Fondazione SociAL

La Terza Cesta: e-quo mercato che genera valori

"La Terza Cesta. E-quo mercato che genera valori” è un progetto sostenuto da Ceste e dalla Fondazione SociAL nell’ambito del Bando 2017 che si propone di realizzare una piattaforma di e-commerce destinata alla commercializzazione e all’economia sociale

BANDO 2017 - "La Terza Cesta. E-quo mercato che genera valori” è un progetto sostenuto da CESTE e dalla Fondazione SociAL nell’ambito del Bando 2017 che si propone di realizzare una piattaforma di e-commerce destinata alla commercializzazione e all’economia sociale, con riferimento a settori di attività quali l’agricoltura e l’allevamento sociale, la trasformazione agroalimentare, le attività e i laboratori artigianali (sartoria, arti, legno, etc.), realizzate da soggetti svantaggiati, nonché tutte le microproduzioni di associazioni di volontariato. 

Il progetto, realizzato facendo ricorso a competenze tecnico-professionali di giovani e adulti disoccupati o in svantaggio nel campo delle ICT, sostiene l’incremento della sostenibilità economico-finanziaria delle attività dei soggetti del Terzo Settore, aumentando l’autonomia degli stessi e dei loro progetti. 

Una consolidata presenza di organizzazioni del Terzo Settore risponde in via sussidiaria a bisogni e domande sociali a cui gli enti locali faticano a rispondere in modo capillare. Sempre più spesso le organizzazioni del Terzo Settore si propongono di realizzare progetti che diventano vere iniziative economiche valorizzando il “lavoro” e il “fare impresa” di soggetti deboli o in svantaggio come strumento generativo, inclusivo e trasformativo. Diventa cruciale quindi la sostenibilità economica e la capacità delle azioni realizzate di “durare nel tempo” perseguendo gli obiettivi di mission in condizioni di crescente autonomia finanziaria. 

Il progetto favorisce pertanto la possibilità di nuovi canali di finanziamento per il Terzo Settore attraverso lo sviluppo di soluzioni ICT finalizzate alla commercializzazione sul Web dei prodotti nati da iniziative di imprenditoria sociale, per migliorarne così la sostenibilità economica e finanziaria. La piattaforma di e-commerce offre un canale di distribuzione in grado di raggiungere nuovi potenziali clienti, di “mettere in vetrina” i prodotti e i valori che stanno alla base delle scelte produttive (rispetto del territorio, recupero di produzioni tradizionali e artigianali, valorizzazione della differenza culturale, integrazione sociale, benessere delle persone coinvolte, relazioni di fiducia tra chi coltiva/crea e chi consuma i prodotti). 

Favorire la commercializzazione – e il ritorno di investimento di iniziative economiche realizzate nel territorio delle province di Alessandria e Asti, nonché piemontese – crea anche le condizioni per ulteriori e successivi sviluppi di collaborazione e di innovazione, anche sotto il profilo economico e organizzativo. Il valore aggiunto del progetto consiste nella capacità di “mettere a sistema” risorse già investite da enti e fondazioni pubblici e privati in vari progetti che valorizzano il lavoro come strumento di inclusione sociale. L’applicazione di tecnologie e soluzioni di e-commerce anche alle attività produttive del Terzo Settore permette di aprire prospettive commerciali di sostenibilità economica che possono agevolare ulteriori investimenti e l’evoluzione organizzativa dei soggetti coinvolti. 

CESTE è un’associazione senza scopo di lucro che ha per scopo l’elaborazione, la promozione, la realizzazione di progetti progetti educativo-formativi e di solidarietà sociale, tra cui l’attuazione di iniziative socio educative e culturali. Lo stile dell’associazione è ispirato al modello della Glocality (act local, think global) e si prefigge di contribuire allo sviluppo locale attraverso la condivisione di esperienze e competenze professionali dei soci.
3/10/2018
Fondazione SociAL







blog comments powered by Disqus


Ricette mediche per esami e visite: validità estesa a sei mesi

Società | Il provvedimento riguarda le ricette prescritte dai medici di famiglia, dai pediatri e dai medici specialisti ambulatoriali ed è stato condiviso con le organizzazioni sindacali di categoria

Oltre 370 chiamate al giorno al numero unico per le emergenze

Cronaca | La centrale operativa, con sede a Saluzzo, traccia un primo bilancio dopo l'entrata in funzione, dal gennaio 2017, del numero unico per le emergenze 112. Di queste, il 36% è stata inoltrata alla centrale dei carabinieri; nel 21% dei casi si tratta di una emergenza sanitaria

Saamo: si attende il piano per la ristrutturazione

Ovada | Nei prossimi giorni i sindaci esamineranno l'ipotesi formulata dallo studio esterno incaricato di individuare soluzioni alternative alla pesante crisi che dura da anni

Camera di Commercio: contributi per le imprese anche nel 2019

Economia e Lavoro | "Le iniziative, in termini di modalità e imprese, sono già state attuate con successo negli anni precedenti e hanno riscosso particolare gradimento soprattutto da parte delle piccole e medie imprese" commenta Gian Paolo Coscia, presidente della Camera di Commercio di Alessandria

Bressan (Amag): "Investimenti da 210 milioni per un sistema integrato ed efficiente”

Alessandria | “Acqua bene prezioso e diritto di tutti: investimenti da 210 milioni di euro per un sistema integrato ed efficiente” dichiara Mauro Bressan, amministratore delegato di Amag Reti Idriche