministrazione comunale e le aziende che operano nel servizio c'è stato in commissione consiliare. Dalla direttrice di esecuzione del Comune la conferma "di segnalazioni su quantità e qualità del servizio, o ritardo nella consegna pasti". Le iscrizioni sono in calo dell'11%. Ma dalle aziende rassicurazioni sul controllo e sull'attenzione per la "qualità degli alimenti e delle derrate"

"Sostegno leale a Muliere, ma non saremo la stampella del Pd"

Novi Ligure | "Sostegno leale" alla candidatura di Rocchino Muliere per il secondo mandato da sindaco, ma con "un ruolo autonomo" e "non subalterno al Partito Democratico". L'assessore Stefano Gabriele e i suoi "Venti x Novi" hanno sciolto la riserva

Asse Alessandria-Asti contro i tagli di Rfi

Provincia | Il consiglio provinciale ha approvato un ordine del giorno per "il mantenimento dei servizi indispensabili per l'economia del territorio provinciale". Asti sarà alleata di Comune e Provincia per la battaglia per garantire i collegamenti del sud ovest della regione con le dorsali tirreniche e adriatiche

Tari: meno cara per Caritas e Frati Cappuccini. Più spese invece per Palazzo Rosso

Alessandria | Modifiche al Regolamento sulla Tari, la tassa sui rifiuti che va incontro alle esigenze di "aiuto" espresse da alcune realtà benefiche che si occupano della distribuzione pasti ai poveri e di assistenza con una riduzione del 25%. Per adeguamento alla normativa invece è Palazzo Rosso a rimetterci: ora i locali comunali utilizzati a fini istituzionali dovranno pagare la tassa rifiuti, con un esborso di circa 200 mila euro. Che finiranno però sulla filiera rifiuti (Aral)....