Provincia

Da Casal Cermelli non si passa: il Sindaco dice no alla 'tangenziale alternativa'

Il nuovo tracciato suggerito dal sindaco di Sezzadio andrebbe ad attraversare anche il comune di Casal Cermelli, ma il sindaco Mai si oppone: "Conseguenze negative per la sicurezza della popolazione e sotto il profilo dell'inquinamento atmosferico"

PROVINCIA - Casal Cermelli non ci sta, la nuova tangenziale richiesta dalla Riccoboni Holding per il transito degli automezzi diretti al sito di Cascina Borio per lo smaltimento dei rifiuti della ditta Grassano di Predosa, se sarà effettivamente realizzata, non dovrà passare nel comune amministrato dal sindaco Paolo Ambrogio Mai. Il tracciato alternativo suggerito da Piergiorgio Buffa, primo cittadino di Sezzadio, interesserebbe infatti la Strada Provinciale 185 che attraversa il territorio comunale di Casal Cermelli ed in particolare la frazione di Portanova. 

“Esprimiamo la nostra contrarietà all'aumento del traffico pesante con tutte le conseguenze negative che potrebbe apportare sia sotto il profilo dell'inquinamento atmosferico che della pericolosità per la salute e la sicurezza dei cittadini” scrive Paolo Ambrogio Mai in una lettera inviata nei giorni scorsi alla Provincia e alla Prefettura di Alessandria, al Comune di Sezzadio e ai legali della Riccoboni 

Una presa di posizione che trova ovviamente i favori e le lodi dei comitati ambientali della Valle Bormida che ringraziano pubblicamente il Sindaco di Casal Cermelli. “Per fortuna questa lettera invalida quella del sindaco Buffa. Condanniamo fermamente ogni atteggiamento di dialogo con la Riccoboni e con chiunque metta a repentaglio la falda acquifera” commentano i comitati 'no discarica'. 

L'iniziativa presa in completa autonomia dal sindaco di Sezzadio, che ha comportato il rinvio a data da destinarsi della conferenza dei servizi in programma lo scorso 14 febbraio, ha di conseguenza messo una volta di più sull'attenti l'amministrazione comunale di Casal Cermelli, che ora rivendica la propria presenza al prossimo tavolo di confronto negli uffici tecnici della Provincia riservandosi la facoltà "di ricorrere in ogni sede istituzionale, ivi inclusa l'autorità giudiziaria, per la tutela della popolazione residente".
8/03/2018
Alessandro Francini - redazione@alessandrianews.it







blog comments powered by Disqus


Maturandi ai blocchi di partenza, mercoledì al via le prove per 2.622 studenti

Scuola | Sono 2.622 i maturandi che mercoledì affronteranno la prima delle tre prove scritte dell'esame di maturità. 964 sono gli studenti degli istituti tecnici, seguiti per numero dagli alunni dei licei scientifici

La nuova legge venatoria non piace a nessuno, cacciatori e animalisti: "Incostituzionale"

Caccia | Per fare una legge che andasse bene a tutti sono maggiori le critiche degli apprezzamenti. Cacciatori ed animalisti, questa volta, si vedono concordi su un punto: questa legge regionale ha punti in contrasto con la legge statale

Gaudenzio Ferrari tra Vercelli, Novara e Varallo, una mostra “all’antica” che segue la storia

Cultura | Organizzata in senso cronologico, si tratta dell’esposizione dedicata allo straordinario pittore che oggi diremmo piemontese, architetto, plastificatore, musicista e poeta, che si dipana dalle prime prove fino alle ultime, prodotte a Milano per gli Sforza.

ReI, nuovo modulo e requisito per la domanda

Economia e Lavoro | Non è più richiesta – e per questo il Ministero e l’Inps hanno predisposto un nuovo modello di domanda – la presenza di un minore o di una donna in gravidanza o di una persona disabile o di una persona di età pari o superiore a 55 anni che si trovi in stato di disoccupazione, perché la domanda venga accettata

Basta morti sul lavoro, l'industria sciopera per quattro ore

Economia | I sindacati Cgil, Cisl e Uil hanno confermato le quattro ore di sciopero, dalle 8 alle 12, il prossimo 19 giugno, tutto il comparto dell'industria per chiedere di "fermare la strage" delle morti sul lavoro