Alessandria

Aral: impianto "stracolmo". La soluzione: "ricavare subito un piccolo spazio nella nuova vasca di Solero"

Il quadro che è emerso dall'incontro in Provincia è "drammatico": impianto di Castelceriolo stracolmo. Oltre a quello che era già stoccato, sembra che i rifiuti continuino a crescere. Tra le prime proposte per ovviare ad una nuova "emergenza rifiuti" c'è quella di realizzare una "vasca nella vasca", ovvero un piccolo spazio da poter utilizzare subito (entro un mese) nella settima vasca in costruzione alla discarica di Solero

 ALESSANDRIA - L'incontro ai piani alti di Palazzo Ghilini tra il neo presidente di Aral, Angelo Marengo, la Provincia e il Comune ha confermato il “quadro drammatico” dell'impianto di Aral a Castelceriolo e in generale della filiera dei rifiuti e del loro smaltimento, come era stato rilevato solo una settimana fa da una relazione di Arpa. Oggi la grande preoccupazione, anche alla luce dell'ordinanza della Provincia che consentiva di proseguire l'attività ma con una forte riduzione del volume di rifiuti stoccati, è nell'impianto di Aral, “stracolmo” di rifiuti, con cumuli di “fos” (frazione organica) dei comuni soci del nostro territorio “fin sopra i capelli”. Oltre cioè la presenza di alcuni cumuli di rifiuti che non si potevano non prendere e stoccare lì, come quelli di Amiu Genova, la domanda vista la continua crescita sembra essere: “come mai si stanno continuando ad accumulare i rifiuti? Qualcuno continua a portarli? (anche se non dovrebbe?)”.

Così prima di arrivare ad una nuova “emergenza rifiuti” il vertice in Provincia di ieri ha cercato di studiare alcune possibili soluzioni. Tra le proposte più favorevoli c'è quella che guarda a Solero, alla nuova vasca che si sta realizzando. “All'interno di quella creare subito, cioè entro un mese al massimo, una vasca nella vasca, cioè un piccolo spazio che possa essere subito utilizzato e riempito con il sovraccarico dell'impianto di Aral” ha spiegato l'assessore Paolo Borasio. Visto che per l'intera settima vasca bisognerà attendere almeno fino a fine anno o poco prima.

Ma non è tutto. Perché non basterebbe. Per la frazione organica presente in abbondanza, in questo mese, potrebbe essere utilizzata insieme all'argilla per fare un nuovo strato sopra ai rifiuti già presenti nella discarica di Mugarone. E infine si dovrà tornare a bussare alla porta di Srt, che sembra essersi detta disponibile per prenderne ancora un po' (di frazione secca come ha fatto per tutto questo tempo), ma che nel concreto dovrà trovare l'accordo sulle quantità e sulle “modalità” di conferimento (pagate?) in una riunione che si terrà la prossima settimana.

In attesa di soluzioni repentine per scongiurare l'emergenza, il primo passo sembra essere “un atto di forza importante del nuovo CdA di Aral nell'organizzazione e gestione dell'azienda e della filiera”. Per iniziare a sistemare qualche tassello....
6/10/2018







blog comments powered by Disqus


Concorso infermieri: "tutti possono partecipare. E' un diritto inalienabile"

Lavoro | E' la Cisl Funzione Pubblica Alessandria e Asti a mettere i "puntini sulle i" dopo aver ricevuto diverse segnalazioni di infermieri, quasi tutti già impiegati nel settore privato-socioassistenziale-cooperative, per sapere se è corretto che il proprio datore di lavoro ostacoli la partecipazione al concorso pubblico indetto a Casale Monferrato il 2 marzo. " la partecipazione a un concorso è un diritto inalienabile di cui nessuno può privarli"

Quei buoni consigli

Società | Simona era stata aggredita dall'ex compagno che, dopo averla picchiata, ha tentato di darle fuoco. E' accaduto non lontano da qui, a Vercelli. Una vicenda che ha colpito, così come i commenti, postati anche sul nostro giornale on line: “si però è anche colpa delle donne... vanno in giro vestite come prostitute...”

Un concorso per scegliere il nuovo nome di Alexala

Società  | Il bisettimanale Il Piccolo e Radiogol si sono unite per permettere alla popolazione di dare il proprio contributo nella scelta del nuovo nome dell'Agenzia di Promozione turistica Alexala. L'indicazione sta nella parola chiave “Monferrato”. Servono solo “fantasia e originalità”: ecco come fare a partecipare al concorso “Un nome per il turismo”

Ticket sui farmaci: dal 1° marzo in Piemonte non si pagherà più

Piemonte | La giunta regionale ha deciso di cancellare la quota fissa di compartecipazione farmaceutica a carico dei cittadini in vigore dal 2002. Chiamparino e Saitta: "Cancelliamo una tassa sulla salute"

Nuovi contributi ai comuni per la rimozione dell’amianto

Economia | L'assessore regionale all'Ambiente Valmaggia: “a breve potremo pubblicare il bando per finanziare interventi per oltre 2 milioni di euro”