Ovada

Regione: in arrivo da Torino fondi per l'argine sullo Stura

E' di 210 mila euro il contributo destinato all'area sulla confluenza sull'Orba. Anche i paesi della zona potranno disporre di aiuti per interventi sul dissesto idrogeologico e la manutenzione delle rete viaria

OVADA - Saranno destinati agli interventi di riduzione o ripristino dei danni da dissesto idrogeologico e per la manutenzione ordinaria e straordinaria della rete viaria i finanziamenti sbloccati qualche giorno fa dalla Commissione Bilancio del Consiglio regionale e destinati anche al territorio ovadese. Nel dettaglio, dei 22 milioni di euro che saranno erogati alla Provincia di Alessandria, dalle nostre parti arriveranno quasi 780 mila euro, diponibili, nella migliore delle ipotesi, per l’esercizio 2019. Ciò non toglie che alcuni fondi accordati diano sollievo alle casse di enti da sempre stritolati tra l’esigenza di mettere mano a opere necessarie e la cronica mancanza di risorse. Il finanziamento più consistente arriverà a Ovada: 210 mila euro per la revisione e il consolidamento delle difese spondali alla confluenza tra lo Stura e l’Orba.

A Lerma arriveranno 200 mila euro per il ripristino della transitabilità degli attraversamenti dell’area Cirimilla, martoriata qualche anno fa dall’esondazione del Boiro che distrusse il ponte di collegamento con la strada provinciale. A Molare sono stati assegnati 100 mila euro da utilizzarsi per il consolidamento dell’area del cimitero. A Silvano d’Orba 110 mila euro per un’opera di ricalibratura del torrente Piota nel tratto adiacente alla zona industriale. Più contenuti i fondi accordati per opere di manutenzione della rete viaria. Arriveranno 50 mila euro per la sistemazione di strade comunali a Tagliolo, 54 mila euro a Trisobbio da destinare all’area abitata. Per lo stesso scopo a Mornese 48.150 euro. Montaldeo potrà disporre di 55 mila euro per l’abbattimento delle barriere architettoniche. A Carpeneto infine arriveranno 50 mila euro per il riordino della cappella del cimitero comunale. A livello regionale le linee di intervento individuate sono così ripartite: 3.000.000 di euro per interventi di ripristino ambientale, 64.030.000 per interventi di messa in sicurezza del territorio, 4.000.000 di euro per interventi di edilizia scolastica, 12.000.000 di euro per interventi in ambito culturale turistico, per un totale di 83.030.000 di euro. “Si tratta di investimenti importanti – chiarisce Domenico Ravetti, presidente della commissione bilancio regionale – che denotano l’impegno della Giunta Chiamparino a favore del territorio piemontese. A questo stanziamento si aggiungono i fondi CIPE di 40 milioni per opere inerenti il dissesto idrogeologico e di 35 milioni per opere inerenti la viabilità”.

 

10/10/2018







blog comments powered by Disqus


Grillini novesi contro il governo: "Il Terzo Valico inutile e dannoso"

Novi Ligure | "Non condividiamo la scelta del governo", hanno detto gli esponenti grillini di Novi Ligure a proposito del Terzo Valico. Stoccata ai comitati No Tav: "Non si accorgono di diventare strumento dei soliti partiti"

"La sfida impopulista" di Paolo Gentiloni

Alessandria | Martedì 18 dicembre in Sala Ferrero l'ex presidente del Consiglio sarà intervistato dal direttore de "Il Piccolo" Alberto Marello

Il tema del regionalismo differenziato apre il il ciclo di incontri del Dottorato in Autonomie locali

Alessandria | Mercoledì 19 dicembre a Palazzo Borsalino la lezione di apertura dedicata al tema "Luci e ombre del regionalismo differenziato" con Matteo Cosulich, professore di Diritto costituzionale nell'Università di Trento, studioso del regionalismo italiano e conoscitore delle autonomie speciali

Primarie Pd: vince Marino ma crolla l'affluenza

Politica | Si dimezza in provincia l'affluenza alle urne per le primarie del Pd. Militanti e simpatizzanti erano chiamati a scegliere il futuro segretario regionale. In testa Mauro Maria Marino, di estrazione renziana. Nessuno ha raggiunto però il 50%: la scelta quindi passa all'assemblea regionale

Servizio informatico: “taglio netto con Csi Piemonte?”. No. Anzi rinnovo di una convezione triennale

Alessandria | La delibera portata all'attenzione della commissione consiliare ha fatto “scintille” tra i membri della giunta (Assessore Fteita) e della maggioranza (FI- Sciaudone) su una questione come quella del servizio informatico per il quale il Consiglio comunale con una mozione lo scorso anno aveva dettato la via del “taglio con Csi Piemonte”. Mentre oggi rinnova con una convezione per altri tre anni. “Noi lo avevamo detto che non si sarebbe potuta applicare una cesura così netta in così poco tempo” la risposta di Rita Rossa (PD)