Novi Ligure

Trasporto pubblico, 40 anni di Cit: ma la situazione non è rosea

Il Cit, il consorzio dei trasporti pubblici, sta vivendo un periodo di grande incertezza. I tagli ai finanziamenti regionali finora sono stati coperti dai Comuni, ma i conti della società sono in rosso e i sindaci approvano un piano di rientro. Intanto oggi si celebrano i quarant'anni dalla fondazione del Cit

NOVI LIGURE – Il Cit, il consorzio intercomunale dei trasporti pubblici, sta vivendo un periodo di grande incertezza. Dal Comune di Novi Ligure spiegano che «il servizio di trasporto pubblico è sempre stato tra gli obiettivi di questa amministrazione. Purtroppo la situazione degli ultimi anni ha visto accumularsi crescenti difficoltà, in primis sul piano economico».

Già, perché rispetto al servizio di trasporto urbano la Regione ha operato un taglio significativo delle risorse passando da 300 mila a soli 55 mila euro, che avrebbero dovuto corrispondere a un proporzionale taglio chilometrico. «Ciò nonostante, in questi anni, il Comune ha scelto di sostenere ugualmente con risorse proprie il servizio – dicono da Palazzo Pallavicini – Oltre al sostegno per il trasporto pubblico urbano (con un costo complessivo di circa 400 mila euro l’anno), il Comune ha mantenuto il servizio di scuolabus (con un costo di circa 200 mila euro) e ha partecipato insieme agli altri Comuni della zona alle spese relativa al trasporto extraurbano compensando anche in questo caso i tagli regionali con circa 200 mila euro l’anno».

Le difficoltà di questi anni hanno portato dunque in rosso i conti del Cit, cosa che peraltro è avvenuta anche per altre aziende del settore. «Per farvi fronte, il Comune di Novi, insieme agli altri soci, ha sostenuto l’approvazione di un piano di rientro, perché siamo convinti che soltanto il risanamento dell’azienda possa garantire contemporaneamente la salvaguardia del servizio e il mantenimento dei livelli occupazionali».

A proposito dei disservizi che si sono creati con l’introduzione del nuovo orario invernale, dal municipio fanno sapere di aver «ascoltato e raccolto le segnalazioni degli utenti» e di avere un confronto continuo con i sindacati: «Abbiamo immediatamente aperto con Cit un tavolo tecnico per analizzare gli orari e studiare le modifiche opportune e abbiamo chiesto all’azienda di organizzare in tempi brevi un incontro con gli utenti, per risolvere le situazioni di difficoltà».

Intanto, oggi, sabato 29 settembre, a partire dalle 17.00 in piazza della stazione ferroviaria, il Cit si appresta a celebrare i quarant’anni dalla fondazione con la seconda Giornata del trasporto pubblico locale. Saranno presentati i nuovi pullman Granturismo per le gite (un settore in espansione) e l’autobus decorato dai bambini delle scuole elementari grazie al concorso “Disegna l’autobus del tuo paese”.
29/09/2018







blog comments powered by Disqus


"Sanità, Ambiente e ricerca scientifica": le opportunità per il territorio

Alessandria | “Sanità, ambiente e ricerca scientifica” è il titolo del convegno organizzato da Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, in collaborazione con l’Associazione Cultura e Sviluppo, LAMORO Agenzia di sviluppo del territorio e la Fondazione SolidAL Onlus, il prossimo 24 ottobre a Palatium Vetus. L'obiettivo è quello di "approfondire e informare sulle opportunità che già esistono e su quelle che si possono realizzare sul territorio"

Il nonno emigrato in Uruguay, il nipote torna da Presidente della Camera

Predosa | Non è mai stato nei luoghi di nascita di suo nonno, ora Jorge Gandini, nipote di Francesco, sarà a Predosa e Castelferro, alla scoperta delle sue radici. Sabato 20 ottobre è atteso in paese

Vignole, per risolvere il problema del casello in arrivo una rotatoria

Vignole Borbera | Sarà una rotatoria a risolvere il problema del traffico in corrispondenza del casello autostradale di Vignole Borbera. Il costo sarà di quasi 1,4 milioni di euro, finanziati dal Cociv nell'ambito dei lavori del Terzo Valico

Ripristini strade: l'intervento mediatico "sprona". Ma serve un regolamento che "obblighi" a (ri)sistemare a regola d'arte

Alessandria | In commissione consiliare è stata affrontata la questione dei "ripristini delle strade" che era già stata portata all'attenzione dell'amministrazione da un interpellanza del Movimento 5 Stelle. Barosini: "questa amministrazione ha già avviato un percorso con chi manomette il suolo pubblico senza sistemare a regola d'arte come scritto nelle convenzioni. Cosa che non è stata fatta per troppo tempo come dimostrano le 'cicatrici' sulle strade"

Alessandria città universitaria? "Servono ancora passi in avanti per diventarlo"

Alessandria | Un Consiglio comunale tematico che si inserisce nell’ambito del programma celebrativo per l’850° anniversario della fondazione della Città di Alessandria: Alessandria da città con l'Università a città universitaria. Oltre ai membri del Consiglio comunale di oggi, anche i consiglieri ad honorem e i rappresentanti dell'Università del Piemonte Orientale. Con uno sguardo a quanto è stato fatto e a quanto c'è però ancora da fare...