Novi Ligure

Rischio alluvioni, 9,8 milioni di euro per le opere dei Comuni

La Regione ha stanziato per la provincia di Alessandria 9,8 milioni di euro per diverse opere progettate dai Comuni. Le linee di intervento principali riguardano i lavori per la sistemazione idrogeologica e l'asfaltatura di strade

NOVI LIGURE – La Regione Piemonte ha stanziato per la provincia di Alessandria 9,8 milioni di euro per diverse opere progettate dai Comuni che verranno realizzate da qui al 2020 (e che in taluni casi sono già iniziate). Cinque le linee di interventi principali: strade, edifici municipali, cimiteri, illuminazione pubblica, sistemazione idrogeologica.

Lavori di asfaltatura e di sistemazione delle strade comunali saranno finanziati ad esempio a Pozzolo Formigaro (65 mila euro), a Cantalupo, Carrega e Rocchetta Ligure (60 mila euro ciascuno), a Stazzano (58 mila euro per strada Cassano), a Bosio e a San Cristoforo (54 mila euro ciascuno), a Carrosio, Parodi e Voltaggio (50 mila euro ciascuno), a Villalvernia (45 mila euro per il ripristino muro crollato su via Passalacqua), a Pasturana (43 mila euro) e a Francavilla Bisio (38 mila euro per la strada delle Mariette).
Con 50 mila euro ad Arquata sarà realizzato un intervento sull’illuminazione pubblica mentre altri 100 mila euro serviranno per il riordino idraulico dell’asta dello Scrivia.

Le opere più onerose saranno quelle dedicate alla sicurezza idrogeologica. Per il rifacimento del ponte sulla strada Bosio-Carrosio saranno stanziati 220 mila euro. In val Borbera 210 mila euro saranno spesi per il completamento degli interventi di messa in sicurezza dell’abitato di Zebedassi, 60 mila per la sistemazione della strada tra Campana e Borgo Adorno e 250 mila per il consolidamento della frana che interessa la strada che collega Carrega a Magioncalda e Fontanachiusa. A Mongiardino, per la difesa spondale del torrente Sisola a protezione degli abitati di Ghiare e Casa di Ragione serviranno 150 mila euro. Sistemare la frana a frazione Borassi, a Roccaforte, costerà 200 mila euro. Altri 230 mila euro saranno impiegati a Vignole per il ripristino della strada Variano e la difesa spondale del Borbera.

Rifare l’accesso al depuratore da strada Castelgazzo, a Novi, avrà un costo di 100 mila euro. A Tassarolo la Regione ha concesso 310 mila euro per la sistemazione di via Vecchia Novi e il ripristino degli alvei dei rii Mesma e Campolasso. Per mettere a posto il rio Castellania, a Villalvernia, serviranno invece 220 mila euro.

«Si tratta di investimenti importanti che denotano l’impegno della giunta Chiamparino a favore del territorio piemontese – ha detto il capogruppo del Pd in consiglio regionale Domenico Ravetti [nella foto] – A questo stanziamento, pari per l’intera regione a 83 milioni di euro, si aggiungono i fondi Cipe di 40 milioni per opere inerenti il dissesto idrogeologico e di 35 milioni per opere inerenti la viabilità».

C’è poi il capitolo delle bonifiche dei siti inquinati: «C’è una sproporzione tra gli stanziamenti per i siti di interesse nazionale (che spesso non riescono tempestivamente a usufruire delle risorse) e quelli di interesse regionale che sono numericamente più elevati e caratterizzano tutta la provincia di Alessandria», ha affermato il vicepresidente della Regione, Aldo Reschigna. «Per questi motivi nei prossimi mesi verranno stanziati nuovi fondi proprio per questi siti, ad esempio la Pedaggera di Capriata d’Orba, che da anni attendono finanziamenti», ha garantito il consigliere regionale Walter Ottria (Leu).

Nella foto in alto: il rio Castellania a Villalvernia all'indomani delle alluvioni dell'autunno 2014.
4/10/2018







blog comments powered by Disqus


Raccolta rifiuti: si interpellano i cittadini, per guardare alla soluzione migliore per il futuro?

Alessandria  | Gli abitanti dei sobborghi del Comune di Alessandria sono complessivamente soddisfatti del servizio di raccolta rifiuti effettuato da Amag Ambiente: ha scoprirlo è la stessa azienda che ha raccolto il parere di 800 utenti dei sobborghi, attraverso un sondaggio telefonico. Anche questo servirà per tracciare quale "metodo" di raccolta dovrà essere sviluppato ad Alessandria, vista la richiesta di "proposte" da parte dell'amministrazione comunale?

Muliere: "Non mi tiro indietro, ma sulla mia candidatura decide la coalizione"

Novi Ligure | "I cittadini novesi hanno un sindaco onesto". Il giorno dopo l'avviso di conclusione delle indagini su Rimborsopoli bis il sindaco Muliere non si tira indietro ma dice: "Sulla ricandidatura deciderà la coalizione"

Ticket sui farmaci: dal 1° marzo in Piemonte non si pagherà più

Piemonte | La giunta regionale ha deciso di cancellare la quota fissa di compartecipazione farmaceutica a carico dei cittadini in vigore dal 2002. Chiamparino e Saitta: "Cancelliamo una tassa sulla salute"

Mense: alle lamentele sul cibo, si aggiungono le lavastoviglie che non funzionano. Intanto però ecco le prime sanzioni

Alessandria | La commissione consiliare ha fatto il punto sul servizio di refezione scolastica nuovo: dalle problematiche registrate dal Comitato mensa a quelle che arrivano direttamente ai consiglieri (M5S su tutti). "Cibo, ma non solo. Anche le lavastoviglie che non funzionano". Così alla cooperativa Solidarietà e Lavoro si è chiesto un primo investimento per alcune sostituzioni. Ma sui "disservizi" non è più fase transitoria: sono arrivate le prime sanzioni

Rimborsopoli bis, l'inchiesta non cambia i piani di Muliere: sì alla ricandidatura

Novi Ligure | L'inchiesta "Rimbosopoli bis" non cambia i piani del sindaco Rocchino Muliere, che sarà alla guida della coalizione di centrosinistra alle elezioni amministrative del 26 maggio. Nell'opposizione prevale la linea garantista