Novi Ligure

Villa Zucca, approvato il progetto esecutivo per l'housing sociale

E' stato approvato il progetto esecutivo di recupero ed efficentamento energetico di Villa Zucca che rappresenterà il modello novese di housing sociale. Il costo complessivo sarà di oltre 390 mila euro

NOVI LIGURE – E’ stato approvato il progetto esecutivo di recupero ed efficentamento energetico di Villa Zucca che rappresenterà il modello novese di housing sociale. Il costo complessivo sarà di 391.500 euro così ripartiti: circa 180 mila euro da proventi di concessioni edilizie del 2018, circa 160 mila euro contributo da parte della Fondazione Compagnia di San Paolo, 58 mila dall’avanzo di bilancio. Ora l’ufficio Lavori Pubblici si attiverà per l’affidamento dell’opera.

Il progetto prevede la realizzazione di quattro alloggi di varia metratura: tre saranno destinati a giovani coppie e uno per gli anziani. Ciò che si prefigge l’amministrazione comunale con questo progetto è quello dell’auto aiuto, sull’esempio della “badante di condominio” promossa in altre realtà. “I giovani- spiega l’assessore agli Affari Sociali, Felicia Broda- avranno mansioni di supporto. In sostanza svolgeranno attività come, ad esempio, accompagnare i più anziani dal medico o in ospedale, oppure a fare commissioni in banca o in altri uffici”. Le spese per la manodopera e per il materiale saranno pubblici. Il piano terra dell’edificio sarà adibito a ludoteca. “ Alla ludoteca potranno accedere- continua Broda- anche per il doposcuola i bambini che frequentano l’elementare Zucca e anche quelli delle altre scuole”.

I tempi per realizzare il progetto termineranno nel dicembre 2018. Tempo fa, l’associazione “Avanti Novi” aveva dato vita ad una raccolta di firme che ha depositato in Comune con la quale si chiedeva di realizzare al posto dell’edificio di via Verdi un parcheggio e un parco pubblici. “Nessun parcheggio a villa Zucca. Con questo progetto di housing sociale – prosegue Broda- sarebbero esauditi i desiderata della famiglia Zucca che ha donato la proprietà al Comune affinchè venissero sviluppate iniziative di carattere sociale” Nel 2015 l’amministrazione comunale per cercare di fare fronte all’emergenza abitativa ha approvato la delibera di un capitolato per la gestione dello sportello di housing sociale. Il soggetto che si è aggiudicato l’appalto ha lavorato per reperire informazioni e trasmetterle a chi si trova in grave difficoltà per la mancanza di un tetto. Si è trattato di uno sportello casa aperto a chi aveva bisogno di trovare una sistemazione abitativa adeguata.
24/09/2018
Marzia Persi - m.persi@ilnvoese.info







blog comments powered by Disqus


Manutenzione del verde pubblico gratuitamente dai migranti: polemica sull'assegnazione

Alessandria | Il consigliere d'opposizione Giorgio Abonante esprime perplessità sulla compatibilità fra la nomina nel cda dell'Ipab Borsalino di Anna Pagella, presidente di Social Domus, da poco assegnataria dell'affidamento Sprar per conto del Comune e sull'opportunità che Palazzo Rosso firmi un accordo per la cura del verde con il Consorzio Abc, che ha come responsabile una persona indagata per ipotesi di reato contro l'Inps

Palazzo Rosso: "Siamo nel Patto di Stabilità". Ma a piangere è la "cassa" negativa

Alessandria | Ultima variazione di bilancio per il 2018 presentata in commissione da dirigenti e dall'assessore Cinzia Lumiera. "Il monitoraggio del Patto di Stabilità è positivo": emergenza risolta, che deve però fare i conti con la negatività della "cassa" di Palazzo Rosso. "Non è perché ci sono più spese, ma perché coi nostri soldi stiamo pagando i debiti post dissesto e i fornitori in tempi congrui". Visto il momento "buono" si va a bussare a Roma alla Cassa Depositi e Prestiti per ottenere mutui...

Con il fallimento di Svial, "chi si accolla la proprietà dell'ex scuola di Casalbagliano?"

Alessandria | La presa d'atto dell'amministrazione comunale della sentenza di fallimento della società Svial ha lasciato aperto un altro problema, relativo ad uno degli immobili che erano in pancia alla società di cartolarizzazione: l'ex scuola di Casalbagliano che ha subito danni con il maltempo di novembre. A chi andrà ora la proprietà? Intanto a differenza di Valorial, Svial "pesa" meno sui conti di bilancio di palazzo Rosso...

Rette asili nido: 20 euro in meno per chi paga il massimo. M5S: "Non basta!"

Alessandria | L'assessore Silvia Straneo ha portato in commissione la delibera di rimodulazione delle tariffe per gli asili nido "in via sperimentale" a partire dal prossimo anno scolastico 2019-2020. Ma non è abbastanza per la minoranza: dal M5S la richiesta di revisione delle tariffe di iscrizione alla mensa. Da Pd e Moderati preoccupazione sul fronte del servizio mensa con il nuovo gestore: "chiediamo una commissione per capire come sta andando, con Comitato mensa e sindacati"

Mozione sulla legge 194. Non Una di Meno: "alla commissione del 12 non ci saremo". Locci: "senza cultura democratica"

Alessandria | Il 12 dicembre è prevista la Commissione Comunale per discutere con le associazioni del territorio in merito alla mozione "pro vita" presentata da 5 consiglieri comunali, a prima firma di Locci-Trifoglio. Il collettivo Non Una di Meno in una lunga lettera spiega perché non si presenterà. Il presidente del Consiglio attacca: "siete senza argomenti o non sapete apprezzare l'importanza del dialogo"