Novi Ligure

Villa Zucca, approvato il progetto esecutivo per l'housing sociale

E' stato approvato il progetto esecutivo di recupero ed efficentamento energetico di Villa Zucca che rappresenterà il modello novese di housing sociale. Il costo complessivo sarà di oltre 390 mila euro

NOVI LIGURE – E’ stato approvato il progetto esecutivo di recupero ed efficentamento energetico di Villa Zucca che rappresenterà il modello novese di housing sociale. Il costo complessivo sarà di 391.500 euro così ripartiti: circa 180 mila euro da proventi di concessioni edilizie del 2018, circa 160 mila euro contributo da parte della Fondazione Compagnia di San Paolo, 58 mila dall’avanzo di bilancio. Ora l’ufficio Lavori Pubblici si attiverà per l’affidamento dell’opera.

Il progetto prevede la realizzazione di quattro alloggi di varia metratura: tre saranno destinati a giovani coppie e uno per gli anziani. Ciò che si prefigge l’amministrazione comunale con questo progetto è quello dell’auto aiuto, sull’esempio della “badante di condominio” promossa in altre realtà. “I giovani- spiega l’assessore agli Affari Sociali, Felicia Broda- avranno mansioni di supporto. In sostanza svolgeranno attività come, ad esempio, accompagnare i più anziani dal medico o in ospedale, oppure a fare commissioni in banca o in altri uffici”. Le spese per la manodopera e per il materiale saranno pubblici. Il piano terra dell’edificio sarà adibito a ludoteca. “ Alla ludoteca potranno accedere- continua Broda- anche per il doposcuola i bambini che frequentano l’elementare Zucca e anche quelli delle altre scuole”.

I tempi per realizzare il progetto termineranno nel dicembre 2018. Tempo fa, l’associazione “Avanti Novi” aveva dato vita ad una raccolta di firme che ha depositato in Comune con la quale si chiedeva di realizzare al posto dell’edificio di via Verdi un parcheggio e un parco pubblici. “Nessun parcheggio a villa Zucca. Con questo progetto di housing sociale – prosegue Broda- sarebbero esauditi i desiderata della famiglia Zucca che ha donato la proprietà al Comune affinchè venissero sviluppate iniziative di carattere sociale” Nel 2015 l’amministrazione comunale per cercare di fare fronte all’emergenza abitativa ha approvato la delibera di un capitolato per la gestione dello sportello di housing sociale. Il soggetto che si è aggiudicato l’appalto ha lavorato per reperire informazioni e trasmetterle a chi si trova in grave difficoltà per la mancanza di un tetto. Si è trattato di uno sportello casa aperto a chi aveva bisogno di trovare una sistemazione abitativa adeguata.
24/09/2018
Marzia Persi - m.persi@ilnvoese.info







blog comments powered by Disqus


Raccolta rifiuti: si interpellano i cittadini, per guardare alla soluzione migliore per il futuro?

Alessandria  | Gli abitanti dei sobborghi del Comune di Alessandria sono complessivamente soddisfatti del servizio di raccolta rifiuti effettuato da Amag Ambiente: a scoprirlo è la stessa azienda che ha raccolto il parere di 800 utenti dei sobborghi, attraverso un sondaggio telefonico. Anche questo servirà per tracciare quale "metodo" di raccolta dovrà essere sviluppato ad Alessandria, vista la richiesta di "proposte" da parte dell'amministrazione comunale?

Muliere: "Non mi tiro indietro, ma sulla mia candidatura decide la coalizione"

Novi Ligure | "I cittadini novesi hanno un sindaco onesto". Il giorno dopo l'avviso di conclusione delle indagini su Rimborsopoli bis il sindaco Muliere non si tira indietro ma dice: "Sulla ricandidatura deciderà la coalizione"

Ticket sui farmaci: dal 1° marzo in Piemonte non si pagherà più

Piemonte | La giunta regionale ha deciso di cancellare la quota fissa di compartecipazione farmaceutica a carico dei cittadini in vigore dal 2002. Chiamparino e Saitta: "Cancelliamo una tassa sulla salute"

Mense: alle lamentele sul cibo, si aggiungono le lavastoviglie che non funzionano. Intanto però ecco le prime sanzioni

Alessandria | La commissione consiliare ha fatto il punto sul servizio di refezione scolastica nuovo: dalle problematiche registrate dal Comitato mensa a quelle che arrivano direttamente ai consiglieri (M5S su tutti). "Cibo, ma non solo. Anche le lavastoviglie che non funzionano". Così alla cooperativa Solidarietà e Lavoro si è chiesto un primo investimento per alcune sostituzioni. Ma sui "disservizi" non è più fase transitoria: sono arrivate le prime sanzioni

Rimborsopoli bis, l'inchiesta non cambia i piani di Muliere: sì alla ricandidatura

Novi Ligure | L'inchiesta "Rimbosopoli bis" non cambia i piani del sindaco Rocchino Muliere, che sarà alla guida della coalizione di centrosinistra alle elezioni amministrative del 26 maggio. Nell'opposizione prevale la linea garantista