Provincia

Coldiretti: “pioggia e neve sono una manna dopo la siccità”

Quello che si è concluso è stato l’anno più secco dal 1800 con effetti drammatici l'acqua che cade importante per ripristinare le scorte idriche nei terreni, nei laghi e nei fiumi

PROVINCIA - La caduta della pioggia e della neve in alcune zone è manna per ripristinare le riserve idriche dopo un 2017 in cui è caduta quasi un terzo di acqua in meno della media che ha provocato la più grave siccità da 217 anni con drammatici effetti sull’agricoltura ma anche rischi per gli usi civili ed industriali. È quanto afferma Coldiretti Alessandria in riferimento all’ondata di maltempo di queste ore e delle previsioni per i prossimi giorni.

“L’arrivo della pioggia e della neve dopo un anno particolarmente asciutto – sottolinea il presidente provinciale Coldiretti Alessandria Roberto Paravidino – è importante per ripristinare le scorte idriche nei terreni, nelle montagne, negli invasi, nei laghi e nei fiumi”. Nel Nord Italia è caduto l’11% di pioggia e neve in più rispetto alla media dopo che i mesi precedenti erano stati segnati da un lungo periodo di siccità che ha ridotto al minimo le scorte di acqua. Il bilancio del 2017 resta tuttavia fortemente negativo con un deficit idrico del 26% e per questo la caduta della pioggia e della neve è manna per ripristinare le riserve idriche nelle montagne e scongiurare drammatici effetti sull’agricoltura ma anche rischi per gli usi civili ed industriali.
9/01/2018







blog comments powered by Disqus


"Preghiamo affinché non ci siano più vittime dovute all'incuria dell'uomo"

Cronaca | Tutta la comunità di Arquata si è stretta attorno al dolore delle famiglie di Alessandro Robotti e Giovanna Bottaro, la coppia rimasta vittima nel crollo del ponte Morandi a Genova. Il parroco: "non siamo in Chiesa per accusare o individuare le responsabilità della tragedia, ma per pregare"

Fiamme nella discarica di Castelceriolo

Cronaca | Aggiornamento: incendio sotto controllo. Arpa: "nessuna criticità" Un incendio è divampato nella serata di venerdì 17 nell'impianto di rifiuti di Castelceriolo. Le fiamme sono sotto controllo ma i vigili del fuoco, insieme al personale Arpa, sono ancora al lavoro

"Era come essere di nuovo in guerra"

Cronaca | Il racconto di Pasqualina, sfollata dalla zona rossa di Genova dopo il crollo del ponte Morandi ed ora ospite della figlia ad Arquata dove stamattina si celebrano i funerali di Alessandro e Giovanna

Liste d’attesa, la Regione al lavoro sui piani delle Asl

Provincia | Saitta: “In autunno i piani saranno attivi, siamo pronti ad aggredire in modo efficace il problema”. Entrerà anche in funzione il nuovo Cup unico regionale per le prenotazioni. In provincia potenziamenti per le visite in dermatologia, oculistica, gastroenterologia e per gli esami di ecocolordoppler, ecografia addome, mammografia e spirometria

Crollo del ponte Morandi: futuro incerto sulla Acqui - Genova

Ovada | La linea è tuttora bloccata dai blocchi di cemento precipitati. I viaggiatori costretti a utilizzare tre mezzi. "Cosa succederà a settembre quando si tornerà a pieno regime?"