Provincia

Impianto trattamento fanghi a Carentino: vince il “No”. L'Agribio ritira il progetto

La ditta Agribio ha accolto l'invito della Conferenza dei Servizi dello scorso 21 settembre a “ritirare il progetto” relativo all'impianto di trattamento fanghi che sarebbe dovuto sorgere a Carentino. “Pericolo” scampato almeno per il momento per i Comuni della zona, che hanno portato avanti in questi mesi una battaglia insieme al Comitato 3a

 PROVINCIA - La conferenza dei servizi che si era tenuta il 21 settembre scorso aveva già messo in evidenza molte perplessità sul progetto presentato da Agribio sull'impianto di trattamento fanghi che sarebbe dovuto sorgere a Carentino. Tanto da chiedere di “ritirare” il progetto così come era.

Molte le osservazioni arrivate anche dalle relazioni dei Vigili del Fuoco, che hanno segnalato tutta una serie di documentazione necessaria che non era “specificata” nel progetto della ditta e dall'Asl che ha parlato di “mancanza di uno studio approfondito relativo alla dispersione e ricaduta delle emissioni, che data la natura dell'attività, potrebbero determinare diffusione di odori sgradevoli, specie in caso di malfunzionamento del biofiltro”.

Osservazioni e mancanze, oltre ai secchi “NO” dei Comuni che per mesi hanno dato battaglia insieme al Comitato 3a (che su queste novità ha organizzato una serata di confronto a Carentino per questa sera giovedì 11 ottobre) e a diversi altri gruppi di cittadini e abitanti di quei territori. Una “buona notizia” per chi ha da sempre osteggiato questo impianto, confermata dal dirigente della Provincia, Claudio Coffano, che parla di “ritiro da parte dell'azienda seguendo l'invito arrivato durante la Conferenza dei Servizi”.

Una battaglia vinta, anche se la guerra non si può dire ancora finita, vista la possibilità e probabilità che Agribio possa ripresentarne uno nuovo di progetto, questa volta in conformità alle osservazioni sollevate.
11/10/2018







blog comments powered by Disqus


Alessandria poco smart, ma in banca i soldi ci sono

Alessandria | La classifica sulla qualità della vita vede Alessandria crescere di poco, ma rimanere sempre nella parte medio bassa. Pesano indicatori come la vecchiaia, l'ecosistema, la disoccupazione dei giovani. E' una città smart? Non molto...

Primarie Pd: vince Marino ma crolla l'affluenza

Politica | Si dimezza in provincia l'affluenza alle urne per le primarie del Pd. Militanti e simpatizzanti erano chiamati a scegliere il futuro segretario regionale. In testa Mauro Maria Marino, di estrazione renziana. Nessuno ha raggiunto però il 50%: la scelta quindi passa all'assemblea regionale

Licenziamento senza un motivo, che tipo di indennizzo?

Economia e Lavoro | Cosa può fare un lavoratore quando viene licenziato senza un motivo, ovvero in caso di licenziamento illegittimo? Quali passi fare per opporsi al licenziamento e soprattutto ha diritto a un indennizzo?

Idee-are: idee di ricerca e innovazione

Fondazione SociAL | Il contributo massimo erogabile per ogni idea di ricerca selezionata e che si svilupperà in un progetto, è di 70.000 euro oneri fiscali inclusi. La presentazione delle proposte avverrà in due fasi. Nella prima fase, con scadenza alle ore 12 del 31 gennaio 2019

Asse Alessandria-Asti contro i tagli di Rfi

Provincia | Il consiglio provinciale ha approvato un ordine del giorno per "il mantenimento dei servizi indispensabili per l'economia del territorio provinciale". Asti sarà alleata di Comune e Provincia per la battaglia per garantire i collegamenti del sud ovest della regione con le dorsali tirreniche e adriatiche