Ovada

Regione: in arrivo da Torino fondi per l'argine sullo Stura

E' di 210 mila euro il contributo destinato all'area sulla confluenza sull'Orba. Anche i paesi della zona potranno disporre di aiuti per interventi sul dissesto idrogeologico e la manutenzione delle rete viaria

OVADA - Saranno destinati agli interventi di riduzione o ripristino dei danni da dissesto idrogeologico e per la manutenzione ordinaria e straordinaria della rete viaria i finanziamenti sbloccati qualche giorno fa dalla Commissione Bilancio del Consiglio regionale e destinati anche al territorio ovadese. Nel dettaglio, dei 22 milioni di euro che saranno erogati alla Provincia di Alessandria, dalle nostre parti arriveranno quasi 780 mila euro, diponibili, nella migliore delle ipotesi, per l’esercizio 2019. Ciò non toglie che alcuni fondi accordati diano sollievo alle casse di enti da sempre stritolati tra l’esigenza di mettere mano a opere necessarie e la cronica mancanza di risorse. Il finanziamento più consistente arriverà a Ovada: 210 mila euro per la revisione e il consolidamento delle difese spondali alla confluenza tra lo Stura e l’Orba.

A Lerma arriveranno 200 mila euro per il ripristino della transitabilità degli attraversamenti dell’area Cirimilla, martoriata qualche anno fa dall’esondazione del Boiro che distrusse il ponte di collegamento con la strada provinciale. A Molare sono stati assegnati 100 mila euro da utilizzarsi per il consolidamento dell’area del cimitero. A Silvano d’Orba 110 mila euro per un’opera di ricalibratura del torrente Piota nel tratto adiacente alla zona industriale. Più contenuti i fondi accordati per opere di manutenzione della rete viaria. Arriveranno 50 mila euro per la sistemazione di strade comunali a Tagliolo, 54 mila euro a Trisobbio da destinare all’area abitata. Per lo stesso scopo a Mornese 48.150 euro. Montaldeo potrà disporre di 55 mila euro per l’abbattimento delle barriere architettoniche. A Carpeneto infine arriveranno 50 mila euro per il riordino della cappella del cimitero comunale. A livello regionale le linee di intervento individuate sono così ripartite: 3.000.000 di euro per interventi di ripristino ambientale, 64.030.000 per interventi di messa in sicurezza del territorio, 4.000.000 di euro per interventi di edilizia scolastica, 12.000.000 di euro per interventi in ambito culturale turistico, per un totale di 83.030.000 di euro. “Si tratta di investimenti importanti – chiarisce Domenico Ravetti, presidente della commissione bilancio regionale – che denotano l’impegno della Giunta Chiamparino a favore del territorio piemontese. A questo stanziamento si aggiungono i fondi CIPE di 40 milioni per opere inerenti il dissesto idrogeologico e di 35 milioni per opere inerenti la viabilità”.

 

10/10/2018







blog comments powered by Disqus


Ex Acquedotto, entrano i Vigili: gli Amici della Bici senza sede?

Alessandria | Da oggi inizieranno i lavori per il presidio della Polizia Municipale ai Giardini Pubblici, negli spazi che finora hanno ospitato i membri della Fiab. Barosini: "purtroppo è difficile offrire altri spazi, abbiamo solo locali fatiscenti e in periferia, con molte richieste di assegnazione da parte delle associazioni"

Mobilità, Ztl, arredo urbano e sicurezza del centro città: è la GDO a dare risorse da investire

Alessandria | Una mozione del PD sul Pums, il Piano Urbano della Mobilità sostenibile. Una "armonizzazione" anche con la viabilità, la sosta, la ztl. E poi arredo urbano e sicurezza per il centro e il commercio (la risposta del vicesindaco Buzzi Langhi). Che lancia l'idea tutta in divenire della giunta per un'area del centro cittadino, "anche grazie ai 200 mila euro che aspettiamo come compensazione dal nuovo centro commerciale di via G. Bruno". Cioè dalla GDO

Elezioni, il centrosinistra conferma la fiducia a Muliere: "Avanti così"

Novi Ligure | La coalizione di centrosinistra ha rinnovato la fiducia al sindaco di Novi Ligure Rocchino Muliere e ha confermato che sarà candidato alle elezioni del 26 maggio: "E' una persona onesta e ha lavorato bene"

Aral: "ai creditori subito il 34%". Poi la speranza è riposta negli Sfp, strumenti finanziari partecipativi

Alessandria | Da un lato il Comune di Genova che ha deliberato per l'acquisizione da parte della sua partecipata Amiu Genova del 2% delle quote di Aral. Dall'altro il Consiglio comunale di Alessandria che ha approvato il "regolamento" che dovrà gestire gli "Sfp" Strumenti finanziari partecipativi con cui saranno pagati (in parte) i creditori. Il debito si trasforma in "strumenti di capitale", oggi "certificati" che diventeranno denaro con gli utili che tornerà a fare Aral

Meno soldi per il verde pubblico, “servizio da rivedere”

Alessandria | Sul prossimo bilancio di palazzo Rosso saranno stanziate meno risorse per la manutenzione del verde. “Era già poco soddisfacente prima, ora occorrerà razionalizzare”. Si sperimentano anche nuove sementi e diserbanti, ma i risultati arriveranno solo in tre anni. Per la zona D 3 si punta ad un accordo con le aziende