Provincia

'I Marchesi del Monferrato' di ritorno dal viaggio nella Sicilia Aleramica

Il viaggio ha toccato alcune località in cui si insediarono, a partire dal XII secolo, i nostri conterranei. In ognuna delle località sono state effettuate visite agli edifici risalenti al periodo Aleramico-Normanno e creati collegamenti con le istituzioni locali per creare future occasioni di collaborazioni

PROVINCIA - Si è concluso lunedì 8 il viaggio, durato una settimana, del Circolo Culturale “I Marchesi del Monferrato” nel cuore della Sicilia Aleramica; una lunga serie di iniziative che hanno visto protagonisti Fabrizio Di Salvo, Roberto Maestri, Nadia Ghizzi con la collaborazione di Cristina Antoni (Associazione Cultura Viva) e di Samantha Panza (Principessa Valentina), al seguito anche diversi soci e sostenitori de I Marchesi del Monferrato. Le istituzioni sono state rappresentate da Luca Rossi (Consigliere Regionale del Piemonte e Consigliere Provincia di Alessandria) e da Mario Gobello (Dirigente Settore Offerta Turistica e Sportiva della Regione Piemonte). 

Il viaggio ha toccato alcune località in cui si insediarono, a partire dal XII secolo, i nostri conterranei: Enna, Ficarra, Mistretta, Patti, Sant’Angelo di Brolo, Sclafani Bagni, Sperlinga, Termini Imerese. In ognuna delle località sono state effettuate visite agli edifici risalenti al periodo Aleramico-Normanno e creati collegamenti con le istituzioni locali per creare future occasioni di collaborazioni. Nel corso dell’itinerario si è discusso anche delle potenzialità turistiche ed enogastronomiche dei territori coinvolti; simbolo della collaborazione è stata la Douja d’Or, consegnata dal presidente della Camera di Commercio Erminio Renato Goria, che “I Marchesi del Monferrato” hanno presentato in occasione delle diverse tappe. 

Di particolare rilievo Il Convegno Dalle terre degli Aleramici alla Sicilia. La migrazione “Lombarda” nella Sicilia arabo-normanna tenutosi a Palermo venerdì 5 all’Officina di Studi Medievali. Si è trattato di un’importante occasione per approfondire la conoscenza del fenomeno migratorio, grazie alla presenza di autorevoli relatori provenienti dagli atenei di Bologna, Catania, Messina, Palermo, Richmond e dal Comitato Scientifico del Circolo Culturale “I Marchesi del Monferrato”. È stato proiettato il documentario: Aleramici in Sicilia. Viaggio nel cuore della Sicilia Aleramica Normanna che illustra dettagliatamente il progetto e le località coinvolte. Spettacolare, e particolarmente apprezzata, la rievocazione storica de La Corte Aleramica in Sicilia tenutasi presso il chiostro della Basilica di San Francesco e organizzata da Cristina Antoni e Luciano Tirelli con i costumi creati da Samantha Panza. 

Il viaggio è proseguito a Corleone con il Convegno “De partibus Lombardiae”. Mobilità e scambi nel Medioevo tra Corleone e i Lombardi organizzato in collaborazione con l’Associazione Culturale Palladium

Ultima tappa in ordine cronologico Piazza Armerina, la città fondata nel dodicesimo secolo e popolata dagli Aleramici, dove si è tenuto il Convegno Emigrazione medievale e promozione turistica: Gli Aleramici in Sicilia (1095-1161) organizzato in collaborazione con il Club UNESCO, il Consorzio Co.P.A.T. per la Promozione Turistica, la Società di Storia Patria della Sicilia Centro Meridionale e l’Associazione Aleramica Piazzese. Aleramici in Sicilia è un progetto pluriennale patrocinato dalla Regione Piemonte, dal Consiglio Regionale del Piemonte, dalla Regione Siciliana, dalla Regione Liguria.

 
12/10/2018







blog comments powered by Disqus


Imballaggi sostenibili, Smurfit premia l'idea migliore

Economia | Concorso indetto da Smurfit Kappa per due progetti relativi ad imballaggi in carta sostenibili. E' aperto a tutti, senza limiti di età o altro. I vincitori si aggiudicheranno un premio in denaro. Le domande entro il 29 marzo

Il welfare aziendale per le imprese del territorio: accordo fra Confindustria Alessandria e Ubi Banca

Economia e lavoro | La partnership offre alle aziende associate una consulenza mirata all’adozione di servizi innovativi a disposizione delle aziende e dei loro dipendenti, dall’assistenza sanitaria al tempo libero

Aral: "ai creditori subito il 34%". Poi la speranza è riposta negli Sfp, strumenti finanziari partecipativi

Alessandria | Da un lato il Comune di Genova che ha deliberato per l'acquisizione da parte della sua partecipata Amiu Genova del 2% delle quote di Aral. Dall'altro il Consiglio comunale di Alessandria che ha approvato il "regolamento" che dovrà gestire gli "Sfp" Strumenti finanziari partecipativi con cui saranno pagati (in parte) i creditori. Il debito si trasforma in "strumenti di capitale", oggi "certificati" che diventeranno denaro con gli utili che tornerà a fare Aral

Smog e “finta primavera”: in tilt le colture, e ad Alessandria torna lo stop fino agli 'euro 4'

Provincia | Preoccupano le temperature minime di 2,2 gradi superiori alla media. Ad Alessandria, da martedì 19 fino a giovedì 21 stop ai diesel fino a euro 4

Alla Saiwa di Capriata i biscotti con grano a chilometri zero

Economia | A partire da febbraio i biscotti “Oro Saiwa Classico” sono prodotti esclusivamente con grano italiano, proveniente da appezzamenti nelle provincie di Alessandria, Asti, Pavia, Torino e Cuneo nel raggio di 75 km dallo stabilimento. Coinvolte 173 aziende agricole