Valenza

Tasse comunali differite al 2020 per chi ha subito danni dal nubifragio di luglio

Votata a maggioranza nel consiglio di giovedì la dilazione dei tributi. Un impegno che si è concretizzato affinché chi ha subito danni dal nubifragio del 16 luglio senta il Comune vicino, perché le risorse siano impiegate in primo luogo per risollevarsi e ripartire

 VALENZA - Dopo la mozione presentata in consiglio comunale pochi giorni dopo il nubifragio del 16 luglio scorso da parte del gruppo consiliare del PD insieme con i consiglieri di “Valenza bene comune”, che era stata votata all’unanimità, giovedì scorso il Consiglio Comunale ha reso operativi quegli intendimenti, approvando il differimento dei termini di pagamento dei tributi per i cittadini e per le aziende che hanno subito gravi danni.

Hanno condiviso e sostenuto col voto la proposta del PD e di “Valenza bene comune” anche le minoranze di “Movimento 5 stelle” e “Noi per la città” mentre “Forza Italia” e “Lega Salvini” hanno votato contro.
La proposta, mossa dalla sensibilità e dalla vicinanza che i consiglieri hanno sempre dimostrato nei confronti della popolazione, soprattutto nei momenti di difficoltà, è stata votata in tempo per consentire di presentare le domande in Comune e, se rispondenti ai criteri stabiliti dalla norma di legge, evitare il prossimo pagamento della TaRi previsto per il 16 ottobre.

La delibera, oltre ad essere rivolta a persone fisiche e giuridiche esercitanti attività produttive risultate danneggiate, è pensata anche per quei contribuenti non esercitanti attività produttive che hanno subito danni all’abitazione principale e le pertinenze della casa, consentendo il differimento al 31 gennaio 2020 dei termini di pagamento della TaRi, IMU e TaSi 2018 e 2019.

Il sindaco Gianluca Barbero ha ringraziato i consiglieri di maggioranza per la celerità con la quale si sono attivati a pochi giorni dal nubifragio, presentando la mozione e per il successivo e definitivo passaggio in consiglio, col positivo risultato di giovedì scorso. Ha ringraziato la giunta e il personale del Comune per il lavoro svolto e ha invitato i cittadini a presentare domanda cogliendo l’opportunità che gran parte del consiglio comunale ha sostenuto con il voto favorevole.
30/09/2018







blog comments powered by Disqus


Raccolta rifiuti: si interpellano i cittadini, per guardare alla soluzione migliore per il futuro?

Alessandria  | Gli abitanti dei sobborghi del Comune di Alessandria sono complessivamente soddisfatti del servizio di raccolta rifiuti effettuato da Amag Ambiente: ha scoprirlo è la stessa azienda che ha raccolto il parere di 800 utenti dei sobborghi, attraverso un sondaggio telefonico. Anche questo servirà per tracciare quale "metodo" di raccolta dovrà essere sviluppato ad Alessandria, vista la richiesta di "proposte" da parte dell'amministrazione comunale?

Muliere: "Non mi tiro indietro, ma sulla mia candidatura decide la coalizione"

Novi Ligure | "I cittadini novesi hanno un sindaco onesto". Il giorno dopo l'avviso di conclusione delle indagini su Rimborsopoli bis il sindaco Muliere non si tira indietro ma dice: "Sulla ricandidatura deciderà la coalizione"

Ticket sui farmaci: dal 1° marzo in Piemonte non si pagherà più

Piemonte | La giunta regionale ha deciso di cancellare la quota fissa di compartecipazione farmaceutica a carico dei cittadini in vigore dal 2002. Chiamparino e Saitta: "Cancelliamo una tassa sulla salute"

Mense: alle lamentele sul cibo, si aggiungono le lavastoviglie che non funzionano. Intanto però ecco le prime sanzioni

Alessandria | La commissione consiliare ha fatto il punto sul servizio di refezione scolastica nuovo: dalle problematiche registrate dal Comitato mensa a quelle che arrivano direttamente ai consiglieri (M5S su tutti). "Cibo, ma non solo. Anche le lavastoviglie che non funzionano". Così alla cooperativa Solidarietà e Lavoro si è chiesto un primo investimento per alcune sostituzioni. Ma sui "disservizi" non è più fase transitoria: sono arrivate le prime sanzioni

Rimborsopoli bis, l'inchiesta non cambia i piani di Muliere: sì alla ricandidatura

Novi Ligure | L'inchiesta "Rimbosopoli bis" non cambia i piani del sindaco Rocchino Muliere, che sarà alla guida della coalizione di centrosinistra alle elezioni amministrative del 26 maggio. Nell'opposizione prevale la linea garantista