Economia

Largo alle donne, nelle imprese sono "Più innovative e coraggiose"

La provincia si conferma il territorio regionale con il maggior numero di imprese femminili, concentrate in gran parte nel commercio e nell'agricoltura. Ulandi: "Non si piangono addosso, ma rilanciano"

ECONOMIA - Coraggio e intraprendenza premiano anora una volta le donne, che dimostrano di sapersi maggiormente adattare a questo mondo del lavoro 'fluido'.

Ancora una volta la provincia di Alessandria chiude l'anno (2017) con la maggior percentuale di imprese femminil in tutto il Piemonte: sono 10.097 sulle 43.292 totali, pari quindi al 23%. La media regionale è 22,4%. 

“Non mi stupisce questo record. Le donne sono più intraprendenti, più coraggiose anche nel commercio e vogliono mettersi più in gioco", commenta orggliosa Manuela Ulandi, presidente provinciale Concommercio. Proprio il commercio è une dei settori in cui si concentrano maggiormente le imprese in rosa. "Non sono più l'altra metà schiacciata del cielo, ma l'universo femminile partecipa in modo paritario al bilancio famigliare. Le imprenditrici sono più volitive, non si piangono addosso ma rilanciano”.

Le imprese sono perlopiù piccole e individuali, il 71%. Oltre al commercio, l'altro settore particolarmente congeliane per le donne è l'agricoltura.

Paola Sacco, presidente regionale Confagricoltura Donna: “Sempre di più le donne scelgono questa strada, studiando in modo mirato e pensando all'imprenditoria agricola, spesso multifunzione: agriturismo e prodotti di nicchia. Sfatiamo il mito tradizionale che l'agricoltura sia un settore maschile. Forse un tempo, in cui la forza fisica era più richiesta. Ma oggi le imprenditrici sono più propense all'innovazione e orientate all'ospitalità. Ben venga per la valorizzazione del territorio”.

“Nonostante un tasso di crescita complessivo negativo, pari -1,6% (ma quello più alto in tutto il Piemonte, a Novara, è un misero +0,8%), il dato alessandrino di imprese-donna ci rende orgogliosi”, commenta Gian Paolo Coscia, Presidente della Camera di Commercio di Alessandria, concorde nel pensare che “L’impresa femminile ha tenacia e determinazione da vendere, qualità più che mai determinanti nel mercato globale”.

Nel commercio e nell'agricoltura sono assorbite quasi la metà delle imprese femminili provinciali: 25% commercio, 23% agricoltura. Agricoltura e commercio sono settori entrambi in sofferenza circa il numero di imprese rispetto al 2016: - 5,8% per l’agricoltura e -0,7% per il commercio. Tasso negativo per le imprese individuali, forse per la minor propensione a rischiare in prima persona: crescono invece molto di più le società di capitali, 5,1%. La Camera di Commercio spiega così questo piccolo salto in avanti: "E' segno costante del processo di graduale strutturazione delle nostre imprese per far fronte al mutamento e alle sfide del mercato". Le imprese artigiane femminili sono 1.647. Seguono, molto distanziate, le società di persone (210), le società di capitale (100), le cooperative (9). 

Altre sofferenze di rilievo, avendo riguardo alla dimensione numerica dei settori, sono “trasporto e magazzinaggio” (-8,5%), “attività finanziarie e assicurative” (-5,7%) e “sanità e assistenza sociale” (-4,9%).

Le imprese femminili giovanili, quelle formate da under 35, sono 972, il 10%. Anche in questo caso le giovani imprenditrici si orientano più in tre settori: commercio (249 ), servizi (154) e attività dei servizi di alloggio e ristorazione (136).

Le imprese femminili straniere sono 973, un decimo: commercio e ristorazone la fanno da padrone. Ma non mancano attivitàdi costruzioni e manifatturiere o servizi di supporto alle imprese. Le Nazioni più rappresentate sono la Romania, la Cina, il Maroco e l'Albania.




 
16/04/2018







blog comments powered by Disqus


"Preghiamo affinché non ci siano più vittime dovute all'incuria dell'uomo"

Cronaca | Tutta la comunità di Arquata si è stretta attorno al dolore delle famiglie di Alessandro Robotti e Giovanna Bottaro, la coppia rimasta vittima nel crollo del ponte Morandi a Genova. Il parroco: "non siamo in Chiesa per accusare o individuare le responsabilità della tragedia, ma per pregare"

Fiamme nella discarica di Castelceriolo

Cronaca | Aggiornamento: incendio sotto controllo. Arpa: "nessuna criticità" Un incendio è divampato nella serata di venerdì 17 nell'impianto di rifiuti di Castelceriolo. Le fiamme sono sotto controllo ma i vigili del fuoco, insieme al personale Arpa, sono ancora al lavoro

"Era come essere di nuovo in guerra"

Cronaca | Il racconto di Pasqualina, sfollata dalla zona rossa di Genova dopo il crollo del ponte Morandi ed ora ospite della figlia ad Arquata dove stamattina si celebrano i funerali di Alessandro e Giovanna

Liste d’attesa, la Regione al lavoro sui piani delle Asl

Provincia | Saitta: “In autunno i piani saranno attivi, siamo pronti ad aggredire in modo efficace il problema”. Entrerà anche in funzione il nuovo Cup unico regionale per le prenotazioni. In provincia potenziamenti per le visite in dermatologia, oculistica, gastroenterologia e per gli esami di ecocolordoppler, ecografia addome, mammografia e spirometria

Crollo del ponte Morandi: futuro incerto sulla Acqui - Genova

Ovada | La linea è tuttora bloccata dai blocchi di cemento precipitati. I viaggiatori costretti a utilizzare tre mezzi. "Cosa succederà a settembre quando si tornerà a pieno regime?"