Novi Ligure

Trasporto pubblico, 40 anni di Cit: ma la situazione non è rosea

Il Cit, il consorzio dei trasporti pubblici, sta vivendo un periodo di grande incertezza. I tagli ai finanziamenti regionali finora sono stati coperti dai Comuni, ma i conti della società sono in rosso e i sindaci approvano un piano di rientro. Intanto oggi si celebrano i quarant'anni dalla fondazione del Cit

NOVI LIGURE – Il Cit, il consorzio intercomunale dei trasporti pubblici, sta vivendo un periodo di grande incertezza. Dal Comune di Novi Ligure spiegano che «il servizio di trasporto pubblico è sempre stato tra gli obiettivi di questa amministrazione. Purtroppo la situazione degli ultimi anni ha visto accumularsi crescenti difficoltà, in primis sul piano economico».

Già, perché rispetto al servizio di trasporto urbano la Regione ha operato un taglio significativo delle risorse passando da 300 mila a soli 55 mila euro, che avrebbero dovuto corrispondere a un proporzionale taglio chilometrico. «Ciò nonostante, in questi anni, il Comune ha scelto di sostenere ugualmente con risorse proprie il servizio – dicono da Palazzo Pallavicini – Oltre al sostegno per il trasporto pubblico urbano (con un costo complessivo di circa 400 mila euro l’anno), il Comune ha mantenuto il servizio di scuolabus (con un costo di circa 200 mila euro) e ha partecipato insieme agli altri Comuni della zona alle spese relativa al trasporto extraurbano compensando anche in questo caso i tagli regionali con circa 200 mila euro l’anno».

Le difficoltà di questi anni hanno portato dunque in rosso i conti del Cit, cosa che peraltro è avvenuta anche per altre aziende del settore. «Per farvi fronte, il Comune di Novi, insieme agli altri soci, ha sostenuto l’approvazione di un piano di rientro, perché siamo convinti che soltanto il risanamento dell’azienda possa garantire contemporaneamente la salvaguardia del servizio e il mantenimento dei livelli occupazionali».

A proposito dei disservizi che si sono creati con l’introduzione del nuovo orario invernale, dal municipio fanno sapere di aver «ascoltato e raccolto le segnalazioni degli utenti» e di avere un confronto continuo con i sindacati: «Abbiamo immediatamente aperto con Cit un tavolo tecnico per analizzare gli orari e studiare le modifiche opportune e abbiamo chiesto all’azienda di organizzare in tempi brevi un incontro con gli utenti, per risolvere le situazioni di difficoltà».

Intanto, oggi, sabato 29 settembre, a partire dalle 17.00 in piazza della stazione ferroviaria, il Cit si appresta a celebrare i quarant’anni dalla fondazione con la seconda Giornata del trasporto pubblico locale. Saranno presentati i nuovi pullman Granturismo per le gite (un settore in espansione) e l’autobus decorato dai bambini delle scuole elementari grazie al concorso “Disegna l’autobus del tuo paese”.
29/09/2018







blog comments powered by Disqus


Raccolta rifiuti: si interpellano i cittadini, per guardare alla soluzione migliore per il futuro?

Alessandria  | Gli abitanti dei sobborghi del Comune di Alessandria sono complessivamente soddisfatti del servizio di raccolta rifiuti effettuato da Amag Ambiente: ha scoprirlo è la stessa azienda che ha raccolto il parere di 800 utenti dei sobborghi, attraverso un sondaggio telefonico. Anche questo servirà per tracciare quale "metodo" di raccolta dovrà essere sviluppato ad Alessandria, vista la richiesta di "proposte" da parte dell'amministrazione comunale?

Muliere: "Non mi tiro indietro, ma sulla mia candidatura decide la coalizione"

Novi Ligure | "I cittadini novesi hanno un sindaco onesto". Il giorno dopo l'avviso di conclusione delle indagini su Rimborsopoli bis il sindaco Muliere non si tira indietro ma dice: "Sulla ricandidatura deciderà la coalizione"

Ticket sui farmaci: dal 1° marzo in Piemonte non si pagherà più

Piemonte | La giunta regionale ha deciso di cancellare la quota fissa di compartecipazione farmaceutica a carico dei cittadini in vigore dal 2002. Chiamparino e Saitta: "Cancelliamo una tassa sulla salute"

Mense: alle lamentele sul cibo, si aggiungono le lavastoviglie che non funzionano. Intanto però ecco le prime sanzioni

Alessandria | La commissione consiliare ha fatto il punto sul servizio di refezione scolastica nuovo: dalle problematiche registrate dal Comitato mensa a quelle che arrivano direttamente ai consiglieri (M5S su tutti). "Cibo, ma non solo. Anche le lavastoviglie che non funzionano". Così alla cooperativa Solidarietà e Lavoro si è chiesto un primo investimento per alcune sostituzioni. Ma sui "disservizi" non è più fase transitoria: sono arrivate le prime sanzioni

Rimborsopoli bis, l'inchiesta non cambia i piani di Muliere: sì alla ricandidatura

Novi Ligure | L'inchiesta "Rimbosopoli bis" non cambia i piani del sindaco Rocchino Muliere, che sarà alla guida della coalizione di centrosinistra alle elezioni amministrative del 26 maggio. Nell'opposizione prevale la linea garantista